Home > Life-News > Internazionali BNL d’Italia, torneo tennistico italiano ospita la prova della nuova Ford Kuga

Internazionali BNL d’Italia, torneo tennistico italiano ospita la prova della nuova Ford Kuga

tennis-internazionali-bnl-d-italia-2013-620x350

Si stanno tenendo in questi giorni a Roma gli Internazionali d’Italia, ovvero il torneo tennistico italiano in campo maschile e femminile più importante dopo gli Open di Francia. Gli Internazionali d’Italia aderiscono al circuito ATP World Tour Master 1000 che raggruppa i 9 tornei più prestigiosi del Grande Slam. Gli Id’I costituiscono insieme al Roland Garros e al torneo di Montecarlo ciò che viene definito Slam Rosso, cioè il trittico di tornei su terra rossa in sequenza, considerati i più importanti al mondo.  Il torneo, dal 2011, si disputa nella seconda settimana di maggio con la formula combined event – all’interno della stessa settimana si disputano sia le gare maschili sia quelle femminili -. Forse non tutti sanno che il torneo ha origini milanesi: tenutosi nel 1930 al Tennis Club Milano, l’evento è stato trasferito a Roma nel 1935 – il torneo maschile – e dal 2009 il nome ufficiale della manifestazione è Internazionali BNL d’Italia. Come spesso accade per gli eventi legati al tennis, la manifestazione è un evento a cui partecipano non solo gli appassionati da tutto il mondo, ma anche il jet set nazionale e internazionale. Nella cornice del Foro Italico, poi, si tengono eventi come ad esempio ieri, dove alcuni giornalisti e blogger selezionati hanno potuto provare la Ford Kuga. La particolarità del modello – ma è una caratteristica della maggior parte dei modelli Ford – è che è a prova di neopatentato: la vettura, infatti, è dotata di numerosi comfort che la rendono più sicura e facile da guidare. Sono le “remarkable Technologies” della Ford, ovvero una gamma di tecnologie intuitive che agevolano la guida, rendendola meno stressante. Alcuni esempi: MyKey che consente di personalizzare le impostazioni di vettura – poniamo caso che un’auto in famiglia venga guidata da più persone, con questo sistema, se ad esempio ci sono dei ragazzi giovani alla guida, è possibile limitare la velocità, anticipare l’accensione della spia di riserva, limitare il volume audio. Oppure l’active City Stop che a basse velocità frena l’autovettura quando non ci si accorge che la macchina è in movimento perché si è distratti. Sono veramente tante queste tecnologie – 40 -.  E fanno veramente la differenza. (Viviana Musumeci)

Fonte: VM-Mag

Advertisements
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: