Archive

Archive for November 16, 2019

Invictus Yacht, debutto mondiale per la nuova GT 320 Atelier

November 16, 2019 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Debutto mondiale per la GT 320 Atelier al Boot Dusseldorf 2020-Prima mondiale al salone tedesco per la nuova GT 320 Atelier, perfetto esempio della capacità di personalizzazione dell’Atelier Invictus-L’Atelier Invictus guidail clienteattraverso un laboratorio virtuale in cui si progetta la barca con inserti materici individuali e dotazioni dedicate-Per la prima volta al Boot anche la CX270 e la GT280S, entrambe con motorizzazione fuoribordo-Due gli stand Invictus: Hall4 Stand B39 e Hall 5 Stand B22

Invictus Yacht si prepara al Boot di Dusseldorf(18-26 Gennaio 2020) con una prima mondiale che pone in primo piano la capacità del cantiere italiano di personalizzare ogni modello a un livello superiore. La GT 320 Atelier infatti è una versione speciale di uno dei modelli iconici di Invictus: l’armatore ha infatti richiesto una particolare ed elegante combinazione di colori, con lo scafo nero lucido e fiancate Personal White, mentre per le tappezzerie del pozzetto la scelta è ricaduta sull’allestimento Eclipse, basato anch’esso sul contrasto di similpelle nera e panna con schienali in tessuto avorio che creano un effetto di lino naturale.

La prua semirovescia, tratto stilistico distintivo della gamma, è stata elaborata per conferire un ulteriore senso di eleganza. A enfatizzare questo tratto il pulpitoa sezione ovale che corre lungo tutta la lunghezza della barca, sottolineando il bordo superiore fino a incontrare la spiaggetta poppiera.

Il layout di coperta prevede l’accesso in pozzetto tramite la spiaggetta di poppa, passando a sinistra del grande prendisole, che può essere ulteriormente esteso grazie alla trasformazione del divanetto a proravia. A centro pozzetto la dinette a L è servita da un tavolo e si affaccia su un mobile stand-up che accoglie una vera e propria “cucina outdoor” dotata di frigorifero, ice maker, grill e lavandino. A mantenere l’eleganza tipica di Invictus, il mobile èdotato di ante che nascondono tutte le attrezzature.

Il pozzetto può essere protetto grazie a un tendalino a scomparsa fornito di serie; tra gli optional dell’Invictus GT 320 spicca poi un hardtop in carbonio che può estendere la proiezione d’ombra tramite un tessuto traforato traspirante tensionato da pali in carbonio.

Le due poltrone per pilota e copilota, separate da un elemento portabottiglie, valorizzano la postazione di guida. A prua, il grande prendisole è dotato di poggiatesta che giacciono sulla tuga creando posizioni di relax che ricordano vere e proprie chaise longue: una composizione articolata che arricchisce notevolmente l’area di prua e include anche i diffusori audio e i portabicchieri.

L’attenzione ai dettagli si unisce, a bordo dell’Invictus GT 320, a quella per le prestazioni. Il cantiere ha infatti previsto un ampio range di motorizzazioni entrofuoribordo benzina o diesel (sia singole che doppie), fino a una potenza massima di 860 cavalli.

L’Atelier Invictus

Un alto livello di finitura e cura del dettaglio, quello garantito dall’Atelier Invictus, comune a tutti i modelli in produzione e cheoffrono già numerose varianti di colore, dotazioni e configurazioni, lasciando notevole libertà di scelta, permettendo al cliente di configurare la barca in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. In piùl’Atelier Invictus mettea disposizione dei propri clienti una rete di artigiani specializzati e fornitori altamente qualificati. Il cliente è così accudito fin dalle prime fasi dell’acquisto e guidato attraverso un vero e proprio laboratorio virtuale in cui si progetta la barca con inserti materici individuali e dotazioni dedicate. La barca di serie diventa così custom, capace di esprimere la personalità, lo stile e i gusti dell’armatore.

Doppio debutto tedesco con la CX270 e la GT280S

Al salone tedesco, per la prima volta dopo il loro debutto all’ultimo Cannes Yachting Festival, saranno presenti anche la CX270 e la GT280S. La prima spicca per i suoispazi interni, molto più ampi se comparati ai concorrenti di pari misura, pur mantenendo al contempo un profilo sportivo grazie all’equilibrio tra disegno della carena e profilo della tuga. La coperta risulta pulita, grazie alla scelta di optare per un’ancora a scomparsa, evitando dunque la presenza di elementi esterni ingombranti.

L’Invictus CX270 ha un carattere sportivo, evidenziato dai due motori fuoribordo da 220 cavalli ciascuno, che si lega con forza alla grande attenzione ai dettagli e a soluzioni che puntano a ottenere il massimo comfort a bordo. L’ergonomia tipica della serie CX è evidenziata dall’attento studio della timoneria a sviluppo verticale.

L’Invictus GT280S è invece la configurazione fuoribordo di uno dei modelli di maggiore successo del cantiere italiano. Grazie a due motori fuoribordo per una potenza complessiva di 500 cavalli, è in grado di raggiungere prestazioni di alto livello, che si uniscono alla caratteristica prua semirovescia e alla grande vivibilità.

Gli altri modelli espostiA confermare l’importanza del Bootper il cantiere italiano, alla manifestazione tedesca saranno esposti anche la GT370, la CX250, l’SX280 e l’FX200.

Categories: Veiculi Tags:

Ladurée, advent calendar 2019 in limited edition for Christmas

November 16, 2019 Leave a comment

Calendrier_Avent_Fermé

There are only a few short months to go until that magical time of year. Meanwhile, Ladurée presents its new advent calendar – the perfect indulgence for all ages in the final run-up. Behind each window, discover a delicious chocolate or sweet: caramels, nougats, flavoured chocolates, calissons and more… A daily treat to sweeten the lead-up to Christmas!

Categories: Life-Visions, News, Sapori Tags:

Grandmaster Chime 6300A-010, ottava meraviglia da Patek Philippe

November 16, 2019 Leave a comment

Ref. 6300A-010

Si tratta del primo e unico Grandmaster Chime in acciaio, un metallo che la manifattura ginevrina utilizza raramente nelle sue collezioni e ancor meno quando sono presenti grandi complicazioni.

Si tratta dell’orologio da polso Patek Philippe più complicato, con ben 20 complicazioni, tra cui cinque funzioni sonore, due delle quali brevettate in esclusiva mondiale: la suoneria (sveglia) che suona l’ora preselezionata e la ripetizione della data che suona il giorno del calendario a volontà. La cassa double-face con motivo Clous de Paris guilloché a mano è dotata di un meccanismo brevettato di rotazione.

Oltre alla cassa in acciaio, la Ref. 6300A-010 Grandmaster Chime, appositamente realizzata per Only Watch 2019, si distingue per i quadranti dorati opalini e nero ebano e per la dicitura “The Only One” sul quadrante ausiliario della suoneria per la sveglia a ore 12, per sottolinearne l’esclusività.

 

Calibro 300 GS AL 36-750 QIS FUS IRM. Movimento meccanico a carica manuale. Indicatore di isolamento delle suonerie. Secondo fuso orario. Indicatore giorno/notte del secondo fuso orario. Giorno della settimana, data (sui due quadranti), mese, ciclo degli anni bisestili a lancetta. Indicazione dell’anno a 4 cifre a finestrella. Indicazione 24 ore e minuti. Indicazione di posizione della corona (R,A,H).

Cassa reversibile in acciaio con motivo “Clous de Paris” guilloché a mano, protetta da umidità e polvere (non impermeabile). Quadrante lato orario in oro rosa, cifre stile Breguet applicate in oro. Lato calendario nero ebano. Base dei quadranti in oro massiccio 18 ct. Cinturino in pelle di alligatore a squama quadrata, nero brillante, cucito a mano, con fermaglio déployant. Diametro della cassa: 47,7 mm. Spessore: 16,07 mm.

Categories: Collectibles, Lux-Man Tags:

Only Watch 2019, incanto strepitoso per il Patek Philippe Grandmaster Chime 6300A-010

November 16, 2019 Leave a comment

L’ottava edizione dell’asta benefica Only Watch si è tenuta a Ginevra sabato 9 novembre 2019.

Il primo e unico esemplare in acciaio del Patek Philippe Grandmaster Chime è stato venduto per 31 milioni di franchi svizzeri (28 milioni di euro), la quotazione più alta dell’edizione 2019 di Only Watch, diventando il segnatempo più caro del mondo.

Si tratta del primo e unico Grandmaster Chime in acciaio, un metallo che la manifattura ginevrina utilizza raramente nelle sue collezioni e ancor meno quando sono presenti grandi complicazioni.

Il Grandmaster Chime, presentato nel 2014 per commemorare il 175° anniversario della maison, ha fatto il suo ingresso nella collezione corrente della manifattura nel 2016, in versione oro bianco. Si tratta dell’orologio da polso Patek Philippe più complicato, con ben 20 complicazioni, tra cui cinque funzioni sonore, due delle quali brevettate in esclusiva mondiale: la suoneria (sveglia) che suona l’ora preselezionata e la ripetizione della data che suona il giorno del calendario a volontà. La cassa double-face con motivo Clous de Paris guilloché a mano è dotata di un meccanismo brevettato di rotazione.

Oltre alla cassa in acciaio, la Ref. 6300A-010 Grandmaster Chime, appositamente realizzata per Only Watch 2019, si distingue per i quadranti dorati opalini e nero ebano e per la dicitura “The Only One” sul quadrante ausiliario della suoneria per la sveglia a ore 12, per sottolinearne l’esclusività.

Nel 2017, in occasione della settima edizione dell’asta Only Watch, la prima e unica versione in titanio della Ref. 5208 Patek Philippe è stata venduta per 6,2 milioni di franchi svizzeri, ossia la quotazione più alta dell’edizione 2017 e la seconda quotazione più alta dal lancio delle aste benefiche Only Watch. Anche il precedente record assoluto era detenuto da un segnatempo Patek Philippe, la Ref. 5016 in acciaio venduta per 7,3 milioni di franchi svizzeri nel 2015.

Only Watch è un’asta benefica che si tiene con cadenza biennale dal 2005. I ricavi delle vendite sono destinati all’AMM – Association Monégasque contre les Myopathies (Associazione Monegasca contro le Miopatie ). I fondi contribuiscono a finanziare la ricerca sulla Diostrofia Muscolare di Duchenne, una malattia neuromuscolare degenerativa che colpisce una persona su 3.500 nel mondo (bambini, adolescenti e giovani adulti).