Archive

Posts Tagged ‘New York City’

New York City, luci e musica nella ‘notte’ newyorkese per antonomasia

December 29, 2011 Leave a comment

Oltre 1 milione di persone sono attese a Times Square la notte del 31 dicembre, quando tra un successo della trasformista Lady Gaga e una hit dell’idolo pop Justin Bibier si saluterà il 2011 per accogliere il nuovo anno. Ma la festa a New York non si ferma al colorato crocevia del mondo: nei cinque distretti sono tante le proposte per festeggiare la “notte” per eccellenza.
Il tradizionale e più seguito evento di Capodanno è quello di Times Square: milioni di persone in piazza e oltre 1 miliardo di telespettatori da tutto il mondo brindano al nuovo anno osservando il celebre Ball Drop, una tradizione lunga 104 anni. Aspettando la mezzanotte saranno Lady Gaga e Justin Bieber ad animare la folla durante lo spettacolo Dick Clark’s New Year’s Rockin’ Eve con Ryan Seacrest.
La grande sfera che con la sua discesa dal One di Times Square segna l’inizio del nuovo anno è ricoperta da 2.688 cristalli liquidi e alimentata da 32.256 luci LED capaci di creare una palette di oltre 16 milioni di colori.
Un desiderio per il 2012: è quello che turisti e newyorkesi lasciano ogni giorno all’interno del Times Square Visitor Center, dove è stato predisposto un muro, il New Year’s Eve Wishing Wall, dove appendere il proprio biglietto con le speranze per l’anno nuovo. E’ possibile inviare il proprio pensiero anche online su timessquarenyc.org. Tutti i desideri verranno poi scritti sui coriandoli che riempiranno Times Square la notte di Capodanno a mezzanotte.
Di corsa verso il 2012: la notte di Capodanno New York Road Runners ospita la Emerald Nuts Midnight Run (nyrr.org). La corsa di circa 6 km a Central Park inizia a mezzanotte preceduta da grandi festeggiamenti: laser show, fuochi d’artificio, parate in costume, musica e danza. Appuntamento al Central Park Bandshell.
L’appuntamento con la musica è alle 20 del 31 dicembre alla Avery Fish Hall, quando la New York Philharmonic diretta da Alan Gilbert si esibirà nel concerto A New Yorker’s New Year’s Eve, con le composizioni di Leonard Bernstein e George Gershwin. I biglietti possono essere acquistati online su nyphil.org.
Tanti i concerti in programma per il Capodanno di New York come Chuck Berry al B.B. King Blues Club & Grill e Assembly of Dust alla Mercury Lounge. Gogol Bordello si esibisce al Terminal 5, Gov’t Mule al Beacon Theatre, e The Budos Band alla Music Hall of Williamsburg. Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti: ticketmaster.com.
Le celebrazioni per il Capodanno a Brooklyn iniziano alle 23 alla Grand Army Plaza e con i fuochi d’artificio di mezzanotte a Long Meadow. I migliori punti di osservazione per gli spettacoli pirotecnici sono Grand Army Plaza, West Drive a Prospect Park e a Prospect Park West tra Grand Army Plaza e 9th Street. Per maggiori informazioni prospectpark.org.
Capodanno sull’acqua con Circle Line Sightseeing Cruises, ammirando i fuochi d’artificio che illuminano la città e le viste mozzafiato su Lower Manhattan e la Statua della Libertà. La crociera di Capodanno include open bar, hors d’oeuvre, DJ set e brindisi di mezzanotte, dalle 22 fino all’1 di notte. I biglietti, di $140 sono disponibili su circleline42.com.
Al Queens Theatre a Flushing Meadows-Corona Park nel Queens, il Capodanno si festeggia con le esibizioni degli acrobati e contorsionisti di Golden Dragon Acrobats. Lo spettacolo inizia alle 19 e include il brindisi di mezzanotte. Per maggiori informazioni e per acquistare i biglietti queenstheatre.org.
Per maggiori informazioni sugli eventi delle vacanze di fine anno a New York: nycgo.com/holidays.
Per maggiori informazioni sulla città di New York: http://www.nycgo.com
NYC & Company è l’ente ufficiale per la promozione turistica di New York City. I suoi obiettivi primari sono l’incremento dell’offerta turistica nei cinque distretti – Brooklyn, The Bronx, Manhattan, Queens e Staten Island, lo sviluppo economico e la diffusione dell’immagine della città di New York nel mondo. nycgo.com
Segui NYC & Company su facebook e twitter!

Fonte: Orient Express

Categories: MondoCity Tags:

Brooks Brothers, nuovo store a New York City

December 13, 2011 Leave a comment


Brooks Brothers ha recentemente inaugurato un nuovo store innovativo, il “Brooks Brothers Flatiron Shop”, proprio nel distretto Flatiron di New York City, il settimo a Manhattan, ubicato in uno spazio di più di 2.000 metri quadrati, esteso su tre livelli, tra la Broadway e la 20° Strada, arredato con tessuti a righe in stile rugby e Oxford e  oggetti d’antiquariato abilmente restaurati, corredati da un rivestimento di mattoni a vista che fanno da sfondo al salotto posto nel piano mezzanino e  alla vasta collezione di immagini vintage estrapolate direttamente dagli archivi dell’azienda illustranti scene di vita quotidiana nei college americani. Le vetrine sono molto alte, provviste di un tendaggio munito del classico logo delle cravatte rep stripe, un simbolo significativo del marchio. Questa visione d’insieme ben congetturata richiama visibilmente un modo di vivere spensierato, dal tipico sapore vintage, non che un punto di riferimento per l’identificazione del brand.
Afferma Claudio Del Vecchio, presidente e amministratore delegato di Brooks Brothers: “Chi poteva sapere che 96 anni dopo saremmo ritornati con il Flatiron Shop a qualche isolato di distanza da uno dei nostri luoghi simbolo! È come se ciò fosse la riaffermazione della voglia che il marchio ha di rimanere sul mercato e dell’incredibile potere che ricopre su di esso. È un modo per onorare il passato e celebrare il futuro con un negozio di nuova concezione, che consentirà al marchio di fare molti passi in avanti”.
L’inaugurazione del Flatiron Shop segna un ritorno alle origini per il brand. Brooks Brothers prima dell’apertura dell’attuale nuovo store dal 1884 al 1915 aveva occupato uno spazio nel quartiere Flatiron, tra la Broadway e la 22° Strada,  mentre finora ubicato al numero 346 di Madison Avenue e la 44° Strada.
Il Flatiron Shop presenterà al suo interno una selezione delle collezioni Brooks Brothers uomo e donna evocando un mix eclettico di “old school” e “new school”, ispirate alle divise dei campus universitari per gli uomini, tra cui le  originali camicie e polo button-down dal taglio extra slim in tessuto Oxford e le sport shirts in washed tattersal o con motivi a righe, oppure ai nuovi classici al femminile per le donne ispirati al mondo del rugby, in maglia Fairisle e gonne scozzesi dal sapore tipicamente vintage.

Marius Creati

Ermenegildo Zegna presso Americana Manhasset nei pressi di New York City

December 11, 2010 Leave a comment
Ermenegildo Zegna ha scelto l’esclusivo shopping mall situato a Long Island, alle porte di New York city, per il suo quattordicesimo store statunitense.
Il punto vendita, che si estende su una superficie di 195 metri quadrati, presenta l’utilizzo di materiali pregiati che trasmettono un’idea di sofisticata ed intramontabile eleganza italiana.
Legni naturali e pietra sono combinati con armonia per creare uno spazio molto vicino ad un esclusivo gentlemen’s club.
Sarà inoltre possibile vedere le sfilate milanesi del brand attraverso un video wall posto all’ingresso della boutique.
Il negozio, oltre a presentare tutte le linee firmate Ermenegildo Zegna e Zegna Sport, dispone anche dell’esclusivo servizio Su Misura.
Robert Ackerman, presidente ed AD della filiale nordamericana del Gruppo biellese, si è detto “orgoglioso di portare cento anni di impegno in termini di qualità ed innovazione alla comunità di Long Island”.

Fonte: Luuk Magazine

 

New York City, South Gate restaurant offre le sue collezioni di vino su iPad Apple

August 28, 2010 Leave a comment

La carta menù scheda su iPads sta prendendo il sopravvento come dispositivo di visualizzazione nelle più recenti versioni di compravendita nei ristoranti più in del momento. Impostare la tendenza è fondamentale per il New York’s South Gate restaurant, un ristorante chic che ha lanciato il progetto di presentare il suo vino mediante dispositivo iPad Apple. Supponendo che i clienti che sorseggiano del vino siano esperti della tecnologia, il ristorante ha elencato più di 650 bottiglie di vino sulle loro tavolette, riportando tutte le informazioni dettagliate, nonché dettagli sulle regioni vinicole più importanti e i vitigni usufruibili con il semplice tocco del pulsante. Inoltre è programmato per aggiornare automaticamente la lista dei vini per le etichette vendute. Immagino che la professione di amministratore del vino sarà in via di estinzione nel momento in cui l’iPad prenderà il sopravvento nella propensione divulgatrice della compravendita enologica, come per le attuali guide informative finora diffuse nei ristorianti!

by Marius Creati