Archive

Posts Tagged ‘Diptyque’

Eau du Trente-Quatre, scent primavera estate 2013 di Diptyque

February 26, 2013 Leave a comment

EAU-du-34-diptyque-600x856

Un’acqua primaverile ricca di note fresche
Si avvicina la bella stagione e ci chiediamo quali saranno i nuovi profumi di nicchia che la interpreteranno in maniera superba.
Tra questi ci sarà sicuramente la nuova creazione di Diptyque, L’Eau du Trente-Quatre, che sarà uno tra gli scent primavera estate 2013 più raffinati e freschi.
L’acqua entra a far parte della linea 34 boulevard saint germain, che ha una storia particolare. Nata due anni fa, è stata creata per catturare in un flacone il mitico indirizzo parigino del marchio: 34, bd Saint-Germain. Per dare forma al suo progetto Diptyque si è rivolto a Givaudan per realizzare degli Scent Treks. Si tratta della possibilità di catturare dei profumi che riproducano, in modo identico, il profumo dei fiori così come lo respiriamo in natura. Il metodo è stato applicato al 34, bd Saint-Germain: si doveva intrappolare l’anima del luogo.
Nella boutique, il naso ha catturato le note olfattive di combinazioni inedite i cui effluvi si sposano da decenni in totale libertà. Il materiale raccolto è stato talmente vasto da dar vita ad una fragranza emblematica espressa attraverso due universi: l’eau de toilette e il profumo d’ambiente, entrambi firmati da Olivier Pescheux.
Con l’arrivo della bella stagione, anche gli odori presenti nel negozio cambiano e si fanno più frizzanti e briosi. Ecco quindi che il brand decide di offrire una nuova nuance alla gamma 34 boulevard saint germain, pur rimanendo fedele allo spirito della fragranza iniziale. Viene predisposto tutto il necessario per catturare la freschezza atipica del profumo per interni, che mescola note verdi, spezie e muschio, e proporre un’eau de toilette, un nuovo punto di vista olfattivo a questa linea emblematica.
Ecco L’Eau du Trente-Quatre. Eau – che richiama la primissima fragranza della maison: l’Eau de Diptyque – insieme sofisticata e semplice. In realtà, un’interpretazione birichina, un altro sguardo alla boutique, proprio nel momento in cui cambia il tempo e quando le note più verdi prendono il sopravvento sugli effluvi più caldi e sensuali.
“Uomini e donne, giovani e meno giovani vi si identificheranno. Questa volta note aromatiche, rosmarino, chiodi di garofano, ribes nero compongono la loro partitura in sordina. Grazie agli agrumi, L’Eau du Trente-Quatreè rassicurante e senza tempo“, precisa Olivier Pescheux.
Fin dalle prime note, uno slancio di arancia amara, verbena, limone, pompelmo e lavanda, ravvivato da un pizzico di noce moscata, bacche di ginepro e foglie di cannella, apporta alla fragranza una freschezza briosa, sostenuta dall’accordo verde delle foglie di betulla, preso in prestito da Philosykos.
Le note di cuore si organizzano intorno al geranio d’Egitto e alla voluttuosa tuberosa su un fondo di cedro della Virginia, patchouli, una punta di incenso e cisto di Spagna.
Infine, muschi luminosi per conferire a questo equilibrio quanto basta di delicatezza e sensualità.
Presentata in un packaging decorato con il motivo prétorien grigio e rosa a ricordo dei tessuti che Diptyque creava all’inizio, questa nuova arrivata si iscrive perfettamente nella famiglia 34 boulevard saint germain.
L’Eau du trente -quatre sarà disponibile da marzo 2013 nei formati 50 ml e 100 ml.

Fonte: Olfatto Matto

Advertisements
Categories: Cosmesi Tags:

Diptyque Paris, hand-crafted candles for The Photophore Collection

December 14, 2011 Leave a comment

The designer of the diptyque scented oval has created yet another museum-quality masterwork of design. Famed French product and interior designer Jean Marc Gady has fashioned an entirely new way to appreciate the beauty of a mini scented candle. The Photophore Collection features three mouth-blown, hand-crafted candle holders.
The globe made of borosilicate glass, an extremely heat resistant material.
On a classic diptyque candle stand made of black bakelite.

diptyque mini candles, sold separately.

http://www.diptyqueparis.co.uk

Categories: Domus Arredi Tags: