Home > Lux-News > Fernanda Gattinoni, esposizione in scena al teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena

Fernanda Gattinoni, esposizione in scena al teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena

This slideshow requires JavaScript.

La conosciamo, è la nostra storia: la storia della moda italiana, della Dolce Vita, del nostro cinema negli anni d’oro della Hollywood sbarcata sul Tevere.
Eppure sembra diversa, perché raccontata con gli occhi di una donna che la moda l’ha fatta per davvero… Sto parlando di Fernanda Gattinoni, la celebre couturier il cui atelier romano divenne meta fissa del jet set internazionale a partire dalla seconda metà degli anni Quaranta. Tra le sue clienti si ricordano stelle del cinema quali Ingrid Bergman, Anouk Aimée, Lucia Bosé, Lana Turner, Audrey Hepburn, Anna Magnani e tante altre.
Dal 28 settembre al 30 ottobre al teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena va in scena “Fernanda Gattinoni. Moda e stelle ai tempi della Hollywood sul Tevere”, una mostra dove è possibile toccare con mano gli abiti delle dive del passato che la maison Gattinoni mette a disposizione attingendo dal suo archivio storico. L’esposizione racconta anche il rapporto tra Fernanda Gattinoni e alcune dive degli anni ’50. Di Ingrid Bergman la couturier ricorda “Diventammo grandi amiche… Una donna sempre sorridente, solare, innamoratissima di Rossellini; furono spesso miei ospiti nella villa di Sabaudia, lei pendeva dalle sue labbra e viveva nell’angoscia perenne che lui non mi pagasse i conti”. La Hepburn, pur non abbandonando mai Givenchy, rimase tra le sue più assidue clienti. Anche se all’epoca tra loro si instaurò un rapporto di confidenza, le due non divennero mai amiche “Era troppo perfettina, e a me i perfettini non piacciono…” avrebbe confessato in seguito Fernanda.
Forse la preferita della grande sarta era proprio l’attrice Anna Magnani, anche se secondo la Gattinoni ” Non le importava proprio niente di vestirsi, voleva solo piccoli abiti neri”. L’amicizia tra le due donne era tale che la Magnani era solita ordinare gli abiti per telefono. Una volta sola, in occasioni di un viaggio a New York della Magnani, la Gattinoni confezionò un vestito bianco e nero. Di ritorno dalla Grande Mela la diva disse
“Sembravo una gelataia!”

Fonte: My Vanity Blog

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: