Archive

Posts Tagged ‘New York’

Make Up, anticipazioni autunno inverno 2013 2014

March 14, 2013 Leave a comment

make-up-autunno-inverno-2013-2014-parigi-nina-ricci-600x534

Con Mode à Paris si chiudono le più importanti settimane della moda internazionali. Per quanto riguarda il Make up autunno inverno 2013-2014 si confermano i trend visti a LondraMilano e New York con qualche tocco più futuristico. Gli occhi sono sempre perfettamente sottolineati da punti luce ed elementi che accentuano la profondità dello sguardo. Anche qui ritroviamo il nude look dalle tonailità fredde nelle sue versioni più raffinate – come da Emanuel UngaroMaison Martin Margiela e Akris – o casual – da Barbara Bui e Anne Valérie Hash. Come a Milano, sono presenti le labbra scure nelle tonalità di viola o marrone – hanno sfilato sulle passerelle di Miu Miu, Louis Vuitton che le ha unite allo smoky eyes,  e Anthony Vaccarello tra gli altri – ma viene preferito ampiamente il classico rossetto rosso: eccolo, ad esempio, pieno e sexy unito al nude look da Nina Ricci e Albino, associato allo smoky eyes marrone da Alexis Mabille. Anche qui, si vede ancora lo smoky eyes, tando di moda nelle ultime stagioni, un po’ dimenticato a Londra e New York: lo troviamo, tra gli altri, da Andrew Gn e Acne Studios. Rispetto alle altre settimane della moda, sulle passerelle francese troviamo più colore per quanto riguarda il trucco autunno inverno 2013-2014: raffinato lo scontro tra i toni caldi del marrone e del blu da Guy Laroche e l’azzurro classico di A.P.C., esagerato, come sempre, il make up di Vivienne Westwood. Altre maison puntano su tocchi più futuristici e teatrali: ecco le pennellate rosse sugli occhi delle modelle di Cedric Charlier, le linee nette a sottolineare il contorno degli occhi e le pieghe delle palpebre di Lanvin, le linee nette e il rossetto rosa di Manish Arora, il rossetto arancio sul labbro superiore e neutro su quello inferiore di Jean-Charles de Castelbajac, le sopracciglia marcatissime di Jean Paul Gaultier e John Galliano, i glitter dorati sugli occhi di Chanel, il trucco da fantasma di Gareth Pugh, le linee contemporanee in azzurro di Christian Dior unite al  rossetto fuxia più intenso al centro delle labbra.

Fonte: Olfatto Matto

New York, appartamento di lusso di Madonna

December 14, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Con 8 camere da letto, 5 camini, una terrazza da 200 mq e tantissime altre amenità, l’appartamento di lusso in questione rappresenta soltanto una minuscola fetta del patrimonio immobiliare di Madonna, da anni considerata come la Regina del Pop.
Ad oggi, però, la star ha deciso di mettere in vendita questo suo appartamento di lusso situato a New York, dotato di un’incantevole vista panoramica su Central Park, per il prezzo di 23 milioni di dollari.
Il motivo di questa vendita non è stato ancora ben accertato ma, a quanto pare, Madonna sembra abbia deciso di cancellare i suoi vecchi ricordi, visto che l’appartamento in questione risale a oltre 25 anni fa, quando era sposata felicemente con l’attore Sean Penn.
Di seguito, eccovi alcune foto che mostrano questo grande appartamento di lusso di Madonna a New York in tutto il suo splendore.

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso, Lux-Visions Tags: ,

Baccarat, nuovo flagship store a New York

December 7, 2012 Leave a comment

Bacc600  In apertura a maggio 2013
NUOVO FLAGSHIP STORE BACCARAT A NEW YORK
Nuova location a due piani su Madison Avenue.
Mentre nel 2014 è attesa l’inaugurazione di  Baccarat Hotel&Residences New York.
Baccarat, leader mondiale ineguagliabile per maestria esecutiva e design innovativo dal 1764, annuncia l’apertura del suo nuovo Baccarat flagship store a New York per il mese di maggio 2013, in anticipo sulle celebrazioni per il 250° anniversario dalla sua fondazione. Situato al 635 di Madison Avenue, all’angolo con la 60esima strada, il negozio, progettato dall’architetto e designer Rafael de Cárdenas, avrà una superficie di 260 metri quadri. Il concept del negozio rappresenterà una nuova filosofia distributiva per il marchio e presenterà tutto l’universo Baccarat: oggetti per la tavola, illuminazione, decorazione e gioielli.
“Il nuovo flagship store, nel cuore di New York, sarà il primo del suo genere al mondo e un nuovo punto di arrivo per la prestigiosa “art de vivre” Baccarat. Lo store di Madison Avenue creerà continuità fra il patrimonio storico e la modernità, offrendo oggetti che esprimono virtuosismo, glamour e autentico lusso in un setting contemporaneo” commenta Markus Lampe, CEO di Baccarat. “Da 250 anni Baccarat è la scelta preferita di famiglie reali come anche di celebrità e vogliamo invitare i clienti più esigenti a scoprire gli ‘oggetti del desiderio’ della Maison sperimentandone, al contempo,  il lifestyle unico”.
A creare un concept che possa rappresentare la storia e le capacità di altissimo artigianato di Baccarat – tradizione di ingegno e modernità – è stato chiamato Rafael de Cárdenas. L’elegante progetto offre una sorprendente alternanza di legni pregiati e pietre scure, dove le superfici sfaccettate dell’ingresso riflettono gli scintillanti lampadari “icone” del brand, mentre i materiali caldi, che ricoprono gli ambienti adiacenti, interagiscono con gli oggetti in esposizione creando un linguaggio contemporaneo che conferma Baccarat come una maison del lusso, interprete del design d’alta gamma.
Nel 2014, anno del 250° anniversario, gli amanti del brand avranno un’ulteriore possibilità di vivere il lifestyle Baccarat su scala ancora più importante con l’apertura dell’atteso Baccarat Hotel&Residences New York, joint venture tra Starwood Capital Group e Tribeca Associates. Situato in una delle aree più prestigiose di Manhattan, a due passi dalla Fifth Avenue e di fronte al MOMA, Baccarat Hotel&Residences New York coniugherà design sofisticato un livello di servizio e qualità eccezionali. 
Con una storia gloriosa lunga tre secoli, Baccarat resta, ora più che mai, un simbolo di bellezza senza tempo e di lusso impareggiabile. L’apertura del nuovo flagship consentirà a Baccarat e alla sua leggenda di vivere per i prossimi 250 anni.
BACCARAT
Baccarat (Paris, Euronext, BCRA) è un marchio del lusso francese, leader nel settore di prodotti esclusivi in cristallo di alta gamma. Dall’anno della fondazione – nel 1764, in Lorena –  Baccarat è sinonimo di un savoir-faire unico nonché simbolo dell’art de vivre alla francese. Da 250 anni, il marchio è fonte d’ispirazione per i più rinomati designer da tutto il mondo. Spaziando dagli elementi d’illuminazione all’arte della tavola, dagli oggetti decorativi unici ai raffinati gioielli sino al flaconnage per essence creato su misura, i prodotti del marchio e l’eccellenza della tradizione della Maison sono distribuiti a livello globale e internazionale.
Per scoprire l’universo Baccarat: www.baccarat.com. shopping on line http://www.baccarat.it
Rafael de Cárdenas / ARCHITECTURE AT LARGE
Dal 2006 Rafael de Cárdenas/ARCHITECTURE AT LARGE opera nel mondo del design con uffici a New York e Londra. Lo studio ha lavorato per numerosi progetti residenziali e commerciali, architettura, mobili e oggetti. Più interessato a creare ambienti di atmosfera che alla ripetizione di stili definiti, de Cárdenas/ARCHITECTURE AT LARGE ha lavorato per clienti di diversi settori – Nike, OHWOW, Barneys, Ford Models, Jessica Stam, Aaron Young – e i suoi lavori sono stati pubblicati, tra gli altri, da Elle Décor, Vogue Paris, The New York Times , Wallpaper, Frame, AD Collector ecc. Nel 2011 de Cárdenas ha lanciato la sua prima colezione di arredi con la Johnson Trading Company. Nello stesso anno è stato nominato membro del Consiglio Baccarat, di cui fanno parte sette designer incaricati di tracciare la vision di Baccarat nel futuro.
http://www.architectureatlarge.com
 

Giovanni Rana, grande soddisfazione per il nuovo ristorante a New York

November 27, 2012 Leave a comment

ALIMENTARE: ZAIA SI COMPLIMENTA CON GIOVANNI RANA CHE APRE RISTORANTE A NEW YORK.  “E’ UNA GRANDE SODDISFAZIONE PER TUTTO IL VENETO”
”E’ sicuramente una grande soddisfazione’ per Giovanni Rana, ma lo è anche per tutto il Veneto che vede consolidato all’estero il suo apporto alla grande tradizione della cucina italiana”. A dirlo è il presidente della Regione Luca Zaia, complimentandosi con il presidente dell’omonimo gruppo alimentare che ha aperto a New York il suo primo ristorante negli USA.
”Sono contento – aggiunge Zaia – che Rana abbia coronato uno dei suoi sogni. Viene così offerta alla più importante città degli Stati Uniti un’ulteriore opportunità di conoscere e apprezzare l’agroalimentare veneto, che rappresenta uno dei fiori all’occhiello della nostra produzione. Lo stesso Rana ha sottolineato che, nonostante il periodo di crisi, la vendita della pasta fresca è in crescita. Dobbiamo quindi continuare a puntare sulla qualità”.

Categories: Life-News Tags: ,

Furla, capsule Candy Collection presso il flagship store Saks Fifth Avenue di New York

November 26, 2012 Leave a comment

FURLA UN’ ESCLUSIVA “CANDY CAPSULE COLLECTION”  PER SAKS FIFTH AVENUE 
Ron Frasch – Presidente Saks Fifth Avenue –  e Giovanna Furlanetto – Presidente Furla – hanno presentato presso il  flagship store  Saks in Fifth Avenue la  “Capsule Candy Bag Collection” realizzata in esclusiva per  il department store americano.
La collezione si compone di 5 modelli unici, speciali impreziositi da borchie, gioielli, piume di struzzo o inserti in pitone.
L’artista Rebecca Moses ha creato intorno a ciascun modello una storia che vede protagoniste 5 donne diverse e il legame che le lega alle loro borse e al mondo in esse racchiuso. Il tutto illustrato attraverso i suoi disegni che hanno fatto da scenografia all’evento.
Giornalisti, vip e socialiser sono intervenuti ad esprime il loro apprezzamento e vicinanza la brand fra cui Perrey Reeves, Vera Wang, Cory Kennedy, Elizabeth Minett, Ivan Olita, Susan Tabak, Andrew Pollard, Matthew Stone, Rebecca Moses
Musica a cura della DJ Mia Moretti.

Categories: News Tags: , ,

L’emozione di cambiare stagione

November 23, 2012 Leave a comment

Se pensate che questo articolo sia dedicato ai malesseri derivanti dal cambio di stagione, mal di gola, dolori diffusi alle ossa, reumatismi eccetera, vi dico subito che esiste il sito di Medicina 33 che risponderà adeguatamente alle vostre domande. Qui tratteremo di altro.
Parleremo di scatole, valigie e borsoni stipati nelle cantine, sopra gli armadi, sotto i letti e sui soppalchi. Di valigie, scatole e borsoni che in due momenti dell’anno devono essere recuperati, aperti e svuotati del contenuto, con tutte le conseguenze dirette del caso… lavaggi a mano, in lavatrice e stirature impossibili. Il fenomeno del cambio di stagione, appunto. I sintomi sono ansia, nervosismo e necessità di andare a comprare le scatole dell’Ikea perché “quest’anno sarò ordinata”. I sintomi si manifestano al comparire del primo caldo o del primo freddo a seconda del cambio di stagione di riferimento e durano fino al momento in cui l’agognato cambio sarà stato effettuato. Cosa che si verifica solitamente di sabato o di domenica. Alla fine quello che si prova è il grande senso di soddisfazione che solo un armadio ordinato ti sa dare, ma quello che avviene prima è un momento di tensione psicofisica importante. Si inizia svuotando l’armadio del suo contenuto. Le vere professioniste del cambio stagione lavano, stirano e arricchiscono con rametti di lavanda, appositamente essiccati, i vestiti che devono esser messi via, le dilettanti, invece, escludono ipotesi lavaggio a priori, iniziano piegando con cura e finiscono con … “chi se ne importa, tanto li rivedrò tra sei mesi”. A seconda che si appartenga alla prima o seconda categoria, all’apertura delle valigie ti ritrovi o con  vestiti, gonne e maglioni ordinati e pure profumati o con una massa informe di stoffe arricciate e con l’odore di quelle cose che sono state in un posto chiuso e magari pure umido per svariati mesi. In un modo o nell’altro, arriva il momenti di metter via tutti gli abiti che ci hanno accompagnato per un’intera stagione della nostra vita. Alla fine i vestiti sono come le canzoni. Sono una colonna sonora, solamente più materiale. E così rimetti a posto il vestito con cui hai incontrato una persona che ritenevi importante, quello che indossavi la prima sera che siete usciti da soli, quello di quando sei andata a cena con le tue amiche e avete passato un’intera serata a ridere delle vicendevoli sfighe. Se non sono questi momenti psicologici importanti, allora quali? E poi una volta che hai chiuso tutto dentro una valigia e riempito le mensole dell’armadio, ecco che ti sembra si apra un nuovo capitolo della tua vita. E così eccoci all’inizio di questa nuova stagione invernale davanti ai vestiti che hai appena sistemato in pile ordinate e che diventeranno il ricordo di nuovi momenti che ti prepari a vivere. Un vestito che pensi sarebbe piaciuto tanto a qualcuno che non è più nella tua vita e che magari, in fondo, speri ci sia ancora la possibilità te lo veda addosso, una maglia con cui incontrerai una nuova persona importante, un cardigan per le cene con le amiche che quelle, indipendentemente dalla stagione, ci sono sempre, i maglioni pesantissimi che hai nell’armadio anche se a Roma non li indossi mai, ma che se devi andare a New York sono lì pronti per essere messi in valigia, i tailleur  da indossare a quelle riunioni che devi per forza essere in tiro e che solo a vederli ti procurano un fastidioso senso di nausea, le tute di ciniglia che indosserai per tutto il week end con sotto un paio di Ugg, che non saranno sexy ma quanto sono comodi, gli sciarponi che non riuscirai a toglierti dal collo durante le cene perché hai voluto vestirti scollata anche se ci sono cinque gradi e poi alla fine hai sempre troppo freddo, i cappelli che la pioggia quella fina fina quasi invisibile agisce come una centrifuga sulla piega che ti ha appena fatto il parrucchiere. Visto così il cambio stagione non è poi tanto male. Scrisse quella a cui è venuta l’infiammazione al bicipite dopo averlo fatto. Comunque a questo punto, l’articolo è finito. La stagione è cambiata. Andate a stirare in pace. Sempre che sappiate usare quell’aggeggio bollente. E indossate quel vestito che… non si sa mai.

Fonte: VM-Mag

Categories: Life-Visions Tags:

Perfecto, nuovo chiodo in panno a strisce da Schott

November 8, 2012 Leave a comment

Il leggendario chiodo Perfecto del marchio Schott ora realizzato in un fantasioso panno di lana stampato a righe. Meraviglioso da indossare. Atrium New York.

Categories: Life-Man Tags: , ,