Archive

Archive for September 4, 2010

Il Mai Tai più costoso al mondo é una versione Bergeron

September 4, 2010 Leave a comment
Il Mai Tai in questione è stato rivisitato dal barman Victor Jules Bergeron Jr nell’Hotel The Merchant presso Belgast, aggiudicandosi anche l’inserimento nel famoso libro dei Guinness dei Primati l’anno scorso per essere stato giudicato il cocktail più caro al mondo, infatti questa succulenta bevanda è stata stimata per la modica cifra di $1.300 a bicchiere. Ma cosa rende così elevato il suo costo? Gli ingredienti sono i medesimi  usati per preparare l’ originale mai tai, ideato nel 1944 da un barman nel bar ristorante Trader Vic‘s  presso Oakland in America (2 dosi di rum J. Wray & Nephew, orzata, Olanda DeKuyper Orange Curacao e il succo di un lime fresco), ma il segreto che lo rende così raro e prezioso è l’aggiunta del rum giamaicano della famosa distilleria J. Wray & Nephew invecchiato ben 17 anni e valutato £26,000 a bottiglia.
by Emilio Di Iorio
Categories: Liquori Tags:

J. Wray & Nephew “original”, il rum giamaicano invecchiato 17 anni in bottiglia oggi un cult ineguagliabile

September 4, 2010 Leave a comment

La famosa distilleria giamaicana Wray & Nephew vanta la produzione di uno speciale run valutato ben £26.000 del quale esistono ben quattro bottiglie non aperte al mondo. La bottiglia é stata promossa anche al Rum Fest Festival, la prima manifestazione di rum in Europa organizzata a Londra.

Era stato imbottigliato nel 1940 con diverse miscele, la più antica delle quali era di circa 25 anni, vale a dire datata intorno al 1915.

Le forniture del rum correvano già nella metà degli anni ’30, in seguito ala creazione del cocktail Mai Tai nel 1934 che usava un rum invecchiato di 17 anni prodotta dalla famosa distilleria. Esso divenne così popolare che, per oltre due anni, l’intera riserva di J. Wray & Nephew fu letteralmente esaurita.

A quel tempo la distilleria iniziò a cambiare i metodi di produzione in modo da velocizzare la produzione delle partite di rum richieste sul mercato. Ciò significava che non potevano malauguratamente riprodurre il rum della stessa qualità, risultato che il portentoso Mai Tai non sarebbe stato più proposto nella sua versione originale. Fino a poco tempo fa! Infatti nel magazzino dell’azienda giamaicana furono ritrovati in seguito i resti di una botte contenente ancora 12 bottiglie di rum originale invecchiato. Una bottiglia è stata offerta a brillanti barman di tutto il mondo in occasione dell’ultimo festival del rum.

by Marius Creati