Archive

Archive for the ‘Life-News’ Category

Stella McCartney, quattro nuovi store e un nuovo concept

May 31, 2017 Leave a comment

StellaParisstore

Grandi progetti per Stella McCartney che ha programmato per i prossimi due mesi l’apertura di ben quattro boutique. Con loro verrà inaugurato anche il nuovo concept che d’ora in poi  caratterizzerà gli store della Maison.

Parole d’ordine: cura al dettaglio, fatto a mano e attenzione alla sostenibilità. “Volevo suscitare una forte emozione sensoriale nei clienti che visitano i nostri store, curando non solo i prodotti ma anche l’ambiente circostante – ha raccontato la stilista – Inoltre, mi sono posta l’obiettivo di esplorare nuove finiture prendendo in considerazione materiali più sostenibili e rispettosi dell’ambiente con cui creare un’atmosfera più moderna e al passo con i tempi”.

Il primo negozio aprirà i battenti a breve: sarà a Parigi, in Rue Saint Honorè, e andrà ad aggiungersi alla buotique di Galerie Valois aperta nel 2009. Sviluppato su una superficie di 180 metri quadrati su due livelli, ospiterà tutte le collezioni della griffe, dal ready to wear al pret-a-porter, senza dimenticare lingerie, beach wear, calzature e accessori. Così come negli altri futuri monomarca della griffe, verranno utilizzati materiali ecofriendly e riciclati, come legno di recupero e calcestruzzo gettato in opera, ma anche pezzi su misura e fatti a mano, come le piastrellature. Per gli interni invece largo spazio verrà lasciato ai colori tipici del brand e ad un fitto sistema di guide in ottone che sarà la linea guida per il cliente all’interno dello store. La stilista sceglierà poi per ogni boutique alcuni pezzi d’arredamento tra le creazioni degli stilisti contemporanei e gli acquisti fatti alle aste, seguendo una piena filosofia del riuso.

A ruota seguiranno poi le inaugurazioni di Firenze (in Via degli Tosinghi), Costa Mesa (South Coast Plaza) e a New York (al 929 di Madison Avenuen): “Saranno fondamentali per incrementare la forza del marchio e garantire maggiore accessibilità ai prodotti diStella McCartney”, parola del CEO Frederick Lukoff.

Fonte: Luuk Magazine

Advertisements
Categories: Fashion Stores Tags:

Michele Miglionico, ospite a “Italy Festival 2017” di Chongqing

May 24, 2017 Leave a comment

Locandina Italy Fashion Chongqing

MICHELE MIGLIONICO ALLA CONQUISTA DELLA CINA

Lo stilista Michele Miglionico ospite a “Italy Festival 2017” di Chongqing 

Il 27 maggio 2017 alle ore 19.30, in occasione dell’Italy Festival 2017 che si terrà nella splendida cornice di Jiefangbei Square nel cuore della metropoli Chongqing (Cina), gli stilisti Michele Miglionico, Gai Mattiolo, Nino Lettieri, Giada Curti in rappresentanza dell’Alta Moda Italiana presenteranno le loro creazioni di Alta Moda, con la direzione del noto regista di eventi di moda e spettacolo a livello internazionale Alessandro Mazzini  della produzione Mazzini Eventi.

L’evento “Italy Festival 2017”, organizzato dal Comitato Amministrativo del CBD di Jiefangbei sostenuto dalla Camera di Commercio Cina-Italia, dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing e dal World Financial Center di Chongqing, è stato inaugurato il 17 maggio scorso e vedrà la sua conclusione il 27 maggio. Lo scopo di tale evento è quello di celebrare le eccellenze italiane nel campo del fashion, sport, design, enogastronomia, automotive, arte e musica.

Lo stilista Michele Miglionico in tale occasione presenterà 18 outfits, un’antologia delle sue collezioni total red,  quale omaggio alla Cina. Nella cultura cinese il colore rosso simboleggia la fortuna e la gioia, lo si trova ovunque durante la celebrazione del capodanno cinese, feste popolari, riunioni familiari, ed è associato al comunismo ed è il colore predominante della bandiera della Repubblica Popolare Cinese.

Italy Festival 2017” è uno straordinario viaggio nell’eccellenze del Made in Italy, una vera passeggiata emozionale nello stile, tra tradizione, innovazione, modernità, contemporaneità e creatività italiana.

Barneys New York, chief executive officer per Daniella Vitale

February 6, 2017 Leave a comment

daniella-vitale

Già da tempo si parla dei problemi di Barneys New York e non stupisce il giro di poltrone. Daniella Vitale passa da chief operating officer a chief executive officer, ruolo detenuto finora da Mark Lee, che diventa executive chairman.

Voci sui possibili cambiamenti  all’interno dell’insegna di department store circolano da mesi, anche perché Richard Perris, che ha acquisito con Perry Capital la maggioranza nel 2012, ha più volte espresso perplessità sul fatto che Barneys non riesca a trovare un percorso di crescita.

Adesso scommette su Vitale, che lavora nel grande magazzino dal 2010 ricoprendo prima il ruolo di chief merchant ed executive vice president. Nel 2013 è stata promossa chief operating officer, con deleghe su merchandising donna, business development, sviluppo digitale e store operation.

Le sfide che dovrà affrontare Vitale non sono solo legate al futuro di Barneys, ma anche a quello dell’intero settore dei department store che negli Stati Uniti sta vivendo un periodo di difficoltà, in parte strutturale ma anche dovuto al dollaro forte, con il conseguente calo dello shopping dei turisti stranieri.

Fonte: Fashion Magazine

Michele Miglionico, ospite alla Finale Internazionale “THE LOOK OF THE YEAR 2016”

October 18, 2016 Leave a comment

michele-miglionico-the-look-of-the-year

Lo stilista Michele Miglionico ospite alla Finale Internazionale “THE LOOK OF THE YEAR 2016” Teatro Metropolitan di Catania 

“THE LOOK OF THE YEAR 2016”, manifestazione legata al mondo del modelling e osservatorio di ricerca privilegiato sulle future top model che coinvolge ogni anno 50 Paesi nel mondo, giunge alla sua 33esima edizione e vedrà la sua finale internazionale svolgersi sabato 22 ottobre 2016 alle ore 20.30 al Teatro Metropolitan di Catania presentata dalla conduttrice televisiva Jo Squillo. 

Ospite della serata lo stilista Michele Miglionico, già vincitore del “The Look Of The Year Fashion Award 2015”, esponente dell’Alta Moda Italiana, che presenterà un’antologia delle sue collezioni total red con una performance che vedrà coinvolgere anche modelli in quanto quest’anno torna “The Look Of The Year Man”.

Oltre allo stilista Michele Miglionico si alterneranno sulla passerella altri nomi internazionali dell’Alta Moda: Raffaella Curiel, Ettore Bilotta e Luca Litrico.

L’evento coinvolge modelle, agenzie, operatori del settore, tv, radio, giornalisti, fashion blogger, fotografi, case di moda, aziende del settore (make up, prodotti di bellezza, abbigliamento, moda, etc), nonché notissimi personaggi del mondo dello spettacolo e della moda.

Tv Moda Media Partner, sarà trasmesso sul canale 180 di Sky a copertura mondiale, è l’unico canale televisivo italiano che unisce moda, lusso e intrattenimento. Speciali e servizi andranno in onda sul programma “Modamania”, trasmesso sui canali Mediaset, La 5 e Rete 4; TGCOM e The Beach Channel, canale televisivo di Miami che trasmette su Atlantic – Channel 5.

La direzione artistica dell’evento è affidata al direttore di moda, Antonella Ferrari già direttrice del magazine “Freetime Excellence Lifestyle”.

Corropoli, jeans museum nella “denim valley” abruzzese

image

Oltre cinquemila paia di pantaloni di tutte le epoche raccolte da Don The Fuller E l’azienda teramana si appresta a sbarcare anche a Pitti Uomo con tre novità

CORROPOLI. Numerati, appesi uno affianco all’altro e tenuti a temperatura per consentirne la conservazione: sono oltre 5mila paia di jeans rappresentanti di tutte le epoche di qualsiasi parte del mondo raccolti in una sorta di “museo” creato ad hoc in Val Vibrata, nel Teramano, conosciuta come la “denim-valley”, dove tutto ruota intorno alla fabbricazione dei jeans e dove tutto il mondo della moda arriva per fare ricerca e produzione.

La sala è enorme e i jeans sono appesi in file ordinate con dei ganci, tanto che l’area è chiamata “macelleria”. «A ogni “filare”, ha spiegato all’Ansa l’amministratore delegato della Don the Fuller, Mauro Cianti, marchio con sede nel centro di Corropoli in provincia di Teramo, «metteremo il nome delle vie della moda come via Montenapoleone o via Condotti». «Qui», ha aggiunto, «vengono stilisti da tutto il mondo per studiare i best seller dei jeans».

E tre anni fa, ha raccontato Cianti, originario di Sulmona, da un viaggio di ricerca con ultima tappa sulla 5th Avenue di New York, «ci si è resi conto che non esisteva più sul mercato un jeans di altissima qualità a favore di un’offerta quasi tutta proveniente dall’Est del mondo. Con la voglia di mettere sul mercato un jeans di alta qualità made in Italy, anzi made in Abruzzo, è nato il nostro marchio». «In tre anni», ha continuato Cianti, «abbiamo avviato un processo di internazionalizzazione che dall’Abruzzo ci ha portato nei negozi del centro di Amsterdam, in Svizzera, Canada, Corea del Sud, Germania, Londra. Ora stiamo aprendo un ragionamento con gli Stati Uniti. Invece in Italia siamo in centro a Milano e Roma, ma anche a Riccione».

A Sulmona è stato creato un factory store con 4mila capi. Per la creazione dei jeans, si parte da una sala interamente dedicata alla ricerca e ai prototipi. In una zona della fabbrica, invece, i capi, vengono posizionati sotto quelli che all’apparenza sembrerebbero dei semplici neon e invece sono lampade che riproducono la luce del sole a mezzogiorno per controllare qualità, colore e scoprire eventuali difetti. Finora la ricerca ha portato a lavaggi nella mirra, per un effetto da aromaterapia, o nel vino. Ma anche a prodotti di tendenza rivolti a un pubblico che ama lo stile Formentera. Ultima novità della casa abruzzese è il bottone in oro rosa.

Novità che l’azienda ha poortato insieme alle altre novità della sua collezione autunno-inverno 2016-2017 a “Pitti Uomo”, kermesse dedicata alla moda che prende il via martedì a Firenze.

Le altre novità sono il jeans vegano, e il sistema ozone wash, un particolare tipo di lavaggio che riduce l’uso di prodotti chimici nella scolorazione di jeans.

le proposte mirano a rispondere alle esigenze di tutte le fasce di consumatori. Il jeans vegano, senza nessun particolare o inserto realizzato con materiale animale, è dedicato a chi vive seguendo proprio lo stile vegano, mentre quello con i bottoni d’oro è rivolto a chi ricerca stile e lusso anche in un capo versatile e per tutti i giorni come il blu jeans. Attenzione particolare, infine, per il rispetto dell’ambiente con la linea green realizzata utilizzando lavaggi ecologici quali, “Zero water wash”, un lavaggio che riduce i consumi di acqua del 95%.

Per “lavare” e quindi scolorire un jeans con metodo tradizionale servono circa 50 litri di acqua, con questo metodo i appena 5 litri. Ozone wash garantisce l’uso di prodotti chimici certificati oeko tex. Eco aging cioè una sabbiatura ecologica che non espone al rischio di silicosi l’operatore che la pratica.

Le proposte saranno presentate ai buyer stranieri con un fuori Pitti presso lo Show Room toscano Don The Fuller nello Spazio Andreoli, un elegante stabile anni Trenta – l primo autosalone della Lancia – vicino alla fortezza fiorentina.(cr.re.)

Fonte: Il Centro

Mario Boselli, presidente onorario dell’Arab Fashion Council

October 6, 2015 Leave a comment

Mario Boselli

Mario Boselli è il presidente onorario dell’Arab Fashion Council. Boselli, che già riveste lo stesso ruolo in Camera Nazionale della Moda Italiana, di cui è stato per anni il numero uno, è stato nominato a capo dell’organizzazione che rappresenta 22 Paesi della Lega araba. L’Afc è la più grande associazione no-profit della moda, con sede a Dubai, che ha come obiettivo principale quello di promuovere a livello internazionale gli stilisti arabi.

Tra i compiti di Boselli, in primis, l’organizzazione della fashion week araba, in programma a Dubai dal 1 al 4 novembre, oltre a quello di mettere in contatto il ben fatto italiano con la moda araba, e viceversa. “Rivesto questo ruolo dallo scorso aprile, e si tratta di un compito onorario, ma anche operativo”, spiega Boselli a Pambianconews. “Oltre a coordinare i lavori del council sono particolarmente impegnato nel potenziamento della filiera tessile-abbigliamento dei Paesi aderenti”. Sulle ragioni della scelta di un italiano, Boselli commenta: “Ritengo che questa decisione sia un segnale di come il nostro Paese sia visto come esempio di filiera di qualità cui tendere”.

Fonte: Pambianconews

Didofà, orologi tra i protagonisti di “Mondo Prezioso”

October 6, 2015 Leave a comment

Papillon-w900-h900

Dal 9 al 12 ottobre, il brand presenterà in esclusiva le nuove collezioni durante il Salone della gioielleria ambientato nel centro orafo “Il Tarì”   

Fervono i preparativi per l’edizione autunnale di “Mondo Prezioso”, il Salone italiano della gioielleria, che dal 9 al 12 ottobre prenderà forma negli spazi del centro orafo “Il Tarì” di Marcianise (Caserta).

Tra i protagonisti dell’evento anche il brand Didofà (Padiglione Rubino – modulo I 50-52) con i suoi autentici orologi caratterizzati da colorati quadranti in 3d che racchiudono piccoli mondi in miniatura riprodotti con dettagli in rilievo in pasta sintetica modellata e dipinta a mano da artigiani esperti.

Tante le novità in serbo per gli operatori del settore. Su tutte, la nuova, leggiadra “Papillon collection”, che sin dal nome (farfalla in francese) richiama il fascino parigino, leitmotiv ed ispirazione costante per le creazioni del marchio.

Una mini capsule con cinturino rosa cipria, rosso o azzurro, lunetta tempestata di cristalli e nel delicato quadrante dalla texture color ghiaccio, cuoricini ton sur ton in rilievo che vanno a comporre quadrifogli portafortuna sui quali si stagliano piccole butterfly flat in cristallo colorate a contrasto ed altre in 3d in pasta sintetica.

Continua dunque l’ascesa di Didofà, brand amatissimo dalle fashion addicted e non solo, reduce tra l’altro da ottimi riscontri all’ultima Fiera VicenzaOro nonché vincitore di un prestigioso premio ricevuto pochi giorni fa al Gran Galà dell’imprenditoria italiana di Gualdo Tadino, in Umbria.

I suoi segnatempo trendy al momento sono presenti in oltre 2.000 gioiellerie selezionate tra Italia ed estero, fattore quest’ultimo in netta crescita. Specie per quanto riguarda il panorama europeo.

Categories: Life-News, Life-Woman Tags: