Archive

Posts Tagged ‘Giuseppe Zanotti Design’

Giuseppe Zanotti Design, tutti i trend della stagione autunnale 2012

September 1, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Giuseppe Zanotti ha recentemente presentato ufficialmente le calzature create per la stagione autunnale, si tratta di una collezione infinita, per questo ho scelto soltanto alcuni modelli particolari ma anche utili a focalizzare i trend dell’autunno 2012,dalle decolletè con tacco cromato omaggio al fotografo Helmut Newton (al quasi Casadei ha dedicato il tacco Blade, ndr) a modelli bon ton con cap toe metallico, passando per sandali gioiello glam rock, stivali da zarina e scarpe scultura degne di Lady Gaga.
La collezione è davvero impressionante, ma per una volta ho preferito estrapolare soltanto alcuni modelli, quelli che senza dubbio serviranno da ispirazione per lo shopping autunnale. Per cominciare sarà fondamentale acquistare almeno un paio di scarpe dotate di pelliccia: finta, anche sfacciatamente finta, se volete il mio parere; nella collezione Zanotti si tratta invece di pelo di visone, a nessuno interessa il mio giudizio personale in merito, ma io lo dico lo stesso! Basta pelliccia, non ha senso e se una donna che calza Zanotti ha bisogno dell’aggiunta di dettagli in pelliccia per sentirsi elegante e “importante”, bè, ha qualche problema. Senza offesa!
Interessante l’abbinamento con le borchie, glam rock al punto giusto.
In primavera gli avvistamenti di decolletè con cap toe in metallo sono stati molti, dal low cost ai grandi marchi di moda, e questo trend non è destinato a lasciarci, anzi, sarà con il freddo che vivrà una seconda giovinezza, addolcito da dettagli femminili come il fiocco piatto proposto da Zanotti.
Immancabili anche le calzature bicolori nere e beige, i colori dell’eleganza sobria per eccellenza, da alternare a calzature gioiello rock da principessa, più sensuali e senza dubbio sfacciate.
E per finire abbiamo degli stivali degni di una zarina, ho notato solo io l’ispirazione alla celebre collezione Babouska di Gucci che nel 2009 ha fatto impazzire tutte le shoes addicted del mondo, grazie a borchie tonde piatte e tacchi portabili ma sexy? Lo stile russian è tornato, siete pronte ad abbracciare questo trend? Io non vedo l’ora!

Fonte: Shoeplay

Extreme Platform, platform vertiginosi di Giuseppe Zanotti Design

July 3, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Adesso ditemi voi se con questo caldo infernale io devo sprecare energie vitali preziose per scrivere una recensione di un paio di scarpe che in bruttezza superano le Daffodile di Louboutin e le sneakers Isabel Marant messe insieme, ossia le decolletè Extreme di Giuseppe Zanotti. Non dite che non vi avevo avvertite.
Sono vere, non si tratta di uno scherzo orchestrato da me e messo in pratica da un bambino che smanetta con Photoshop schiacciando bottoni a caso: sono vere, e sono anche uno dei modelli di punta delle collezione F/W 2012-2013. E vi dirò di più, il peggio deve ancora venire, non fatevi ingannare dal colore splendido e ammirate l’ankle boot Extreme.
Da quando Louboutin ha svecchiato l’arte calzaturiera (poteva anche lasciarla com’era, a mio modesto parere) sdoganando tacchi fetish e plateau da lap dancer sciancata è iniziata una continua gara a chi ce l’ha più… alto. Ogni designer rispettabile ha cercato di stupire, alzando i platform a livelli inverosimili, asportando i tacchi, dando vita a delle collezioni improbabili, che di accattivante e fashion non hanno proprio nulla. Se tra voi c’è qualcuno che apprezza questi modelli è pregato di rispondere a questa domanda: se vedessi queste scarpe nella vetrina polverosa del negozio cinese sotto casa correresti a comprarle o le apprezzi in quanto griffate?
Io penso che nella moda, soprattutto per quanto riguarda gli accessori, si stia superando ogni limite di common sense pur di stupire: da un lato è un buon segno, vuol dire che il messaggio che da anni ripeto sull’importanza delle scarpe non solo come accessori, ma come rappresentazione del nostro modo di essere, è finalmente arrivato a tutti i livelli, dall’altro credo che così si vada solo a perdere credibilità, a scapito di valori come il talento e l’eleganza pura del Made in Italy.
Siamo seri, chi mai indosserebbe per scelta una scarpa del genere, un carrarmato con punta squadrata come neanche le scarpette da danza, un tacco che non si regge bene nemmeno senza il peso di una donna infilato dentro e un plateau interno degno del circo!?

Fonte: Shoeplay

Giuseppe Zanotti Design, nuova boutique a Venezia

June 26, 2012 Leave a comment

Giuseppe Zanotti Design inaugurata lo scorso 25 aprile la prima attesissima boutique a Venezia in un’atmosfera raffinata dal concept contemporaneo, una posizione decisamente strategica quella in Salizada San Moisé, la più importante via del lusso della città lagunare, progettata dall’architetto Gianluca Bonini di Nuovostudio, mediante un sapiente ed equilibrato connubio di materiali tradizionali, tra cui il legno laccato, il marmo, ed l’ottone ossidato e una grafica moderna. La modernità del bianco pseudo ottico e le acidature  mitigano il tradizionalismo dell’oro e dell’ottone, mentre la pavimentazione realizzata in marmo tagliato in lastre echeggia la cultura neoplasticista.
La presenza della boiserie parietale mette in risalto l’attenzione particolare e riservata che, in un’alternanza apparentemente di poco percepibile, esalta splendidi elementi verticali in legno laccato bianco dalle dimensioni e profondità diverse che creano sensazionali giochi di luce che a sua volta amplificano la percezione dello spazio. L’illuminazione é un dettaglio non trascurabile, che si correda delle luci al led adatte ad esaltare il prodotto, non che regalano all’ambiente un aspetto plastico e coinvolgente. Coreografia scenografica e concetto décor sperimentale sono un elemento di distinzione e insieme di comunicazione del brand.

Giuseppe Zanotti Design, jewel shoes declinate al maschile in occasione del Pitti Immagine Uomo

June 25, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Jewel Shoes declinate al maschile. Questo è il concept della collezione Giuseppe Homme, presentata a Firenze in occasione del Pitti Immagine Uomo.
Le loafer hanno sì un’ispirazione che evoca le corti europee dell’800, rivisitate però nel mood contemporaneo: velluti di seta, suede, canvas, bordure in gros grain, strass… I colori sono raffinati: dal blu notte al rosso cardinale, dal verde nobile al nero. Il taglio tondo sul collo è profondo e dona al piede un’allure trés chic. Segnaliamo il mocassino in suede nero e cristalli Swarovski cangianti ton sur ton. Come in un concerto rock. By night, sotto al tuxedo ma anche by day sotto i jeans.
Per l’estate 2013 il must sarà il sandalo piatto nella versione tutta cuoio per uno stile più essenziale e nella variante arricchita da placche metalliche e borchie appuntite per un look più trendy.
In occasione del Pitti Immagine Uomo, in esclusiva per Luisaviaroma e la sua installazione “Superheroes”, una limited edition davvero originale: un mocassino di strass, irriverente com’è nel Dna di Giuseppe Zanotti, ispirato al mondo dei supereroi.

Fonte: BlogModa

Giuseppe Zanotti Design Fall 2012, tutti i trend di stagione in un’unica collezione

This slideshow requires JavaScript.

Giuseppe Zanotti ha recentemente presentato ufficialmente le calzature create per la stagione autunnale, si tratta di una collezione infinita, per questo ho scelto soltanto alcuni modelli particolari ma anche utili a focalizzare i trend dell’autunno 2012,dalle decolletè con tacco cromato omaggio al fotografo Helmut Newton (al quasi Casadei ha dedicato il tacco Blade, ndr) a modelli bon ton con cap toe metallico, passando per sandali gioiello glam rock, stivali da zarina e scarpe scultura degne di Lady Gaga.
La collezione è davvero impressionante, ma per una volta ho preferito estrapolare soltanto alcuni modelli, quelli che senza dubbio serviranno da ispirazione per lo shopping autunnale. Per cominciare sarà fondamentale acquistare almeno un paio di scarpe dotate di pelliccia: finta, anche sfacciatamente finta, se volete il mio parere; nella collezione Zanotti si tratta invece di pelo di visone, a nessuno interessa il mio giudizio personale in merito, ma io lo dico lo stesso! Basta pelliccia, non ha senso e se una donna che calza Zanotti ha bisogno dell’aggiunta di dettagli in pelliccia per sentirsi elegante e “importante”, bè, ha qualche problema. Senza offesa!
Interessante l’abbinamento con le borchie, glam rock al punto giusto.
In primavera gli avvistamenti di decolletè con cap toe in metallo sono stati molti, dal low cost ai grandi marchi di moda, e questo trend non è destinato a lasciarci, anzi, sarà con il freddo che vivrà una seconda giovinezza, addolcito da dettagli femminili come il fiocco piatto proposto da Zanotti.
Immancabili anche le calzature bicolori nere e beige, i colori dell’eleganza sobria per eccellenza, da alternare a calzature gioiello rock da principessa, più sensuali e senza dubbio sfacciate.
E per finire abbiamo degli stivali degni di una zarina, ho notato solo io l’ispirazione alla celebre collezione Babouska di Gucci che nel 2009 ha fatto impazzire tutte le shoes addicted del mondo, grazie a borchie tonde piatte e tacchi portabili ma sexy? Lo stile russian è tornato, siete pronte ad abbracciare questo trend? Io non vedo l’ora!

Fonte: Shoeplay

Platform Wedge Booties, camaleontica Lady Gaga in Giuseppe Zanotti Design

May 29, 2012 Leave a comment

Scenografie maestose, 110 tappe previste e diversi paesi da visitare per un tour che si prospetta memorabile. The Born This Way Ball Tour sarà un’Opera Electro-Pop-Metal. Per l’attesissimo evento, la camaleontica icona pop non ha certo intenzione di rinunciare al suo tipico stile provocatorio e incisivo. E anche per questa occasione, il team creativo della cantante si è rivolto a Giuseppe Zanotti per completare il suo outfit con una creazione unica e personalissima.
Una collaborazione, quella con lo stilista italiano, che va avanti da tempo come conferma lo stesso Giuseppe “Collaboro con Lady Gaga e Nicola Formichetti da tempo ormai. Per me è di grande stimolo e sono orgoglioso di questa collaborazione. La mia sfida è quella di cercare di interpretare gli input che provengono da lei e dal suo stylist per riuscire ad entrare nel suo universo con le mie scarpe. A lei piacciono prodotti al limite, estremi, e io cerco di lavorare su questi limiti, su questi eccessi creativi, per realizzare un prodotto ad alto valore creativo e calzabile allo stesso tempo. Scarpe estreme, altissime, ma portabili”. Nascono così creazioni uniche nel loro genere, capaci di dar vita e respiro a sogni surreali. Sorprendente ancora una volta il risultato. Futuristici Platform Wedge Booties in morbida nappa nera e fascia in vinile trasparente. L‘altezza vertiginosa e la linea pulita rivelano un’anima dark. Sospesa su 243 millimetri di platform la cantante presenta al mondo la sua ultima impresa in un poster ufficiale che ha il tono di una favola dark. Un oscuro castello avvolto dalla nubi e una Miss Gaga metà donna e metà tastiera, a rimarcare un’anima totalmente devota alla musica. Irriverente e dissacrante, la cantante americana appare sulla scena in un abito scultura, ai piedi l’ultima creazione di Giuseppe. Lo stesso modello indossato lo scorso 21 aprile, in occasione del suo arrivo a Seoul, prima tappa del tour.

Fonte: BlogModa

Giuseppe Zanotti Design, sandali gioiello in camoscio

I sandali gioiello non sono facili da portare per chi non trascorre interi weekend a saltare da un red carpet ad un altro, ma sono così belli e sfacciatamente kitch che non posso non amarli. La mia ultima tentazione è un modello Giuseppe Zanotti realizzato in camoscio nero impreziosito da una catena di strass piuttosto grandi che illuminano i piedi, la falcata, e l’intera esistenza della donna che avrà la fortuna di indossarli.
Nel sito non c’è scritto ma credo che per indossarli sotto al sole siano necessari degli occhiali speciali, come quelli che si usano quando ci si sottopone al laser, avete visto quanto sono splendenti questi strass? Ed è solo una foto! Dal vivo devono essere “to die for”.
Ad essere memorabile non è solo il gioco glitter, ma anche la forma di questi sandali, puliti e leggeri nonostante la decorazione gioiello: “scarpe come queste non dovrebbero giacere abbandonate in una scarpiera, dovrebbero vivere una vita di scandali e passione” (Maggie/Cameron Diaz nel film “Se fossi lei”).

Fonte: Shoeplay