Archive

Posts Tagged ‘Microsoft’

Xbox One, imminente lancio sul mercato da Microsoft

May 31, 2013 Leave a comment

Games Xbox

L’aspettavamo tutti con il nome di Xbox 720, ma la prossima generazione di Xbox sorprende tutti con un nome che nessuno mai avrebbe potuto immaginare: Xbox One.
Confermata qualche giorno fa da parte dell’azienda di Redomnd, l’erede della Xbox 360 sarà lanciata sul mercato il 30 novembre 2013 ad un prezzo di listino di 499 euro. A dare conferma di tutto ciò, è il noto store online inglese Zavvi.com
Il prezzo così elevato, è dato però dal fatto che, inizialmente, la nuova console sarà venduta in un pacchetto completo di 2 joystick wireless ed un dispositivo Kinect di nuova generazione.
Restiamo comunque in attesa di conferme per ciò che concerne le caratteristiche complete della parte hardware e software ed i primi titoli disponibili per la nuova e tanto attesa Xbox ONE.

Fonte: GoLook-Technology.it

Advertisements
Categories: Tech-News Tags:

Microsoft, possibile produzione dello smartwatch Windows 8

April 16, 2013 Leave a comment

smartwatch-windows-8-540x325

Secondo quanto riportato dal The Wall Street Journal nelle ultime ore, dopo le conferme da parte di Apple, LG, Samsung e Google, anche Microsoft starebbe per produrre un suo smart watch.
Il dispositivo in questione, a differenza di quelli in produzione dagli altri colossi, non andrebbe però a fare da supporto a ulteriori dispositivi, ma funzionerebbe in modo autonomo; dotato di Windows 8, infatti, l’atteso smart watch di Microsoft non dovrebbe essere altro che un vero e proprio ”PC da polso”, con tanto di sincronizzazione con il proprio account Windows.
Insomma, Windows 8 si può dire che è stato già un sistema operativo in grado di rivoluzionare l’esperienza degli utenti ma, se questo smart watch riuscisse davvero un giorno a vedere la luce, allora Microsoft sarebbe davvero un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: Tech-News Tags:

Durango, prossima generazione di Xbox da Microsoft

March 21, 2013 Leave a comment

xbox_durango-JPG2

I ragazzi di VGLeaks, già noti per aver rivelato informazioni (poi rivelatesi veritiere) sulle scorse generazioni della console Xbox di casa Microsoft, hanno pubblicato in rete alcune informazioni sulla prossima generazione di Xbox che, anche se molti già identificano con il nome di Xbox 720, loro hanno rivelato che il suo nome sarà Durango.
Sembra ispirata al titolo di un film colossal ma, la nuova Xbox di casa Microsoft, stando a quanto detto dai ragazz di VGLeaks, si presenterà con delle caratteristiche di netto sfavore, che forse spingerà gli utenti a scegliere la sua più grande concorrente, la PlayStation 4 che, stando a quanto rivelato da casa Sony, dovrebbe essere lanciato dopo l’estate 2013.
Venendo a noi, la Xbox Durango dovrebbe essere caratterizzata da una strana scheda logica che, per funzionare, avrà bisogno di essere perennemente collegata ad internet. Sia per le partite in modalità Single, sia per quelle in Multiplayer, si dovrà essere infatti per forza connessi con il proprio account Xbox Live e, questo, la renderà davvero difficoltosa da adoperare per chi è alle prime armi.
Comunque sia, non essendo stata rivelata ancora alcuna voce da casa Microsoft, le informazioni diffuse dai ragazzi di VGLeaks non possono ancora considerarsi ufficiali e, per la gioia dei gamers, speriamo che non ci diventino.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: Tech-News Tags:

Surface, nuovo tablet di Microsoft

January 2, 2013 Leave a comment

Surface-pro-600x375

Tablet, laptop, ultrabook. Il piccolo appena nato di casa Microsoft non è un semplice tablet ma qualcosa di più. Un paio di mesi fa è stato presentato a New York insieme al nuovo sistema operativo Windows 8 e sul web ci sono già un sacco di recensioni a riguardo. In questo articolo non voglio parlarvi di specifiche tecniche o di confronti tra questo ed altri dispositivi, ma voglio fare alcune riflessioni sulla svolta che potrebbero avere i dispositivi portatili a seguito del lancio di Surface.
Molto piú di un tablet
Surface uscirà sul mercato in due modelli: uno basato su chip ARM adatto a supportare Windows RT (una versione “light” di windows) e l’altro basato su un processore Intel Core i5 di terza generazione per supportare Windows 8 Pro (la versione più completa).
Nonostante la differenza fondamentale tra i due dispositivi sia data dal processore più potente della versione Pro, in entrambi abbiamo la possibilità di utilizzare un tablet come un vero e proprio personal computer: la presenza della porta usb, dell’uscita video e di una tastiera vera opzionale (oltre alla cover/custodia senza tasti fisici) abbinati ad un sistema operativo completo e identico a quello che può essere installato su un computer desktop o portatile o smartphone è la vera novità assoluta ed accoppiata vincente.
I punti di forza
Lo schermo
Surface ha uno schermo ad alta risoluzione (non alta quanto il retina display) basato sulla tecnologia ClearType che ha l’obiettivo di migliorare la leggibilità dei testi nei monitor. Secondo Microsoft, infatti, la risoluzione è solo un elemento del dettaglio percepito dall’occhio umano: il metro per misurare la nitidezza di un’immagine è la Modulation Transfer Function (MTF) e non il numero di pixel presenti nello schermo.
Un altro elemento determinante nel percepire la nitidezza dell’immagine è il contrasto che, quando è basso, fa diminuire la percezione dei dettagli. Il lavoro di ottimizzazione del contrasto sul display di Surface, insieme alla tecnologia di visualizzazione ClearType, secondo l’azienda di Redmond sono i due ingredienti necessari per massimizzare la risoluzione percepita dai nostri occhi.
Il sistema operativo
Surface è il primo tablet ad avere lo stesso sistema operativo di pc desktop, laptop e smartphone. Questo permette di utilizzarlo nello stesso modo in cui si utilizza un computer e quindi, ad esempio, è possibile scrivere su word, ridurre la finestra del programma portandola a metà schermo e nell’altra metà controllare la posta elettronica o un video o aprire una pagina internet. Tutti i programmi che si possono installare su un normale pc possono essere installati anche sulla versione con Windows 8 Pro (requisiti minimi permettendo :p)
Oltre a ciò il sistema può essere personalizzato con una vasta gamma di combinazioni grafiche ed altre opzioni a partire dalla disposizione delle live titles (i riquadri delle applicazioni animate), proseguendo con le preferenze di sistema (si può fare il login per mezzo del riconoscimento grafico invece che con una semplice password) per arrivare alla possibilità di installare un programma scaricato dal web o semplicemente dalla pennetta usb che vi si può inserire direttamente. Avere un sistema operativo unico su tutti i nostri dispositivi è, a mio parere, l’obiettivo fondamentale che dovrebbero raggiungere tutti gli altri produttori concorrenti.
La versatilità
Una delle cose che è sempre mancata ai tablet rispetto ai portatili è la tastiera: Surface ha risolto questo problema fornendo alla cover protettiva magnetica una doppia funzione e cioè disegnandoci una tastiera all’interno. Non è una tastiera fisica, ma ha il vantaggio di non occupare metà schermo come accade su tutti i tablet.
Chi non si accontentasse di questa, può comunque acquistare una vera tastiera da attaccare all’occorrenza al tablet. Oltre alla tastiera Surface è dotato di un comodo “cavalletto” che permette di appoggiarlo in posizione eretta su un tavolo, rendendo ancora più agevole la scrittura o la visualizzazione di contenuti multimediali.
Considerazioni
Penso che la scelta di Microsoft di arrivare così in ritardo sul mercato dei tablet, sia dovuta al fatto che ha voluto aspettare per guardarsi intorno, per vedere in che direzione stava andando il mercato per poi dare una scossa ai produttori, realizzando un prodotto che ha imparato tanto dagli errori commessi da altri. Microsoft, però, permettendo ai suoi partner di utilizzare il suo sistema operativo sui loro dispositivi, tra non molto potrebbe vedere Surface dover competere con tanti altri tablet ma, in ogni caso, la sua esistenza sarà servita a spingere tutti, concorrenti e non, ad innalzare la qualità dei loro prodotti.

Fonte: Tasc

Categories: High Tech Tags:

Microsoft, nascita di una nuova era

November 6, 2012 Leave a comment

Se voi domandaste ad una persona qualunque “Chi è l’uomo più ricco al mondo?”, molto probabilmente la risposta sarebbe: “Bill Gates!”. Questo poichè l’azienda da lui fondata nel 1975 ha avuto, nei decenni passati, un successo talmente grande da essere conosciuta da chiunque. Poi sono arrivati dei prodotti fallimentari che hanno comportato una perdita d’immagine, di profitti e addirittura il sorpasso di una Apple che nel 2000 era sull’orlo del baratro. Adesso Microsoft sta adottando strategie diverse, forse qualcosa sta cambiando?
Alcuni dati
Torniamo indietro di qualche anno, agli inizi del duemila. Il mercato dei computer era dominato da una sola azienda che produceva il sistema operativo per oltre il 90% dei computer (non che le cose siano cambiate molto su questo fronte) e che forniva il browser anch’esso per oltre il 90% degli utenti. Il fatturato era alle stelle e il brand aveva una notevole importanza. Qualcosa però è cambiato:
Windows detiene ancora l’83,62 % di quota di mercato (non vengono considerati tablet e smartphone che ormai ricoprono un’ampia fetta del mercato).
Internet Explorer è stato superato dai sui concorrenti Chrome e Firefox.
L’utile netto è andato in rosso (-16,7 miliardi di dollari).
Scopriamone le cause analizzando i prodotti che hanno permesso questa serie di fallimenti.
Microsoft in discesa: le cause
Naturalmente le sfortune di Microsoft non derivano da un’unica causa, ma da svariate e di diverso tipo. In particolare, le tre maggiori cause della lenta discesa dell’azienda di Redmond sono state: il rilascio di prodotti scadenti, non al livello della concorrenza; il disinteresse verso il mercato mobile e quello musicale e il design poco accattivante oltre la poca attenzione al dettaglio.
Windows Vista
Windows Vista è stato certamente il primo passo falso di Microsoft; presentato 4 anni dopo Windows XP doveva essere il salto di qualità sotto ogni punto di vista (compatibilità,nuovo file system, interfaccia grafica ecc.), ma purtroppo ha portato con sè più problemi che funzionalità e questo ha spinto numerosi utenti ad effettuare il downgrade a Windows XP.
Se volete conoscere tutti i difetti di Vista potete leggere la relativa pagina Wikipedia, che ha dedicato un intero paragrafo alle critiche.
Zune
Zune è il lettore multimediale (l’unico device multimediale mai prodotto da Microsoft) è stato lanciato sul mercato anch’esso nel 2006 per contrastare il dominio che gli iPod avevano conquistato nei 4 anni precedenti. Personalmente ho sempre amato lo Zune per le sue caratteristiche software (non per l’estetica) e hardware, ma non è stato accolto positivamente dal pubblico. Infatti, dopo sette mesi dal lancio, erano stati venduti 1.2 milioni di esemplari.
Il progetto è stato definitivamente abbandonato nel 2011.
Windows Mobile (prima di Windows Phone 7)
E’ questo secondo me il punto più dolente per l’azienda di Redmond. Da quando Apple presentò il suo melafonino nel 2007 le cose sono molto cambiate nel mondo dei cellulari: il boom degli smartphone è stato talmente grande che ormai quasi tutti oggi ne possiedono uno. Molte aziende si sono gettate su questo mercato adottando Android, altri ancora con sistemi operativi proprietari. Microsoft sembra esserne rimasta fuori, o meglio, ha osservato passivamente il mercato rilasciando un sistema operativo mobile che non era nemmeno al livello di Symbian (parlo da vecchio possessore di smartphone con Windows Mobile 6). Solo ad inizio 2010 i developer di Microsoft hanno sfornato un prodotto che poteva almeno entrare in concorrenza con i sistemi operativi offerti dai suoi competitor.
La rinascita
Dopo aver letto di tutti questi flop di Microsoft negli ultimi anni, potreste pensare che ormai la stessa sia un’azienda destinata al fallimento, ma non credo che questa sia la sua fine. Nell’ultimo anno Microsoft ha adottato, infatti, delle strategie diverse, innovative che fanno pensare che abbiano capito dai loro errori e che si stiano comportando in maniera opposta.
Windows 8
Windows 8 è il nuovo sistema operativo di Microsoft che rilasciato al pubblico il 26 ottobre 2012 segna la fine di un’era e l’inizio di una nuova. Per la prima volta Microsoft va contro i soliti schemi e sforna un prodotto nuovo ed originale compatibile con tablet, ma utilizzabile anche con mouse e tastiera. Questa volta quelli di Redmond hanno cercato di essere i più lungimiranti possibile prevedendo che i tablet soppianteranno i computer in poco tempo, ma mantenendo comunque una garanzia lasciano agli utenti la possibilità di usare Windows 8 anche sull’odierno computer desktop (sarebbe molto più comodo se il mouse standard fosse touch). Le caratteristiche del nuovo Windows sono da spulciare sia nel lato software (con miglioramenti e aggiunte) sia in quello del design con una nuova GUI ispirata a quella di Windows Phone.
Eccovi alcune migliorie che mi hanno colpito maggiormente:
Accensione in meno di 10 secondi.
Presenza di sole 4 versioni del sistema operativo (erano 7 in Windows 7 e 8 in Windows Vista).
Durata della batteria più longeva.
Migliorie sulla gestione della memoria.
Introduzione del Windows Store.
Integrazione con i servizi online di Microsoft.
Inoltre voglio dedicare alcune parole al nuovo Internet Explorer (versione 10) che è stato tanto odiato in precedenza (da me compreso) ma che con le ultime due versioni si sta avvicinando sempre più ai suoi competitor con la compatibilità dei nuovi standard HTML5 e CSS3.
Microsoft Surface
Surface è il tablet presentato quest’anno e che sarà dotato della nuova versione di Windows sopracitata. Il tablet è davvero bello esteticamente, è presente inoltre uno sportellino molto comodo per l’utilizzo con la tastiera. Lo schermo sarà da 10,6” (un po’ più ampio di quello dell’iPad) e sarà distribuito in due versioni:
La prima avrà come sistema operativo Windows RT, sarà spessa 9,3 mm, avrà una porta USB 2.0, uno slot per la MicroSD e sarà basata su un processore ARM. Sarà disponibile in versione da 32 e 64 Gb
La seconda avrà come sistema operativo Windows 8 Pro, sarà spessa 13,5 mm, avrà una porta USB 3.0, uno slot per la MicroSDXC e sarà basata su un Intel Core i5. Sarà disponibile in versione da 64 e 128 Gb.
E’ bello vedere come Microsoft si stia dando da fare non solo nella produzione di software, ma anche in quella dell’hardware ad esso associato. Il prezzo non è stato ancora comunicato, ma io ci sto già facendo un pensierino.
Windows Phone
Vi starete chiedendo: “Come è possibile che il sistema operativo mobile di Microsoft sia contemporaneamente una causa del declino e un fattore di rinascita?” La risposta è alquanto semplice, infatti ho precisato che Microsoft non si è interessata attivamente del mercato mobile fino a quando non ha capito di non poterne fare più a meno. Infatti due anni fa, proprio quando il mercato degli smartphone vedeva una crescita del 75% rispetto all’anno precedente, un altro Sistema Operativo si è messo in mezzo alla lotta tra Android e iOS: Windows Phone 7.
Questo aggiornamento segna un cambiamento radicale tra il vecchio ed il nuovo e ci dimostra che adesso anche Microsoft tiene a cuore il settore mobile. In questi due anni sono stati prodotti alcuni smartphone davvero interessanti (soprattutto da Nokia e HTC), le applicazioni presenti sul Windows Phone Store sono aumentate tantissimo. Ho provato personalmente questo sistema operativo e devo dire che, a discapito di quanto pensavo, è un prodotto davvero intuitivo e semplice da utilizzare, anzi è molto più originale rispetto agli altri.
L’azienda che più si è impegnata è stata Nokia che ha affidato tutto il suo futuro su questo SO, e con l’avvento di Windows Phone 8 (che sarà presentato a fine anno) produrrrà altri devices (come il Lumia 920 che si è già distinto per la qualità senza pari della fotocamera).
Trovo che Windows Phone sarà utilizzato spesso da uomini di lavoro poiché è un prodotto senza fronzoli che arriva subito al punto senza farci perdere tempo (e nemmeno memoria e batteria!).
Per convincervi ulteriormente eccovi la recensione più approfondità sull’ultima versione disponibile di Windows Phone 7.5 Mango.
Nuovo design = nuova immagine
Questa è l’iniziativa che mi ha colpito di più: un restyling totale. Non sto parlando solamente dei prodotti sopracitati, ne tantomeno del nuovo logo (che io trovo semplice e minimale), ma anche di tutti i servizi web e desktop che produce.
Sicuramente qualcuno di voi ha notato la morte del vecchio odiosissimo dominio live.com che era collegato all’universo 1.0 di Msn. Adesso visitando quel link ci ritroveremo difronte ad un ottimo client web: Outlook.com. Non è tutto, anche tutti gli altri prodotti hanno subito un restyling e nulla è rimasto come prima, utilizzando un account Microsoft potremo anche accedere ad altri prodotti come Persone, Calendario e Skydrive. Quest’ultimo possiede anche la relativa applicazione compatibile con qualunque sistema operativo (sia mobile che dekstop) e ne resta escluso, per il momento, solo Linux .
Conclusioni
Dopo avervi elencato in maniera abbastanza sintetica tutti i flop e i top di Microsoft voglio trarre alcune conclusioni: come avrete capito la strategia di Microsoft è cambiata (forse seguendo quella dei suoi concorrenti), anzi è completamente opposto a quella di qualche anno fa. Mentre prima si occupava solo di fornire il sistema operativo, adesso produce anche l’hardware su cui girerà. La trovo una svolta importante che segna anche la vittoria del pensiero di Cupertino (che ha sempre sostenuto questa tesi). Poi sono stati abbandonati quei prodotti che non avevano una grande funzionalità (ad esempio live.com) e sono stati creati servizi al passo con i tempo (Outlook.com).
E’ importante anche prendere in considerazione la funzionalità di Windows 8, che gira contemporaneamente su Tablet (con processore ARM) e sui computer desktop; possiamo affermare che Microsoft abbia adottato una strategia differente da Apple che usa per l’iPad lo stesso sistema operativo dell’iPhone (anche Apple ha in mente di fonderli in un futuro prossimo, ma Microsoft lo sta facendo proprio ora!).
L’impressione che mi è subito balenata in mente è che Microsoft stia cercando di creare un proprio ecosistema, e che lo voglia più grande di quello di Apple.
Sistema operativo (desktop e mobile)
Tablet
Servizi web di mail, calendario, contatti
Servizio di cloud computing
Console
Store di applicazioni (anch’esso sia desktop che mobile).
…e si vocifera anche la creazione di uno smartphone targato direttamente Microsoft.
Ecco quello che è stato creato e che otterrà, secondo me, un ottimo successo grazie anche al nuovo design di tutti i prodotti.

Angelo Delicato

Fonte: Tasc

Categories: Tempo Libero Tags:

Surface, nuovo tablet di Microsoft

September 3, 2012 Leave a comment

Secondo alcune indiscrezioni, presto dovrebbe arrivare sul mercato il tanto atteso tablet di Redmond, il cui nome è Microsoft Surface.
La tavoletta, già considerata come la più grande rivale dell’iPad di Apple, dovrebbe stupire gli utenti non solo per le sue caratteristiche, che non avranno nulla da invidiare ai dispositivi di fascia più alta attualmente sul mercato, ma anche per il suo prezzo, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 200 dollari.
Questo, se fosse vero, renderebbe il Microsoft Surface il tablet più temuto del mercato, andando in diretta concorrenza, oltre che con l’iPad, anche con il Kindle Fire ed il Google Nexus 7.
Cosa dire; sarà davvero questa la scelta di Microsoft per il suo primo dispositivo lanciato sul mercato dei tablet? Per ora, non si hanno conferme e nemmeno informazioni sulle sue caratteristiche. Dunque, non ci resta che attendere le prossime settimane sperando che questo rumors venga confermato da fonti sicure.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: High Tech Tags:

Microsoft, nuovo sistema operativo Windows Phone 8

June 22, 2012 Leave a comment

All’ultimo evento Windows Phone per gli sviluppatori, Microsoft ha ufficialmente presentato il nuovo sistema operativo Windows Phone 8, che tutti gli utenti e sostenitori attendevano da tempo.
Come mostrato durante l’evento, questo nuovo sistema operativo mobile punta tutto sull’integrazione con i computer veri e propri, tentando di essere un passo avanti rispetto agli altri attualmente in circolazione; partendo dalla smart screen, infatti, si nota un’incredibile somiglianza al sistema operativo dekstop Windows 8. Anche per i menu e le impostazioni, infatti, in Windows Phone 8 troviamo una vera e propria interfaccia da notebook, con impostazioni di ogni tipo ed un livello di personalizzazione davvero ampio. Windows Phone 8 supporta inoltre l’utilizzo su dispositivi multi-core e arriva a risoluzioni altissime; basti pensare che quella massima è di 1280×768.
Per ciò che concerne la data di lancio, questo nuovo sistema operativo di casa Redmond arriverà sul mercato giusto in tempo per le feste di Natale 2012, ovvero per la fine del mese di Novembre; cosa da sottolineare, è che Microsoft ha annunciato che tutti i dispositivi già dotati di WP7, non saranno aggiornabili al nuovo OS, ma si dovrà optare per l’acquisto di dispositivi nuovi e supportati.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: Tech-News Tags: