Home > Lux-Visions > Azzurra di Lorenzo, quando le favole diventano realtà

Azzurra di Lorenzo, quando le favole diventano realtà

Azzurra di Lorenzo, quando le favole diventano realtà

Entrando nell’atelier di Azzurra di Lorenzo si ha la sensazione di trovarsi nella casa delle fate. Pareti rosa, luce diafana, seggiole dai toni kitsch che sembrano quelle di una sala da té ottocentesca. Un ambiente magico che potrebbe essere nato dalla penna di Lewis Carrol in“Alice nel paese delle meraviglie”. Ma dietro questo mondo fatato si nasconde la grinta di una giovane stilista che ha deciso di dire “no” alla crisi.“ Volevo dare un segnale forte ai giovani e all’Italia. La situazione è difficile ma con molti sacrifici si può arrivare lontano”. A 27 anni Azzurra è riuscita ad aprire un atelier e fino ad ora lo ha gestito quasi tutto da sola. “ Bozzetti e abiti li disegno e li cucio personalmente ma da qualche mese mi faccio aiutare da alcuni collaboratori per la realizzazione. È importante avere una squadra con cui si lavora bene”. Un impegno a tempo pieno che la stilista calabrese ha deciso di portare avanti nonostante il periodo difficile. “ Ho trovato questo stabile da ristrutturare. All’inizio non ero convinta per i costi e per i sacrifici che avrei dovuto affrontare ma poi mi sono buttata. Mi sono detta: perché no? Aprire un atelier è il sogno di ogni stilista, mi è capitata l’occasione e se non la prendo me ne pentirò forse per sempre”. Azzurra parla con un tono pacato e sicuro, quella sicurezza che solo un giovane ricco di talento e voglia di fare riesce a possedere. D’altronde non è da tutti far sfilare Claudia Gerini come testimonial e vestirla da capo a piedi. Non è da tutti essere premiata allo scorso World of Fashion. E non è da tutti creare sempre nuovi modelli e riuscire a realizzarli e farli apprezzare al grande pubblico. Ma è proprio da questo successo che, a volte, nascono i problemi. “ Poco tempo fa il ministero dell’economia e dello sviluppo mi ha inviato una lettera in cui c’era scritto che una grande s.p.a. mi faceva causa per il mio marchio. Contestano il mio nome simile a quello di un’altra azienda. È assurdo si voglia spezzare i sogni dei ragazzi italiani che provano in tutti modi a lavorare onestamente”. L’episodio è stato molto doloroso per Azzurra. Non si sa ancora come andrà a finire. L’unica certezza è che lei non si arrenderà, anzi, si dice pronta ad inseguire i suoi prossimi obiettivi.  Parteciperò a luglio al Pitti a Fortezza da Basso con una nuova collezione di beachwear e poi sarò a Roma per il World of Fashion. Incrociamo le dita”. La favola continua. E con lei continua la speranza che la strega cattiva sia presto sconfitta. (Giulia Pezzolesi)

Fonte: VM-Mag

Advertisements
Categories: Lux-Visions Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: