Archive

Posts Tagged ‘Salone del Mobile’

Eat’s, rituale del Sabrage con G.H. Mumm e Patrick Jouin per il Salone del Mobile 2012

April 17, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Uno spazio prestigioso per un percorso multisensoriale tra design, food e wine
Il prestigio della Cuvée G.H. Mumm Blanc de Blancs e il design sofisticato della Sabre G.H. Mumm, realizzata in collaborazione con Patrick Jouin, impreziosiscono la settimana del Salone del Mobile presso Eat’s. Per una perfetta degustazione infatti, non c’è nulla di meglio di un’ottima bottiglia di champagne aperta secondo il rituale celebrativo del Sabrage: quest’anno durante la settimana del design, G.H. Mumm fa rivivere lo storico gesto da Eat’s con l’esposizione, presso lo spazio Enoteca della Sabre, nata dall’estro creativo dello Studio Versuro.
Dal 19 al 26 aprile 2012 gli ospiti del celebre store nel cuore di Milano possono intraprendere un percorso di gusto unico fra il Bistrò e l’Excelsior Cafè e assaporare una delle Cuvée più raffinate della Maison francese, G.H. Mumm Blanc de Blancs. Inoltre, nell’Enoteca hanno la possibilità di degustarne una flûte guidati dall’expertise del Brand Ambassador G.H. Mumm.
Grande freschezza, mineralità ed eleganza per le note di G.H. Mumm Blanc de Blancs che accompagnano i piatti ideati dallo Chef Eat’s, Matteo Gelmini: due menu d’eccezione scelti per sorprendere i palati più esigenti.
Al Bistrò una flûte di champagne G.H. Mumm Blanc de Blancs, con il perlage minuto e leggero impreziosisce il gusto delicato dell’asparago bianco con uovo poché e fiori d’acacia; all’Excelsior Cafè la Cuvée 100% chardonnay esalta la delicatezza dell’insalatina con salmone marinato alle erbe e fiori eduli.
Per una veloce pausa di ristoro in un’atmosfera chic ed elegante, all’Excelsior Cafè gli ospiti possono gustare il cocktail La Dame Blanche, ideato da Guglielmo Miriello, bar tender Excelsior Cafè; il profumo di fiori bianchi, frutta fresca e limone della Cuvée Blanc de Blancs è la nota dominante della creazione: 60 ml champagne G.H. Mumm Blanc de Blancs, 20 ml Saint Germain elderflower liqueur e 7,5 ml succo fresco di lime.
A guarnire il cocktail, delicati petali di rosa che richiamano nei colori il celebre Cordon Rouge, il nastro rosso della Legione d’Onore simbolo della Maison di Reims.
Durante la settimana del design i clienti Eat’s vivranno dunque un’esperienza sofisticata, che all’attenzione per il bello unisce la passione per lo champagne e i sapori raffinati.
Per prenotazioni:
Eat’s Bistrò
Tel. 02 / 76280614
Galleria del Corso, 4
Orari: dal lunedì al sabato dalle 12.00 alle 16.00 e dalle 19.30 alle 24.00

Fonte: CosmoZine

B bar, locale temporaneo ed esclusivo da Baccarat in occasione del Salone del Mobile 2012

April 13, 2012 Leave a comment


A Milano, 17 – 22 aprile 2012
B bar – A Palazzo Morando in occasione del Salone del Mobile 2012
Baccarat apre un locale temporaneo ed esclusivo dove scoprire l’arte della degustazione.
Milano, aprile 2012 – Per il Salone del Mobile 2012, dal 17 al 22 aprile, Baccarat si presenta a Palazzo Morando-Museo della Moda Costume e Immagine di Via Sant’Andrea 6. All’interno, per la prima volta, un B bar, un locale temporaneo sofisticato e accogliente dove tra musica, intrattenimento live e dj set, luci di cristallo e atmosfere cool, sarà possibile degustare champagne, vini e cocktail nei bicchieri che da sempre simboleggiano l’art de vivre “à la Baccarat”.
Tutta la mostra è, in effetti, un excursus nel savoir-faire della prestigiosa Maison che mette in mostra i pezzi iconici, storici e contemporanei, del suo universo di cristallo accanto alle novità 2012, tra queste l’eclettica collezione Variations di Patricia Urquiola, gli arredi in cristallo en noir della collezione Crystal Supper di Philippe Starck e la nuova collezione da enologia Château Baccarat.
Si chiama Château Baccarat ma non è un vino: sono bicchieri da degustazione “universali” ideati da Baccarat in collaborazione con l’enologo Bruno Quenioux – flûte, calice vino bianco e calice vino rosso, tumbler, decanter – per coniugare fascino estetico ed espressione delle complessità enologiche. 
Questi bicchieri hanno l’accessibilità del prezzo di un “lusso quotidiano” e intendono avvicinare sia i sommelier sia gli amanti del bere bene, senza eccessive sacralità da intenditori ma con il dichiarato intento di esaltare vini nobili e meno nobili, grazie alle minuziose proporzioni che permettono di liberare e assaporare sapori e aromi in modo del tutto inedito. 
Provare Château Baccarat sarà possible tutti i giorni nel B bar – una tasting room esclusiva, servita da sommelier professionisti, che si avvale della partnership con prestigiose etichette francesi: Château de Malle dei vigneti del Graves per vini bianchi e Sauternes, gli château Crus Bourgeois per i rossi (area di Bordeaux e, in particolare, dei vigneti del Médoc), Veuve Cliquot per lo champagne. 
Ma non solo enologia: in degustazione al B bar ci saranno anche cocktail alcolici e analcolici, ognuno intitolato a un bicchiere tra le collezioni emblematiche di Baccarat – Vega, Mille Nuits, Massena, Mosaïque e, naturalmente, Harcourt, il bicchiere icona del brand che ha appena festeggiato i 170 anni di produzione ininterrotta – e servito nel bicchiere da cui prende il nome.
B bar dal 17 al 22 aprile all’interno della Mostra Baccarat –  Salone del Mobile 2012 Milano, Palazzo Morando, Via Sant’Andrea 6, orari 10-21 (ingresso su invito) 
www.baccarat.com

Massimo Rebecchi, vetrine caleidoscopiche per il Salone del Mobile 2011

Massimo Rebecchi apre le porte delle sue boutique di Corso Como 2 e 4 ai giovani designer italiani partecipando al ”Fuori Salone 2011”. Saranno 2 le vetrine che accoglieranno le installazioni video: ‘RGB’ e ‘Inno a Kazimir’, a cura di Stefano Fomasi per Fake Factory, riconfermando così lo stretto legame tra la griffe e il design.
Il progetto RGB racconta la trasformazione del mondo contemporaneo in realtà virtuale, un mondo fatto di apparenze e superficie, di pixel red, green e blue, in cui gli uomini perdono progressivamente la propria corporeità diventando piccoli pixel colorati.
Inno a Kazimir, invece, è un omaggio al pittore russo, un’opera video che indaga il processo creativo di un’opera, svelando la ricerca sfrenata della perfezione formale, come se ai quadri venisse aggiunta una dimensione temporale: la creazione dell’opera si svolge di fronte ai nostri occhi.
Le vetrine saranno un inno alla realtà virtuale, grazie all’installazione di monitor che si riflettono negli specchi appesi ai lati, creando un caleidoscopio di colori che avvolge chi guarda la vetrina.
“L’arte e il design non sono solo opere, ma ricerca di vita vissuta. Una costante e incessante ricerca della perfezione formale”.

Fonte: BlogModa

Missoni Kartell loves Milano! per il Salone del Mobile 2011

In occasione del 50° anniversario del Salone del Mobile, Kartell in questa edizione presenta un progetto speciale che desidera esporsi come tributo alla città di Milano, un vero atto d’amore nei confronti del luogo testimone della nascita e del successo della famosa azienda sin dagli albori durante gli anni ’50. Missoni per Kartell loves Milano!, é la seduta mediante la quale il brand dona il suo omaggio simbolico interpretando uno dei suoi oggetti d’arredo per infondere gusto, stile e creatività realizzando una collezione letteralmente milanesizzata.

by Marius Creati

 

Hobo lantern, la borsa lanterna pensata da Molo Design

This slideshow requires JavaScript.

Una borsa e una lampada, anzi quasi una lanterna, come dice anche il nome, hobo lantern. Questo oggetto con una duplice funzione pensato da Molo Design e presentato in questi giorni al Salone del Mobile (presso il Superstudio più, space H, Teatro del Design, primo piano); il disegno che sia borsa o che sia lampada rimane il medesimo, quello che cambia è il tessuto con cui viene realizzata ed evidentemente la funzione. La borsa viene venduta a 75 dollari, mentre la lampada arriva a 100.

Fonte: Linea Di Sezione

 

Salone del Mobile 2011

April 13, 2011 2 comments

Apre ufficialmente le sue porte lunedì 12 aprile 2011 il Salone internazionale del Mobile di Milano, che quest’anno giunge alla sua cinquantesima edizione, anni durante i quali ha saputo evolvere l’interra manifestazione diventando un punto di riferimento per tutto il mondo del design.

Puntualmente il salone continuerà per l’intera settimana fino alla prossima domenica 17 Aprile, usufruendo degli della fiera di Rho, non che e soprattutto di quelli adibiti nel cuore della città mediante il FuoriSalone.

Il FuoriSalone, come sempre, si estende in maniera capillare in vari punti strategici della città, con i suoi innumerevoli eventi. A seguire le zone di maggiore coinvolgimento che presentano il maggior numero di esposizioni.

  • Brera Design District: quasi 100 punti d’interesse ufficiali, sparsi per tutto il quartiere;
  • Porta Romana D. 2011: meno radicato sul territorio e più piccolo come dimensioni, non meno interessante, tra cui lo spazio dedicato allo IED;
  • Tortona Design Week: appuntamento rimarchevole che si snoda intorno a via Tortona, il cui cuore pulsante è rappresentato dal SuperStudio più;
  • Ventura Lambrate 2011: interessante per il FuoriSalone, soprattutto per la visibilità internazionale.

by Marius Creati

 

Categories: Life-News Tags:

Salone del Mobile, Gherardini e Zanotta insieme per la Maggiolina

Cosa può nascere dall’incontro tra una griffe italiana che ha da poco festeggiato i 125 anni e un caposaldo del design internazionale Made in Italy? Un prodotto unico, originale, di alto livello, che celebra il passato e guarda allo stesso tempo verso il futuro. Questi gli elementi chiave del co-branding che Gherardini ha realizzato insieme a Zanotta e che sarà presentato presso la boutique Gherardini di via della Spiga 8, in occasione del Fuorisalone, circuito di eventi satellite legati alla 50esima edizione del Salone Internazionale del Mobile di Milano. Gherardini ha voluto rendere unico un pezzo chiave del design Zanotta vestendolo con il proprio tessuto, jacquard utilizzato dalla griffe negli anni ’70 e reintrodotto nella collezione AI 2011-2012. La seduta della storica chaise-longue Maggiolina, pezzo-icona creato da Marco Zanuso nel 1947, è stata rivestita da Gherardini con il tessuto logato della maison in color cuoio; la struttura è invece in acciaio laccato marrone.
Il pezzo sarà presentato nella boutique Gherardini di via della Spiga dal 12 al 17 aprile, dalle ore 10 alle 19. Il 12 aprile ci sarà, invece, la presentazione ufficiale con un cocktail, dalle 17 alle 20.
I colori della Maggiolina by Gherardini riprendono quelli che la maison fiorentina ha scelto per il nuovo concept store. Un intreccio di tonalità intense ed eleganti: marrone, metallo color ottone e tocchi di arancione a vivacizzare l’allestimento.

Fonte: BlogModa