Archive

Posts Tagged ‘Salone Internazionale del Mobile’

Salone Internazionale del Mobile, moda presente all’evento internazionale

Lampada_ROLLER_di_Linea_Zero_disegnata_da_MANUEL_BARBIERI_@_VIC_MATIE_BOUTIQUE-w1000-h1000

Anche quest’anno torna l’appuntamento con il Salone Internazionale del Mobile e il relativo Fuori Salone. L’evento internazionale dedicato alle novità e ai trend del design apre i battenti il 9 aprile per chiudere il 14. Come sempre la città di Milano e molti dei suoi quartieri – non solo Zona Tortona, ma anche Brera e Porta Romana, senza contare che gli eventi saranno dislocati un po’ dappertutto – diventeranno il teatro degli happening che riguardano non più – né solo – le aziende propriamente di design e arredamento, ma anche il mondo della moda. Divenuto, infatti, un vero e proprio contenitore di comunicazione, la vetrina accoglie anche i brand fashion. Durante la settimana del design, ad esempio, Samsonite lancerà il nuovo modello di valigia, la Cosmolite, realizzata in partnership con Lorenzo Pietrantoni. Fratelli Rossetti, ospiterà nella Boutique di Via Montenapoleone la mostra Just One Piece byAlessandro Gedda. Le opere dell’artista rimarranno in vetrino fino alla fine della manifestazione. La poetica storia di Moi e ToiLe vent dans les yeux, il vento negli occhi, continuerà a farci sognare durante la settimana del Salone del Mobile. La coppia di dolci innamorati, scaturiti dalla fantasia del regista Marco Pozzi e tratteggiati dall’illustratore Federico Monti, ci incanterà con un nuovo allestimento creato proprio in occasione della Design week. La video-installazione, composta da 9 nuclei narrativi, si arricchisce per l’occasione di un nuovo elemento e sarà visibile nella boutique Coccinelle di Via Manzoni ang. Via Bigli e nel nuovo store di Corso Buenos Aires, 42 a Milano. Chiara Boni sarà una delle protagoniste di Design View, progetto che prevede lo sviluppo di una città ideale durante la Design Week all’interno dell’area Mad, ovvero la Mecenate Area Design. Questa sera sarà presentato il libro “Intrecci Creativi” a cura dell’architetto Alessia Galimberti con un capitolo dal titolo “La ricerca flessibile”, scritto dalla stilista.Vic Matié, invece, nella sua boutique di Via San Pietro all’Orto ospiterà una speciale pop-unwindow realizzata con le lampade da sospensione Roller e realizzate da Manuel Barbieri per Linea Zero. Sempre per rimanere nel campo delle calzature, Camper ospiterà un’installazione di Doshi Levien che precede il lancio di una capsule collection. Il tutto nella boutique di Montenapoleone. Infine, tra le tante iniziative che animeranno la settimana del design a Milano, nel beauty sarà Rimmel a tornare in tour con il Rimmel Cab, ovvero un bus very british che accoglierà le fan del marchio per ricevere consigli e informazioni da parte di un make up artist Rimmel (per info http://www.facebook.com/RimmelCab). (Viviana Musumeci)

Fonte: VM-Mag

Simonetta Ravizza Home Collection, esordio per la collezione casa

Simonetta Ravizza Home Collection, al suo esordio per il Salone Internazionale del Mobile di Milano 2012, presenta una serie di poltrone e divani, otto pezzi complessivamente, identificati da un segno geometrico ben definito.
Moduli squadrati, tagli di sapore modernista a cavallo tra gli anni ’50 e ’60, elementi echeggianti al bolidismo di fine XX secolo, alle forme pure, morbide, essenziali e sensuali, talvolta consolidati in uno stile sofisticato e avvolgente di tipica ispirazione seventy. La nuova collezione Simonetta Ravizza per l’ambiente riassume suggestioni differenti mettendo in mostra un itinerario di stile libero solcato dalla creatività e dalla pura fantasia: il glam Hollywood patinato dei tempi d’oro tra i ’30 e i ’50, la follia décor e stylé di Tony Duquette e Syrie Maugham, rivisitazioni metropolitane con  tocchi horn & huntler.
Motivo ricorrente tra i diversi modelli é l’impiego del rame per definire le finiture dei dettagli strutturali, una sorta di simbiosi estetica sospesa tra la sperimentazione pura e un sottile gusto rétro, un metallo nobile oggi più che mai amato nel mondo del design contemporaneo, grazie al suo colore caldo, metamorfico e cangiante, che ben si amalgama con la pelliccia predominante, leit motiv della collezione. Le cromie originarie ne identificano il colore iniziando dalla mongolia color sabbia alla volpe rossa, spingendosi fino a nuances più scure e tenebrose che rasentano il nero. Inoltre troviamo la volpella naturale in un mélange soffuso di tenui colori grigi, di nuovi greige, di bruni corroboranti, di bianchi e di avorio. I rivestimenti in pelliccia sono abbinati alla pelle testa di moro ad effetto anticato e  al velluto tête de negre e nero assoluto.

Marius Creati