Archive

Posts Tagged ‘Brasile’

Armani/Casa, primo flagship store in Brasile

May 31, 2013 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Il Gruppo Armani approda in Brasile a San Paulo inaugurando il primo flagship dedicato alla casa. Si tratta del negozio situato in Alameda Gabriel Monteiro da Silva ne distretto dedicato al design nella città. Lo store è collocato su tre livelli con una vetrina su strada e ha una superficie di 174 metri quadrati. I prodotti Armani/Casa, dai mobili all’oggettistica, dalla decorazione al tessile – sia per la zona giorno sia per la zona notte – sono combinati in base alla loro compatibilità materica, formale e cromatica, il tutto all’interno di uno scenario elegante e luminoso, particolarmente soft. I diversi ambienti si susseguono in un percorso fluido e armonioso, e sono identificati dal pavimento in Chilewich Plynil e dal cartongesso  bianco a soffitto. I pannelli retroilluminati in policarbonato color bronzo, che definiscono il perimetro e gli spazi interni, sono delimitati da una struttura in metallo nero lucido. L’oggettistica viene presentata su display progettati ad hoc, costituiti da tubi laccati nero lucido a tutta altezza, che offrono supporto a ripiani in vetro trasparente.

Fonte: VM-Mag

Sessa Marine, nuovo impianto produttivo in Brasile

October 12, 2012 Leave a comment

Il cantiere Italiano rivela i risultati del primo anno di attività ed inaugura il nuovo impianto produttivo, pianificando le strategie per il 2013.
Il secondo anno di SESSA MARINE BRASIL sarà focalizzato sul servizio al cliente
Sessa Marine Brasil, azienda del Gruppo Sessa Marine, da oltre cinquant’anni leader del settore nautico europeo, annuncia – in occasione del SAO PAOLO BOAT SHOW, dopo un’ anno dall’entrata nel mercato Brasiliano – risultati positivi di vendita e produzione 2011-2012 e si prepara ad un 2013 di grandi novità, con un maggiore focus verso le relazioni con i clienti – approccio da sempre punto di forza del Gruppo.
RISULTATI ENTUSIASMANTI
“Gli obiettivi che abbiamo stabilito e raggiunto nel primo anno di gestione in Brasile erano quelli di installare e organizzare una capacità produttiva locale. Al momento siamo felici di aver raggiunto un eccellente livello qualitativo finale sui quattro modelli di imbarcazioni attualmente in gamma per il Sud America. Dal lato commerciale abbiamo ampliato la nostra rete di distributori ed abbiamo partecipato ad eventi nazionali ed internazionali, con molto successo”. Commenta Massimo Radice Presidente di Sessa Marine Brasil, responsabile del progetto di start up.
I risultati finanziari sono molto incoraggianti: “Siamo stati ben accolti dal mercato brasiliano e ci siamo da subito posizionati come competitors in modo molto forte. Dal Luglio 2011 abbiamo prodotto e venduto ben 30 unità qui in Brasile, generando un fatturato di 7 milioni di Euro”.
Massimo Radice evidenzia anche un grande sforzo nello sviluppo industriale locale grazie alla costruzione del nuovo impianto produttivo di Palhoça presso Florianopolis (SC) e la creazione di un team tecnico basato su forti interscambi con i vari cantieri italiani. “Lo scambio di tecnici tra Italia e Brasile, ha permesso oltre ad una crescita professionale del team brasiliano di Sessa, uno scambio di informazioni e di esperienze sui mercati tropicali utilissimi al miglioramento del prodotto europeo – che al momento è ancora il nostro core business di Gruppo. Il nostro obiettivo è ampliare questa attività di interscambio e renderlo continuo affinché possa contribuire in modo costante alla crescita della competitività aziendale globale”.
LA PIANIFICAZIONE FUTURA
Il secondo anno di Sessa in Brasile (2012-2013) sarà caratterizzato – secondo le previsioni aziendale da una crescita del potenziale produttivo e da investimenti nel miglioramento del servizio al cliente. Soprattutto il post-vendita e il traning tecnico della rete di vendita locale. “Durante il primo anno abbiamo lanciato quattro barche 27, 28, 36 e 40 piedi” – riferisce Radice. “Quest’anno puntiamo ad ampliare la produzione ed incrementare le vendite di questi prodotti – e produrre modelli più grandi come la C44 e la F45. Abbiamo inoltre un progetto di impiantare la linea di produzione del Fly40, modello lanciato in Europa nel 2012 e presentare la versione brasiliana già dal Rio Boat Show 2013”.
“L’implementazione completa dell’impianto produttivo in Santa Caterina” – ancora Radice – “é il nostro fiore all’occhiello. Una nuova fabbrica che si trova all’interno di un parco industriale di 80.000 mq con un area produttiva propria di  9.000 mq ed una superficie coperta di 5.000. La fabbrica è dotata di tutte le più moderne attrezzature di produzione, come due carri ponte da 15 tonnellate, sistemi di ventilazione per il reparto stampatura, magazzino di 3 piani e una area di 400 mq di uffici. Questa fabbrica ha una capacità produttiva di barche fino a 50 piedi con un processo produttivo del tutto simile a quello attuato nelle fabbriche italiane del Gruppo”.

Categories: Lux-News Tags: ,

Battistella, prosecco tarocco spopola in Brasile

IL PROSECCO TAROCCO SPOPOLA IN BRASILE
BATTISTELLA: MINISTRO CATANIA, COSA PENSA DI FARE PER TUTELARE I PRODUTTORI ITALIANI?
Conegliano. “In Brasile spopola il prosecco tarocco. Nel 2011, noi della Battistella, abbiamo per primi denunciato quanto stava accadendo oltreoceano con il ‘prosecco Garibaldi’; sono passati 9 mesi e ora sono in commercio numerose nuove etichette di finto prosecco brasiliano (si vedano nella fotografia in allegato alla mail le bottiglie che ci siamo fatti mandare da Rio de Jeneiro), si parla di milioni di bottiglie, con tanto di ‘fascetta di garanzia’ rilasciata dal Ministero brasiliano. Ministro Catania, cosa pensa di fare per tutelare i produttori italiani di vero Prosecco Dop?”. 
All’appello partecipano Fausto Arrighi, direttore de ‘La Guida Michelin’ e Karen Casagrande, Sommelier dell’anno 2010. I loro contributi in allegato a questa email.
Così, in una lettera aperta inviata al Ministro delle politiche agricole Mario Catania, gli imprenditori veneti Battistella, produttori di vero Prosecco italiano, lanciano al Governo Monti un appello in difesa del celebre perlage veneto e di tutto l’Atlante nazionale dei prodotti tipici, ambasciatori del Made in Italy troppe volte copiati e malamente imitati.
“E’ scandaloso. Non è la prima volta che qualche scaltro imprenditore straniero si comporta da ‘ladro di etichette’: il ‘Prisecco’ in Germania è una realtà, come sono una realtà i finti prosecco in Nuova Zelanda o in Australia. È la prima volta, però, che il fenomeno assume livelli tanto allarmanti: sembra che in Brasile si producano decine e decine di milioni di finto Prosecco, dinamica che, in modo del tutto sleale, fa concorrenza al vero Prosecco italiano Dop – continua Mirco Battistella, dell’omonima azienda Trevigiana produttrice di vero Prosecco certificato”.
“Se anche questa nuova denuncia passerà in sordina, e i policy maker continueranno a fare orecchie da mercante, ci vedremo costretti a organizzare una ‘gettata di prosecco tarocco giù per il tombino’ a Verona, la prossima settimana a Vinitaly, nella speranza che si posino, su questa tanto delicata quanto importante questione, i riflettori dell’opinione pubblica, concludono dalla Battistella, nella missiva inoltrata al Ministro del dicastero di Via Venti Settembre 20, lettera pubblicata anche su www.proseccobattistella.com”.
 

Categories: Life-News Tags: ,

Battistella, prosecco tarocco spopola in Brasile

March 21, 2012 Leave a comment

IL PROSECCO TAROCCO SPOPOLA IN BRASILE
BATTISTELLA: MINISTRO CATANIA, COSA PENSA DI FARE PER TUTELARE I PRODUTTORI ITALIANI?
Conegliano. “In Brasile spopola il prosecco tarocco. Nel 2011, noi della Battistella, abbiamo per primi denunciato quanto stava accadendo oltreoceano con il ‘prosecco Garibaldi’; sono passati 9 mesi e ora sono in commercio numerose nuove etichette di finto prosecco brasiliano (si vedano nella fotografia in allegato alla mail le bottiglie che ci siamo fatti mandare da Rio de Jeneiro), si parla di milioni di bottiglie, con tanto di ‘fascetta di garanzia’ rilasciata dal Ministero brasiliano. Ministro Catania, cosa pensa di fare per tutelare i produttori italiani di vero Prosecco Dop?”.
All’appello partecipano Fausto Arrighi, direttore de ‘La Guida Michelin’ e Karen Casagrande, Sommelier dell’anno 2010. I loro contributi in allegato a questa email.
Così, in una lettera aperta inviata al Ministro delle politiche agricole Mario Catania, gli imprenditori veneti Battistella, produttori di vero Prosecco italiano, lanciano al Governo Monti un appello in difesa del celebre perlage veneto e di tutto l’Atlante nazionale dei prodotti tipici, ambasciatori del Made in Italy troppe volte copiati e malamente imitati.
“E’ scandaloso. Non è la prima volta che qualche scaltro imprenditore straniero si comporta da ‘ladro di etichette’: il ‘Prisecco’ in Germania è una realtà, come sono una realtà i finti prosecco in Nuova Zelanda o in Australia. È la prima volta, però, che il fenomeno assume livelli tanto allarmanti: sembra che in Brasile si producano decine e decine di milioni di finto Prosecco, dinamica che, in modo del tutto sleale, fa concorrenza al vero Prosecco italiano Dop – continua Mirco Battistella, dell’omonima azienda Trevigiana produttrice di vero Prosecco certificato”.
“Se anche questa nuova denuncia passerà in sordina, e i policy maker continueranno a fare orecchie da mercante, ci vedremo costretti a organizzare una ‘gettata di prosecco tarocco giù per il tombino’ a Verona, la prossima settimana a Vinitaly, nella speranza che si posino, su questa tanto delicata quanto importante questione, i riflettori dell’opinione pubblica, concludono dalla Battistella, nella missiva inoltrata al Ministro del dicastero di Via Venti Settembre 20, lettera pubblicata anche su www.proseccobattistella.com”.
FAUSTO ARRIGHI – DIRETTORE DE ‘LA GUIDA MICHELIN’
“Vengo a sapere dell’ennesima frode (questa è la volta del Prosecco )  di un prodotto “tipicamente italiano”.
La gastronomia italiana sta vivendo un momento decisamente  importante, la diffusione e la ricerca di prodotti di qualità ha fatto si che il marchio Italia sia riconosciuto come marchio di qualità in tutto il mondo.
Oggi abbiamo bisogno di alzare la voce , forse di urlare! 
Se chi ha il potere di farlo non si muove a tempo, rischiamo l’ennesimo sgambetto.
Ministri competenti o enti di settore fatevi sentire, l’Italia dei produttori ha più che mai ha bisogno di voi”.
KAREN CASAGRANDE – SOMMELIER DELL’ANNO 2010, FISAR
“E’ straordinario come un vino così semplice sia riuscito a conquistare il mondo, deviando l’attenzione pubblica e dei media sul fenomeno delle Bollicine Trevigiane! Ma sta proprio in questa semplicità, nella sua natura fresca e vivace, nell’abbinamento ad ogni ora del giorno e ad ogni stagione, la sua estrema versatilità, quella di uno spumante  che può essere facilmente riproposto e interpretato anche dall’altra parte dell’oceano.
Ma il Prosecco porta con sé l’essenza delle nostre tradizioni, dell’ospitalità, della realtà viticola storica dei nostri antenati, e di quelle colline meravigliose che ancora oggi affascinano chi le percorre lungo le Rive scoscese. Solo abbandonando i campanilismi, solo guardandoci intorno e vedendo che sono la terra e il nostro lavoro a fare la differenza riusciremo a trasmettere più dell’idea di uno spumante anonimo difficilmente tutelabile.
Dobbiamo essere i primi a capire cosa identifica e rende unico il nostro Prosecco, una matrice che unisce tutti i produttori del territorio come un collante. Capire cosa fa la differenza e quindi difenderla”.
 

Categories: Life-News Tags: ,

Gucci, nuova boutique a San Paolo in Brasile

March 1, 2012 Leave a comment

Terzo negozio in Brasile per Gucci, che ha inaugurato una nuova boutique nello shopping center Cidade Jardim di San Paolo. Un evento festeggiato con il lancio di una linea di prodotti, tra cui una borsa Gucci ‘Boston’, una borsa da uomo da viaggio, una sciarpa in seta e un pareo di seta, il tutto impreziosito da un motivo di ispirazione brasiliana. “Il Brasile non puo’ piu’ essere considerato un mercato emergente per i marchi di lusso”, afferma Patrizio di Marco, presidente e ad di Gucci.
“Il bacino dei consumatori di lusso – fa notare – si sta allargando e nuovi gruppi di clienti stanno emergendo, creando un’interessante combinazione di gusti che portano con se’ sia dei motivi fashion, sia gusti piu’ classici. Sono tutti elementi che si combinano perfettamente con il posizionamento di Gucci, che racchiude una capacita’ unica di combinare tradizione e modernita’, manualita’ artigianale e innovazione, tradizione autentica e autorevolezza nella moda”. La boutique di oltre 570 metri quadrati e’ realizzata con il nuovo design concept del direttore creativo Frida Giannini, caratterizzato da spazi aperti e dall’uso di luce naturale. Rimangono presenti i materiali tradizionali, come il legno di palissandro scuro e il marmo, ma sono introdotti una serie di nuovi materiali quali il vetro rigato, l’oro lucido, gli specchi fume’ e il vetro bronzato.
“Volevo che la sensazione di lusso all’interno dei nostri negozi venisse ulteriormente amplificata grazie a un design concept in armonia con l’immagine attuale del marchio” spiega Frida Giannini. “Questo concept e’ espressione assoluta di un’architettura moderna, nel totale rispetto dei materiali e degli elementi iconici Gucci. Tutto e’ stato scelto con cura per dare il maggior risalto possibile sia al nuovo design che ai prodotti”. Attualmente Gucci conta altre due boutique negli shopping center di Iguatemi a San Paolo e a Brasilia, aperte nel 2009 e nel 2011.

Fonte: IGN Adnkronos

Lamborghini Aventador, video debutto in Brasile

November 25, 2011 Leave a comment

Dopo aver riscosso molto successo sul mercato europeo, dove ha attirato l’attenzione degli appassionati della casa automobilistica del toro e non solo, la supercar Lamborghini Aventador debutta in Brasile, con una previsione del raddoppio delle vendite.
La presentazione del gioiello automobilistico è stata tenuta lo scorso 22 novembre, presso l’aeroporto privato Campo de Marte, a San Paolo, dove ad assistere c’erano miglia di spettatori, molti dei quali hanno già ordinato un’esemplare di questa sportiva estrema.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Visions, Veiculi Tags: ,

Pitti, Guest Nation Brazil… Tudor é

Pitti Immagine, la Fondazione Pitti Discovery e l’Osservatorio per le Arti Contemporanee (OAC) dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze presentano il progetto Pitti Guest Nation, dedicato ai nuovi protagonisti dell’economia mondiale, con l’intento di favorire lo scambio e la conoscenza reciproca tra paese ospitante e paese ospitato. La prima guest nation sarà il Brasile, al centro di un grande movimento culturale, sociale ed economico nello scenario internazionale. Guest Nation Brazil… Tudo è sarà una rassegna di arte, musica e performance contemporanee, e un progetto moda all’interno di Pitti W, che ospiterà uno spazio speciale riservato ai talenti emergenti della moda brasiliana.

Moda giovane emergente. All’interno del salone donna Pitti W alla Dogana, Pitti Immagine presenterà uno spazio speciale riservato ai talenti emergenti della moda donna in Brasile: una selezione di brand e designer giovani – curata dalla fashion consultant Helena Montanarini – in grado di trasmettere e rappresentare gli stili contem- poranei più creativi della moda Made in Brazil, che in molti casi pre- sentano per la prima volta le loro collezioni in Europa. Questi alcuni dei marchi e dei designer coinvolti: Clube Bossa, Gilda Midani, Isabela Capeto, Louloux, Muggia, New Order, Oestudio, Vanessa Montoro, Victor Dzenk.

Arte e creatività contemporanee. Negli spazi della ex-Esattoria della Cassa di Risparmio di Firenze, da martedì 14 a giovedì 16 andrà invece in scena Tudo è, il progetto artistico curato da Alberto Salvadori e Andrea Lissoni.

—-

Pitti Immagine, the Fondazione Pitti Discovery and Osservatorio Arti Contemporanee (OAC) dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze will proudly present the first edition of Pitti Guest Nation, the project dedicated primarily to the new players on the global economy with the aim of promoting trade and further mutual knowledge between the host and guest countries. We warmly welcome our first guest nation, Brazil, a huge country in the midst of great cultural, social and economic changes that make it a leading actor on the international stage. Guest Nation Brazil comprises two distinct yet synergic themes: fashion and contemporary art.

Young fashion talents. Pitti Immagine has reserved an area with- in Pitti W (at the Dogana) specifically for new talents in women’s fashions from Brazil. The area will showcase a selection of young brands and designers – curated by the fashion consult- ant Helena Montanarini – who represent the most creative looks in Made in Brazil fashion – and some of them will be making their European debuts here in Florence. The participating brands and designers: Clube Bossa, Gilda Midani, Isabela Capeto, Louloux, Muggia, New Order, Oestudio, Vanessa Montoro, Victor Dzenk.

Contemporary art and creativity. From Monday 13 to Thursday 16 June the former Esattoria della Cassa di Risparmio di Firenze, will host Tudo è, curated by Alberto Salvadori and Andrea Lissoni.

Fonte: Pitti Immagine

Categories: Pitti Immagine Tags: ,