Archive

Posts Tagged ‘Electrolux Design Lab’

Electrolux Design Lab 2012 2013, nuovi elettrodomestici

September 26, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La buona cucina, lo sappiamo, è spesso naturale conseguenza di prodotti di ottima qualità, combinati in modo sapiente dallo Chef. Electrolux, con il concorso “Electrolux Design Lab“ aggiunge un altro paio d’ingredienti alla ricetta: il design unito ad un uso mirato delle nuove tecnologie. Lo scopo? Coinvolgere più sensi possibili per far apprezzare e degustare al meglio il piatto servito. Ma non solo. Al concorso hanno preso parte anche idee e concept innovativi per elettrodomestici e oggetti che hanno lo scopo di farci vivere all’interno delle nostre abitazioni, in armonia ed in modo migliore.
Electrolux Design Lab 2012/2013
Da qualche giorno sono state selezionate le 30 idee semifinaliste, l’evento ha coinvolto Università e studenti progettisti provenienti dai 5 Continenti. Il tema del concorso è il 10 ° anniversario Experience Design . Il Design Lab 2012 ha invitato gli studenti di design a trarre ispirazione da autori professionisti di esperienza – come cuochi, architetti, interior designer o designer d’albergo – per progettare elettrodomestici in grado di fornire una più completa esperienza sensoriale. I semifinalisti gareggiano per aggiudicarsi uno dei 10 pass per la finale dell”Electrolux Design Lab” che si svolgerà a Milano il prossimo 25 Ottobre 2012. La giuria, composta da illustri esperti di design, sarà chiamata a giudicare i concept su quattro parametri:
Design intuitivo
Innovazione
Qualità estetiche
Comprensione del consumatore
Al vincitore verrà offerta la possibilità di uno stage retribuito di sei mesi presso uno dei centri Electrolux Design e un premio in denaro di 5.000 Euro. Per il secondo e il terzo classificato rispettivamente 3.000 e 2.000 Euro.
Ma di cosa si tratta? Quali sono queste idee innovative unite al design che arrederanno le cucine del futuro? Ecco qua alcune delle idee arrivate in semifinale (sul sito ufficiale potete trovare tutte le altre).
Alcuni concept in gara
Aeroball
Paese: Polonia
Designer : Jan Ankiersztajn
Scuola: Uniwersytet Artystyczny w Poznaniu
Aeroball rivoluzionarà gli spazi in cui viviamo migliorandoli. Si tratta di soffici sfere “magicamente” fluttuanti in aria che puliscono e filtrano l’aria. Disponibili anche in varietà profumate agiscono quindi come depuratori dell’aria mantenendola fresca in ambienti interni. Oltre a questo i piccoli fiocchi hanno un’ulteriore caratteristica, durante il giorno ogni Aeroball Electrolux assorbe parte della luce che lo circonda per poi sprigionarla delicatamente la sera trasformandosi in una pseudo lucciola rilassante.
ICE
Paese: Spagna
Progettista: Julen Pejenaute
Scuola: Universidad Politécnica de Valencia
ICE la cucina sotto una nuova luce. Questo oggetto non è solo una semplice lampada con luminosità e colori regolabili ma una vera e propria esperienza interattiva della degustazione. Il software presente nel dispositivo è in grado di reagire ai movimenti e di collegare dinamicamente gli oggetti appoggiati sulla tavola. Con ICE è possibile eseguire la scansione degli ingredienti aiutando l’utente a creare il miglior pasto per ogni occasione. L’utente può inoltre accedere ad un vasto database di ricette supportato dalla guida di ICE un ottimo modo per imparare e sperimentare nuove ricette a casa vostra.
SmartPlate
Paese: Regno Unito / Romania
Designer: Julian Caraulani
Scuola: Università di Coventry
Se la nostra ricetta preferita fosse una melodia quale sarebbe? SmartPlate ce lo dice. Si tratta del primo “piatto intelligente” al mondo che riesce a tradurre in suono il cibo messo all’interno per poi inviarlo in wireless al nostro cellulare che ce lo suona. Il piatto sembra riesca a misurare proporzioni e caratteristiche dei vari ingredienti che compongono la pietanza traducendole in note, ritmi e melodie. L’utente potrà, grazie ad un’App specifica, decidere o di ascoltare il risultato o anche di intervenire attivamente alla composizione.
Conclusioni
In questi ultimi anni stiamo assistendo ad un processo mirato a modificare le quotidianità del consumatore. Se finora gli elettrodomestici sono stati oggetti di supporto ed aiuto, ora, che il mercato sembra saturo, i brand si rivolgono al cliente con stile trovando nelle tecnologie e nel design un ottimo supporto per veicolare nuovi servizi. Lo scopo sembra essere quello di appagare i nostri sensi arricchendo e in alcuni casi risvegliando le nostre sensazioni. Solo il tempo potrà dirci se abbiamo veramente bisogno di questi nuovi servizi.

Jacopo Agostini

Fonte: Tasc

Categories: Tech-News Tags: