Archive

Posts Tagged ‘Cividini’

Cividini, autunno inverno 2013 2014

This slideshow requires JavaScript.

Guarda agli anni 70 la collezione Cividini a/i 2013-2014 e lo fa con ironia e innovazione. Il bluson dei Mods diventa raffinato perché in jersey di lana pesante; latunica alla Mary Quant è in jacquard di lana-seta, mentre il Mondrian Dress viene “spalmato” su abiti in flanella, camicie di seta e cappottini, oltre che sui cardigan e le t-shirt di maglia e seta. II pantaloni bell bottoms, poi, sono reinterpretati in tessuto grain de poudre. I materiali utilizzati sono il panno double di cashmere con finissaggio “ zibeline “, flanella soft touch, jersey idi lana pesante, seta mano pesca, grain de poudre di lana stretch, Pellicce broadteil, microdisegni optical in lana e seta, jacquard di lana-seta, cashmere high gauge, lana, serpente stampato a disegni optical, montone a pelo lungo, cavallino extra soft. I colori: nero, beige, cammello, verde, blu, terra, sasso  e miele.

Fonte: VM-Mag

Categories: Catwalks Tags:

Cividini, charity collection per le donne dell’Africa

December 14, 2011 Leave a comment

Dopo il successo della prima edizione di Fashion for Africa che ha portato alla costruzione di una sartoria in Senegal, Cividini prosegue il suo legame con il charity coinvolgendo i giovani talenti del futuro, gli studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano del corso di Laurea in Design della Moda, nella progettazione di una borsa.
La borsa- prevista in 4 esemplari e ideata da Mara Boscaro- è stata realizzata con strisce di vacchetta tagliate a laser e assemblate, parallele tra di loro, su un guscio di morbida nappa con doppie cuciture ad andamento verticale che attraversano da cima a fondo i quadranti e i fianchi. Un secchiello allungato con una tracolla funzionale e comoda da regolare con una fibbia. Le borse saranno messe in vendita a Milano all’asta su ebay dal 9 al 23 dicembre e l’intero ricavato sarà devoluto a “D come sviluppo. Il futuro della Sierra Leone è donna”, il progetto di Coopi a favore del diritto di proprietà e di alfabetizzazione delle donne in Senegal, nei distretti di Kono, Kailahun, Koinadugu e Western Area.
Il fine è ambizioso. E la volontà di Cividini e di Coopi altrettanto. Rafforzando le competenze, creando un networking tra donne a livello locale e nazionale, per aumentare la consapevolezza sui diritti di proprietà e alfabetizzazione e migliorare la situazione della realtà femminile.
Donne che non hanno accesso alla terra nella quale lavorano, che sono vittime di violenza e non hanno nessuna possibilità di influire sui processi decisionali famigliari. Donne costrette all’analfabetismo e private degli strumenti necessari per poter uscire dalla condizione di emarginazione e discriminazione sociale in cui versano.
“La moda è un volano incredibile e rappresenta una risorsa per il futuro: coniugare la sua valenza sociale con il patrimonio culturale dei giovani talenti del futuro mi è sembrata un’opportunità irrinunciabile” ha commentato Piero Cividini.

Fonte: BlogModa

Categories: Life-Woman Tags: ,

Cividini, riorganizzazione della produzione e distribuzione

September 12, 2011 Leave a comment

Dalla Primavera / Estate 2012 Cividini, risolto l’accordo che lo legava al precedente licenziatario, cambierà l’intero assetto produttivo e distributivo delle sue linee.

La maglieria, storica competenza della maison, sulla quale Miriam e Piero Cividini hanno costruito il successo iniziale, verrà distribuita direttamente da Cividini che si avvarrà di una selezionata rete di laboratori la cui specializzazione si articola sia in produzioni di alto artigianato per capi “ fatti a mano “ che nella produzione industriale che si avvale di know how e competenze tecnologicamente tra le più avanzate.

Questo cambiamento di carattere strategico permetterà a Cividini di differenziare l’offerta delle sue collezioni di maglieria rispondendo in modo puntuale alle nuove esigenze di un mercato che richiede sempre maggior elasticità e capacità di risposte adeguate al continuo variare delle sue richieste.

Il pret a porter verrà affidato, a seguito del siglato accordo di licenza, alla padovana Paci srl storica azienda già produttrice e distributrice di diverse linee di successo. Grazie a questo accordo, Paci metterà a disposizione di Cividini la sua importante esperienza produttiva oltre al know-how nella distribuzione di collezioni di alta gamma e pertanto in grado di garantire l’idoneo standard qualitativo del prodotto come pure quello distributivo, fondamenti irrinunciabili per una linea di nicchia quale è Cividini.

Gli accessori in pelle, le sneackers e le sciarpe tessute su antichi telai a mano, che costituiscono un esclusiva piccola collezione indirizzata al completamento del life style Cividini, continueranno a essere prodotti da artigiani dislocati nei comparti tradizionalmente specializzati, nelle specifiche lavorazioni sotto la direzione artistica e commerciale della maison.

Piero Cividini e Fabrizio Lenzi, titolare di Paci srl, si prefiggono con questa collaborazione di raggiungere nelle prossime 4 stagioni circa 80 selezionati punti vendita sul mercato italiano, raddoppiando l’attuale presenza e sviluppando altresì la già importante presenza del brand all’estero.

Il fatturato Cividiniche attualmente è di circa dodici milioni di euro, grazie all’originaria vocazione all’esportazione, è realizzato al 70% all’estero con un’ importante presenza in Giappone dove, oltre che in prestigiosi specialty stores, il brand è presente in 17 importanti Department Stores con corners e shop in shop monomarca.

Seguono, in ordine di importanza, l’Europa, gli Stati Uniti, la Russia e altri mercati storici del Made in italy in Estremo Oriente come Hong Kong, Taiwan e Corea.

Il futuro internazionale di Cividinipunta a rafforzare la sua presenza sia sul mercato tedesco che su quello statunitense cogliendo le occasioni offerte dalla ripresa economica che si sta lentamente ma progressivamente manifestando in particolar modo per i prodotti di lusso; in Germania verrà distribuito dal prestigioso Studio di Andreas Saam mentre in USA, dove la maison è presente in 20 selezionati punti vendita, da Roberto Libani.

Fonte: BlogModa

Categories: Life-News Tags:

Cividini for Dynamo Camp

Il  7 aprile al negozio La Tenda di Milano una serata dedicata ai bambini affetti da patologie gravi Cividini ha realizzato una special edition “Cividini for Dynamo Camp” a sostegno dell’Associazione che offre programmi di Terapia Ricreativa a bambini affetti da patologie gravi e croniche e che sta lavorando per ospitare gratuitamente 1.000 bambini a Limestre (Pistoia), al Dynamo Camp, nel corso del 2011.
Dalla serata del 7 di aprile fino alla giornata del 10 aprile, sarà possibile acquistare al prezzo di 150 euro la sciarpa di Cividini, il cui intero ricavato verrà devoluto a Dynamo Camp; nella giornata del 7 aprile, poi, anche il 10% del ricavato  delle vendite  dei capi della griffe Cividini sarà destinato all’Associazione.
La lunga scarf, in sofisticata tulle di maglina, si ispira al motivo “Paglia di Vienna” a cui  sono stati sovrapposti, virtualmente,  dei ramages , in una palette di colori che intreccia il rosso, il giallo e il blu cina: un accessorio elegante ed evergreen, dallo stile forte e riconoscibile, per una griffe da sempre sensibile alle tematiche attuali e sociali.
Il 7 aprile, presso la boutique La Tenda di via Solferino a Milano, si terrà una serata dedicata a Dynamo Camp, nel corso della quale verranno presentati i progetti della Onlus, le sue attività, la nuova campagna sms (dal 4 al 24 aprile con donazioni al 45506) con il sottofondo musicale di Radio Dynamo, la radio fatta dai ragazzi di Dynamo Camp.

Fonte: BlogModa

 

Categories: Life-News Tags: ,