Archive

Archive for the ‘Incanto’ Category

Only Watch 2019, incanto strepitoso per il Patek Philippe Grandmaster Chime 6300A-010

November 16, 2019 Leave a comment

L’ottava edizione dell’asta benefica Only Watch si è tenuta a Ginevra sabato 9 novembre 2019.

Il primo e unico esemplare in acciaio del Patek Philippe Grandmaster Chime è stato venduto per 31 milioni di franchi svizzeri (28 milioni di euro), la quotazione più alta dell’edizione 2019 di Only Watch, diventando il segnatempo più caro del mondo.

Si tratta del primo e unico Grandmaster Chime in acciaio, un metallo che la manifattura ginevrina utilizza raramente nelle sue collezioni e ancor meno quando sono presenti grandi complicazioni.

Il Grandmaster Chime, presentato nel 2014 per commemorare il 175° anniversario della maison, ha fatto il suo ingresso nella collezione corrente della manifattura nel 2016, in versione oro bianco. Si tratta dell’orologio da polso Patek Philippe più complicato, con ben 20 complicazioni, tra cui cinque funzioni sonore, due delle quali brevettate in esclusiva mondiale: la suoneria (sveglia) che suona l’ora preselezionata e la ripetizione della data che suona il giorno del calendario a volontà. La cassa double-face con motivo Clous de Paris guilloché a mano è dotata di un meccanismo brevettato di rotazione.

Oltre alla cassa in acciaio, la Ref. 6300A-010 Grandmaster Chime, appositamente realizzata per Only Watch 2019, si distingue per i quadranti dorati opalini e nero ebano e per la dicitura “The Only One” sul quadrante ausiliario della suoneria per la sveglia a ore 12, per sottolinearne l’esclusività.

Nel 2017, in occasione della settima edizione dell’asta Only Watch, la prima e unica versione in titanio della Ref. 5208 Patek Philippe è stata venduta per 6,2 milioni di franchi svizzeri, ossia la quotazione più alta dell’edizione 2017 e la seconda quotazione più alta dal lancio delle aste benefiche Only Watch. Anche il precedente record assoluto era detenuto da un segnatempo Patek Philippe, la Ref. 5016 in acciaio venduta per 7,3 milioni di franchi svizzeri nel 2015.

Only Watch è un’asta benefica che si tiene con cadenza biennale dal 2005. I ricavi delle vendite sono destinati all’AMM – Association Monégasque contre les Myopathies (Associazione Monegasca contro le Miopatie ). I fondi contribuiscono a finanziare la ricerca sulla Diostrofia Muscolare di Duchenne, una malattia neuromuscolare degenerativa che colpisce una persona su 3.500 nel mondo (bambini, adolescenti e giovani adulti).

Christie’s, incanto memorabile per la tiara reale Fabergé per la principessa Alexandra di Hannover

April 19, 2019 Leave a comment

tiara-asta-christies-lapromenademag

Oggetto del desiderio all’asta del 15 maggio 2019 che si terrà da Christie’s sarà una tiara reale realizzata da Fabergé per la principessa Alexandra di Hannover nel 1904. L’oggetto prezioso è stato creato in occasione del matrimonio della principessa con il granduca di Meclemburgo-Schwerin, Federico Francesco IV.

La madre del granduca, Anastasia Mikhailovna di Russia, grande collezionista di oggetti Fabergé, desiderò chiedere a suo figlio di fare realizzare il suo regalo di nozze proprio dal celebre gioielliere.
Secondo i documenti, Fabergé dichiarò che non avrebbe fatto in tempo a consegnare il gioiello per il matrimonio, poiché non aveva avuto precise istruzioni sul disegno finale della tiara.

La principessa Alexandra di Hannover non poté indossare la tiara Fabergé per il suo matrimonio, ma fu obbligata a indossare la tradizionale corona nuziale di Hannover, gioiello commissionato nel 1761 da re Giorgio III d’Inghilterra per la regina Carlotta di Meclemburgo-Strelitz. La ricevette solo successivamente, per questo la tiara non venne mostrata al pubblico per oltre un secolo.

Il gioiello presenta un fregio di disegni floreali, intrecciati con nastri e incarna l’amore eterno, mentre le frecce rimandano a Cupido, che simboleggia impegno e affetto. Inoltre nove pietre di acquamarina scolpite a forma di pera sono poste sul diadema.

Christie’s metterà all’asta a Ginevra la preziosa tiara Fabergé e dovrebbe raggiungere un costo tra i 200 e i 300mila euro.

Nell’immagine la tiara con acquamarina e diamanti. Ph.Credit Christie’s

Fonte: Finestre sull’Arte

Ponte Casa d’Aste, asta primaverile di arte moderna e contemporanea

May 21, 2018 Leave a comment

Lucio Fontana concetto spaziale

Il Ponte Casa d’Aste è lieto di presentare l’asta primaverile di Arte Moderna e Contemporanea. Appuntamento imperdibile, l’asta offrirà una selezione ricca e diversificata di artisti italiani e internazionali, come Lucio Fontana, Fausto Melotti, Enrico Castellani, Alighiero Boetti, Gastone Novelli, Carol Rama, Vincenzo Agnetti, Mimmo Rotella, Gianfranco Baruchello, Agostino Bonalumi, Emilio Scanavino, Osvaldo Licini, Enrico Prampolini, Valerio Adami . Tra gli autori stranieri più importanti, si segnalano François Morellet, Roberto Matta, Joan Miró, Christo, Serge Poliakoff, Hans Hartung, Victor Brauner, Max Ernst, Tom Wesselman, Ed Ruscha, Victor Vasarely .

La sezione dedicata alla pittura del primo Novecento italiano sarà il cuore dell’asta, e vanterà capolavori dei più grandi esponenti.

Tra gli highlights, si evidenziano “Notturno n.2“, rarissimo lavoro di Osvaldo Licini del 1932, esposto alla prima mostra dell’artista nel 1935 alla Galleria Il Milione; “Natura morta con manichino“, opera di Fausto Pirandello di ispirazione metafisica, e ” Eva“, importante opera di Achille Funi realizzata nel 1919, pluriesposta e pubblicata.

A rappresentare la pittura futurista si trova invece il capolavoro inedito di Enrico PrampoliniSensazione cromatica di giardino” del 1914, dello stesso artista una grande tela del 1930 esposta alla XVII Biennale Internazionale d’ Arte di Venezia. E ancora 2 lavori su carta di Balla, una tela del 1915 di Baldessarri e uno storico Fillia del 1925.

Tra i capolavori della pittura informale italiana, il bellissimo “Terra verde” di Renato Birolli, opera della serie delle Cinque Terre eseguita nel 1957. Spicca, inoltre, su tutti, “Il Trionfo della Morte” di Emilio Scanavino, olio su tela di cm 200×300 eseguito nel 1961, opera dirompente, emozionante e museale.

Di Gastone Novelli due tele di cui una di grandi dimensioni pluriesposta in mostre private e museali.

Da segnalare in catalogo il nucleo di opere del Gruppo Forma 1, proveniente da una importante collezione romana, che include lavori storici di Giulio Turcato, Carla Accardi e Antonio Sanfilippo.

Come ad ogni appuntamento, la scultura è una presenza molto estesa in catalogo. Tra i molti capolavori, si segnalano “Spirale“, un ottone di Fausto Melotti alto cm 192, e un “Crocefisso” in ceramica policroma di Lucio Fontana, un ferro di Ettore Colla e un grande gesso di Mitoraj.

Peculiarità del catalogo primaverile sarà inoltre la presenza di artiste donne che hanno lavorato in Italia nel secondo Novecento, quali Carol Rama, Bice Lazzari, Irma Blank.

Infine, impossibile non menzionare la preziosa lamiera di Lucio Fontana, un “Concetto Spaziale” del 1959 con buchi, graffiti e smalto, due rari arazzi di Alighiero Boetti del 1979 e due storiche tele estroflesse: di Enrico CastellaniSuperficie bianca – 2 – II –” del 1977 e di Agostino Bonalumi Rosso” del 1961.

http://www.ponteonline.com

“Art de Grisogono”, incanto memorabile per il diamante dell’anno da Christie’s a Ginevra

November 21, 2017 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

“Art of De Grisogono, Creation1”, la prestigiosa collana con smeraldi e diamanti, corredata con il diamante bianco D-flawless più grande mai battuto in un’asta, è stata venduta da Christie’s di Ginevra per 33,5 milioni di franchi svizzeri – pari a 28,7 milioni di euro. Il diamante da 163,41 carati é stato trovato in Angola nel 2016. La casa d’aste precisa che il prezzo include tasse e commissioni.

“Oppenheimer Blue”, prossimo incanto per il diamante blu più grande da Christie’s

April 2, 2016 Leave a comment

Si chiama “Oppenheimer Blue” e con 14,62 carati è il più grande diamante blu intenso mai messo all’asta. Sarà in vendita il prossimo 18 maggio da Christie’s a Ginevra come pezzo più prezioso dell’evento “Magnificent Jewels” dedicato al mondo dei preziosi. Classificato dal Gia (Gemological Institute of America) come “Fancy Vivid Blue”, il grado di colore più intenso per i diamanti blu, è stimato tra i 38 e i 45 milioni di dollari. La pietra ha preso il nome dal suo precedente proprietario, sir Philip Oppenheimer, la cui famiglia è stata leader nel settore dei diamanti per 80 anni con la De Beers, prima di cedere il 40% della compagnia alla AngloAmerican plc nel 2012. “Sir Philip avrebbe potuto avere qualsiasi diamante – spiega François Curiel, a capo della Christie’s Asia Pacific and China – ma ha scelto questo per la sua tonalità perfetta, le proporzioni impeccabili e una favolosa forma rettangolare”. “Oppenheimer Blue” è solo l’ultimo di una serie di storici diamanti blu battuti all’asta da Christie’s. Tra questi il Tereshchenko nel 1984, il Wittelsbach Blue nel 2008, il Begum Blue nel 1995 e un anello con diamante blu appartenuto a Maria Antonietta, messo all’asta nel 1983. “I diamanti blu sono particolarmente ambiti – prosegue Curiel – non solo perché sono stupendi, ma anche perché ne esistono pochi esemplari al mondo. Questo in particolare – conclude – può essere definito come una delle gemme più rare: è la gemma delle gemme”. A maggio si saprà se “Oppenheimer Blue” riuscirà a battere la cifra record del “Blue moon diamond”, venduto da Sotheby’s a Ginevra lo scorso novembre per 48,4 milioni di dollari

a cura di Rita Celi

Fonte: La Repubblica

Categories: Incanto Tags: ,

Christie’s, incanto strepitoso per l’anello di diamante rosa “In the Pink”

November 13, 2015 Leave a comment

la_pietra_e_statavendutaadunacquirenteanonimoper287milionidifran

La casa d’aste Christie’s ha inaugurato ieri sera a Ginevra le vendite di alcuni dei più spettacolari gioielli battendo all’asta un diamante rosa di 16,08 carati, il più grande del suo genere mai messo all’asta. La pietra è stata venduta per 28,7 milioni di franchi.

Il diamante chiamato “In the Pink”, è certificato “Fancy vivid Pink” (rosa vivido) dall’Istituto Gemmologico d’America (GIA). L’acquirente è rimasto anonimo.

Secondo Christie’s, si tratta di una pietra rarissima: nell’arco di 250 anni sono solo tre i diamanti rosa messi in vendita che superano i 10 carati del tipo “Fancy vivid”. “Il vivido color rosa significa che la tonalità è la più pura e la più forte di saturazione”, aveva confermato a fine settembre Rahul Kadakia, a capo del reparto gioielli di Christie’s. Il colore è puro e non mostra nessuna traccia di altri quali il viola, l’arancione o il grigio che si trovano solitamente in diamanti rosa di un grado inferiore.

I diamanti colorati interessano sempre più i collezionisti. Il colore rosa rimane un mistero. Secondo alcuni esperti le pietre sarebbero state esposte ad un forte calore e ad una forte pressione.

Fonte: Bluewin

Categories: Incanto Tags:

Ginevra, imminente incanto di diamante rosa su pavé di diamanti bianchi da Christie’s

October 10, 2015 Leave a comment

diamante-rosa

Un diamante rosa taglio cuscino di 16.08 carati andrà in asta da Christie’s a Ginevra il prossimo 10 novembre con una stima di US$ 23-28 milioni.

Ciò che rende questo diamante raro e appetibile per i collezionisti è la purezza del colore. Solitamente i diamanti rosa mostrano una parte di colore secondario, come il viola, l’arancione, il marrone o il grigio. Mentre il diamante Fancy Vivid Pink  in asta è classificato come di tipo IIa.

Il diamante è montato su un anello con una doppia fila di diamanti bianchi in montati a pavè.  Ad ottobre parte il tour internazionale per le esposizioni dei top lot. La prima tappa è Hong Kong, successivamente i gioielli voleranno a New York e Londra.

Fonte: ArtsLife

Categories: Incanto Tags:

Colonia, arte all’incanto sotto il martello di Lempertz 1845

November 26, 2014 Leave a comment

exibartsegnala20141120934

LEMPERTZ 1845

ASTE DI ARTE MODERNA, CONTEMPORANEA E FOTOGRAFIA

28 e 29 novembre, Lempertz, Colonia

Presso Lempertz a Colonia, il 28 e 29 novembre passeranno in asta quasi settecento opere in due giorni: dipinti, sculture e fotografie di artisti moderni e contemporanei di fama internazionale, con notevolissime presenze italiane.

Top lots della tornata di Arte Contemporanea sono due opere particolarmente significative di Anselm Kiefer. I lavori di Kiefer devono essere letti come “opere della memoria”, frutto di dialoghi con il passato – la letteratura, la tradizione alchemica e la mitologia classica – come è evidente dalle opere in asta: in Geheimnis der Farne (Il segreto della felce), Kiefer stratifica i più diversi materiali creando un paesaggio onirico e misterioso (lotto 522, stima: € 450.000/550.000), mentre con la scultura Sappho l’artista ci confronta con un’epifania che appartiene ad un tempo remoto. Sulle spalle della poetessa, sette volumi diventano attributi iconografici di Saffo “generatrice di cultura” – di storia e conoscenza – e il loro peso genera per paradosso una leggerezza eterea (lotto 523, stima € 350.000/400.000).

Günther Uecker, tra i maggiori esponenti del GRUPPO ZERO, è rappresentato con tre opere tra le più tipiche, tra cui Abgesunkenes Quadrat, imponente installazione creata nel 1976 e apice del percorso intrapreso dall’artista vent’anni prima. Qui, il supporto del quadro giace al suolo in frantumi mentre i chiodi si emancipano dallo stesso (lotto 525, stima € 180/140.000).

Sicuro interesse in Italia sarà destato dall’Asta di Arte Moderna (28 Novembre, Evening Sale), con due opere di artisti italiani diparticolare rilievo. L’asta prenderà il via con il bronzo Sagrestano (1883/1884), rarissima opera della produzione di Medardo Rosso (lotto 200, stima € 50.000/70.000). Rosso era l’artista paragonato dai contemporanei ad August Rodin, e senza dubbio si prevede una serrata competizione. Al lotto 371 troviamo invece un delicatissimo Paesaggio di Giorgio Morandi (matita su carta, stima € 18.000/22.000).

Lempertz celebra quest’anno venticinque anni di aste dedicate alla fotografia con un doppio appuntamento (28 e 29 novembre): top lot dell’ Asta di Fotografia Contemporanea è la spettacolare immagine Maid of the Mist, scattata da Andreas Gursky nel 1989 ai piedi delle Cascate del Niagara (lotto 547, stima € 60.000/80.000), accompagnata da scatti di Cartier-Bresson, Robert Mapplethorpe, e da due opere dell’italianissimo Luigi Ghirri, che ha recentemente visto il record d’asta proprio con Lempertz (con Tellaro, 1973, aggiudicata per € 41.500, 2014)

L’arte contemporanea dimostra di non conoscere crisi e due giorni di fervida attività si annunciano a Colonia, che vedrà passare sotto il martello di Lempertz opere di eccezionale qualità.

Illustrazione:

Anselm Kiefer. Sappho. 2002 – 2005

Diversi materiali, h ca. 198 cm

Stima: € 350.000/400.000

Date e cataloghi online:

Asta di Fotografia, 28 novembre 2014, ore 15.00
https://www.lempertz.com/en/catalogues/detail/1041-1-photography.html

Asta di Arte Moderna, 28 novembre 2014, ore 18.00

https://www.lempertz.com/en/catalogues/detail/1043-1-modern-art.html

Asta di Arte e Fotografia Contemporanea, 29 novembre, ore 12.00

https://www.lempertz.com/en/catalogues/detail/1042-1-contemporary-art-i.html

INFO:
info@lempertz.com
– T +49.221.925729
milano@lempertz.com
– T +39.339.8668526

Categories: Incanto Tags: ,

Christie’s, incanto memorabile per il meraviglioso Rolex firmato da Marguerite Koch

August 30, 2014 Leave a comment

Rolex-Costoso

Dopo avervi parlato in passato del Rolex più costoso al mondo, lo storico Paul Newman, eccoci con un nuovo record messo dal marchio di orologi svizzero Rolex.

A battere stavolta ogni previsione è stato quello che vedete in alto, ovvero un rarissimo Oyster Perpetuale risalente al 1949; per lui, infatti, i partecipanti all’asta di Christie’s hanno fatto salire le offerte a ben 1.220.632 milioni di dollari.

L’orologio in questione, dotato di meccanismo automatico, porta la firma dell’artista Marguerite Koch; ciò che lo rende unico e raro è ovviamente il suo quadrante con fondo smaltato che rappresenta una nave ed una balena che attraversano il mare in tempesta.

Fonte: GoLook.it

Categories: Incanto Tags: , ,

The Pink Star, diamante prezioso incanto battuto da Sotheby’s a Ginevra

November 26, 2013 Leave a comment

The-Pink-Star-Diamante

Questo preziosissimo diamante, considerato tra i più costosi e rari al mondo, è stato battuto all’asta da Sotheby’s a Ginevra per un valore di $83 milioni, nel corso dell’evento Magnificient Jewels.
Il suo nome è ”The Pink Star” e, a commentarlo e soprattutto a presentarlo al pubblico è stato l’intraprendente David Bennett, presidente del Dipartimento Gioielli di Sotheby’s Europa e Middle East, oltre che Presidente di Sotheby’s Svizzera: “La sua eccezionale ricchezza di colore, insieme alle dimensioni, sono caratteristiche che superano quelle di qualsiasi altro diamante rosa che provenga da collezioni Reali, statali o private“.
Insomma, si tratta di un pezzo di rara bellezza che, grazie a Sotheby’s, sarà in grado di fare la gioia di qualche ricco collezionista proveniente da qualche parte anche sperduta del mondo, visto che sarà possibile fare offerte anche on-line grazie al nuovo servizio live lanciato dall’azienda.
Scoperto in Botswana, The Pink Star era inizialmente un diamante grezzo da 132,5 carati, che in secondo momento è stato tagliato e pulito dagli artigiani di Steinmetz Diamonds che hanno impiegato circa due anni per trasformarlo nella magnifica opera che è adesso.

Fonte: GoLook.it

Categories: Incanto Tags: ,