Archive

Posts Tagged ‘Emirati Arabi Uniti’

Rosewood Abu Dhabi, nuovo hotel extra lusso negli Emirati Arabi Uniti

rosewood-abu-dhabi

Negli Emirati Arabi Uniti prende forma un nuovo hotel extra lusso: il Rosewood Abu Dhabi, nato per fare la gioia di tutti quei paperoni ”stanchi” delle solite offerte ricettive.
La nuova struttura sorge sul suggestivo lungomare di Al Maryah Island, regalando ai fortunati ospiti un panorama mai visto prima. All’interno del complesso, ogni elemento rispecchia la cultura e le usanze del paese, fondendosi in maniera davvero meravigliosa con l’apparato genetico della compagnia alberghiera cui si deve la nascita di questo complesso ricettivo, che offre un’ospitalità ai massimi livelli.
All’interno del Rosewood Abu Dhabi sono presenti ben 189 camere e suite, tutte dotate di servizi e impinanti tecnologici allo stato dell’arte, riuscendo così a deliziare anche i più esigenti grazie al comfort che non teme paragoni con le altre rinomate strutture del posto.
Il Rosewood Abu Dhabi è già stato inaugurato e, per chi vorra prenotare un soggiorno al suo interno, sarà presto inserito anche nell’archivio hotels di Booking.com

Fonte: GoLook.it

Fairmont Hotels & Resorts, complesso ricettivo spettacolare negli Emirati Arabi Uniti

Non è la prima volta che si parla di complessi ricettivi di fascia alta, ma nonostante questo c’è ancora qualcuno capace di stupire per la sua struttura o i suoi servizi.
Possiamo dire che stavolta è il caso della nuova struttura di Fairmont Hotels & Resorts che aprirà nel 2013. Come si può intuire osservando la ricostruzione grafica in alto, questo nuovo resort, oltre ad offrire gli impeccabili servizi di Fairmont, che da anni deliziano milioni di viaggiatori per la loro qualità, punta tutto sul suo design e sulle sue architetture per offrire un impatto visivo unico. Tutto questo, lo ha fatto considerare da alcuni analisti come il complesso ricettivo più spettacolare del mondo, con una facciata che scende direttamente sulla spiaggia e con una struttura altissima che va a nidificarsi come una piramide a gradoni senza punta.
Il nuovo complesso sorgerà precisamente a Ajman, negli Emirati Arabi Uniti, e sarà inaugurato come già accennato nel 2013.
All’interno, saranno presenti 252 camere e suite, più due attici da sogno. Non mancheranno ovviamente le amenità, tra cui due ristoranti che saranno curati da chef di alto calibro per deliziare i palati più esigenti. Saranno presenti, inoltre, alcuni negozi di brand famosi ed impianti sportivi che garantiranno il benessere sia fisico che mentale agli ospiti.

Fonte: GoLook.it

Emirati Arabi Uniti, luci della città di Dubai

April 4, 2012 Leave a comment

Le luci della città di Dubai, luogo incantevole degli Emirati Arabi Uniti, immagine immortalata dall’equipaggio a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. La città di Dubai, la più grande area metropolitana all’interno dell’emirato, é uno dei soggetti preferiti della fotografia spaziale, in gran parte dovuto agli arcipelaghi artificiali unici situati direttamente in mare aperto nel Golfo Persico, i quali sono stati costruiti in modo tale che il loro design completo risulti visibile esclusivamente dal punto di vista aereo o, in modo più impressionate, orbitale. La città presenta un aspetto estremamente accattivante della notte mostrando in modo cristallino il modello di sviluppo urbanistico. Le autostrade e le strade principali sono nettamente definiti dal giallo-arancio delle illuminazione, mentre le aree commerciali e residenziali si risolvono in una macchiolina limitata alle singole luci bianche, blu e giallo-arancio. Diversi grandi aree spendono illuminando le zone limitrofe, sono i grandi complessi alberghieri e i centri commerciali, compreso il Burj Khalifa Tower, classificato come l’edificio più alto del mondo con 828 metri. L’illuminazione brillante della città é in netto contrasto con il buio del Golfo Persico a nord-ovest, le aree non sviluppate e in gran parte quelle non illuminata dislocate a sud-est. Allo stesso modo, i gruppi di illuminazione del complesso Palm Jumeira in basso a destra corrispondono alla parte relativamente piccola dell’arcipelago sviluppato. Le zone luminose relativamente isolate della città, quasi sfocate in realtà, sono dovute alla presenza di nubi irregolari.

Marius Creati

Ferrari Owners Club, corteo di auto di lusso a Dubai

December 7, 2011 Leave a comment

Il Ferrari Owners Club ha appena partecipato alle festività della quarantesima giornata nazionale degli Emirati Arabi Uniti, la cui istituzione risale appunto al 1971, precisamente il 2 dicembre.
Per l’occasione, il prestigioso club Ferrari ha fatto sfilare circa 60 esemplari del Cavallino Rampante nella Jumeirah Beach Road di Dubai, regalando forti emozioni agli spettatori e soprattutto agli appassionati della casa.
La celebrazione di questo speciale evento per il popolo emirato andrà avanti per ben 40 giorni, girando in tutte le città più importanti oltre che nella capitale; l’obbiettivo è ovviamente quello di rendere omaggio all’importante traguardo anagrafico degli UAE.

Fonte: GoLook.it

Ruwa, bevanda analcolica esclusiva degli Emirati Arabi Uniti

Mentre in Europa e nel resto del mondo i drink più costosi sono per la maggior parte alcolici, negli Emirati Arabi Uniti, dove l’alcol è assolutamente proibito, esiste un’alternativa di lusso analcolica per tutti i bevitori più facoltosi.

E’ da considerare che, una bottiglia di questa energica bevanda, è tempestata da ben 8.000 diamanti a taglio smeraldo, incastonati singolarmente a mano, più 200 rubini e 2 fasce in oro bianco massiccio a 18 carati.
Ovviamente, in questo caso, il prezzo stratosferico di Ruwa, da 5,45 milioni di dollari, viene per la maggiore attribuito al “recipiente”, ma c’è da considerare che la sostanza contenuta nella preziosa bottiglia è frutto di un’attenta e raffinata lavorazione artigianale, aromatizzata con fiori di Sambuco e Rosa.
Per chi vuole accontentarsi di qualcosa più economico, però, è disponibile una versione di Ruwa da soli 817 mila dollari; ovviamente si dovrà rinunciare anche alla presenza degli 8 mila diamanti.

Fonte: GoLook.it