Archive

Archive for January 18, 2013

Audi RS7 Sportback, nuova berlina coupé al Salone di Detroit 2013

January 18, 2013 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Al Salone di Detroit 2013, la prestigiosa casa automobilistica dei quattro anelli toglie i veli alla tanto attesa Audi RS7 Sportback, la berlina coupè che eredita il pianale e la meccanica della nuova RS6 Avant.
Venendo subito al dunque, sotto al cofano della Audi RS7 Sportback troviamo un potente propulsore V8 4.0 Biturbo, ad iniezione diretta del carburante, in grado di erogare la potenza massima di 560 cavalli con una coppia di 700 Nm.
Questi numeri, a dir poco strabilianti, permettono alla maestosa opera automobilistica di raggiungere i 0-100 km/h in soli 3,9 secondi con una velocità massima di 305 km/h, raggiungibile però solo con il dynamic package plus che toglie il limitatore elettronico, che altrimenti ferma la vettura alla velocità di 250 km/h.
La trasmissione della RS7 Sportback è affidata al nuovo cambio automatico ad 8 marce programmabile dal guidatore e alla trazione QUATTRO, così da esaltare le performance risparmiando il consumo di carburante. Nessuna modifica per gli interni, che sono ora caratterizzati dal nuovo logo RS7 bicolore, mentre per gli esterni troviamo una nuova griglia anteriore e nuovi cerchi in lega da 20 pollici (su richiesta sono disponibili anche quelli da 21”).
Ancora nessuna informazione per ciò che concerne la data di lancio ed il prezzo finale.

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags:

Rudis Sylva RS12 Grand Art Horloger, nuovo segnatempo di alta orologeria

January 18, 2013 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La nobile arte dell’alta orologeria, tutta racchiusa in un segnatempo capace di lasciare il segno, frutto di un lungo studio da parte di un atelier indipendente, sito a Les Bois, in Francia, in grado affermare ancora una volta quanto sia primaria per lui la perfezione dei dettagli.
Parliamo del nuovo Rudis Sylva RS12 Grand Art Horloger, che segna la terza generazione di segnatempo dotati del meccanismo brevettato “Oscillateur Harmonieux”.
Rudis Sylva, presentando per la prima volta il suo meccanismo nel 2009, ha voluto dare una prova all’universo dell’orologeria di quanto siano negativi gli effetti della gravità sulla regolarità di marcia. Per farlo, ha usato principalmente 2 bilancieri, collegati tra loro e visibili a ore 6, i quali sfociano in un singolo scappamento.
Tornando alle caratteristiche del segnatempo in questione, sul prestigioso Rudis Sylva RS12 Grand Art Horloger è stata adottata una cassa da 44 mm; all’interno del quadrante è possibile ammirare in tutto il suo splendore il ponte Oscillateur Harmonieux, visibile a ore 6 e realizzato interamente a mano in titanio.
Il quadrante decentrato a ore 12 è invece realizzato in smalto composto da pietre silice schiacciate e miscelate con acqua. Il materiale ottenuto viene quindi applicato sulla superficie precedentemente incisa e messo a cuocere in un forno a 840 ° C, per poi finire con un’accurata lucidatura.
In conclusiore possiamo dire che si tratta di un segnatempo il cui punto di forza non può essere altro che la precisione, assicurata da un meccanismo finemente complicato.
Per conoscere tutte le specifiche tecniche nel dettaglio e venire a conoscenza della disponibilità e del prezzo del nuovo RS12, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale rudissylva.ch

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Man Tags:

Maserati, nuova Quattroporte al North American International Auto Show 2013 di Detroit

January 18, 2013 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Maserati Quattroporte: uno sguardo al futuro nella più pura tradizione delle berline sportive di lusso del marchio
14 gennaio, il debutto della nuova Maserati Quattroporte al North American International Auto Show 2013 di Detroit.
Maserati è in procinto di attuare un piano di crescita industriale strategico che prevede un incremento annuale sul mercato globale pari a 50.000 unità entro il 2015. Tale crescita sarà possibile grazie a valori fondamentali quali stile, eleganza, qualità ed elevate prestazioni, che da oltre un secolo contraddistinguono le berline della casa del Tridente; ma sarà soprattutto possibile grazie all’uscita di tre nuovi modelli che permetteranno a Maserati di affermarsi in segmenti di mercato strategici.
Questa emozionante sfida farà di Maserati uno dei principali attori a livello globale: il futuro ha inizio oggi con la nuova Maserati Quattroporte.
La Quattroporte, ammiraglia della gamma Maserati, è più grande, più leggera, più lussuosa e più funzionale dell’auto già acclamata in tutto il mondo che va a sostituire. Inoltre, con i suoi 307 km/h di velocità massima, può anche competere con la maggior parte delle supercar a due porte.
La Quattroporte di sesta generazione rappresenta un balzo in avanti ed è una vettura che, pur anticipando il carattere altamente tecnologico dei nuovi modelli con cui Maserati intende sferrare il suo attacco al mercato, rimane fedele alle tradizionali caratteristiche delle berline sportive di lusso del marchio.
Il motore potente e l’abitacolo spazioso sono gli elementi cardine del design della Quattroporte, dominato da un frontale lungo e imponente e da una calandra concava con il simbolo del Tridente, e chiaro riferimento alla Quattroporte precedente e alla GranTurismo.
Nonostante tutti i contenuti tecnologici di cui è dotata, la nuova Quattroporte non si è allontanata dalle radici di Maserati. La V8 twin turbo non è soltanto la Maserati a quattro porte più veloce mai costruita ma è anche quella più potente e che vanta i consumi più contenuti.
La famiglia di motori a iniezione diretta si compone di un V8 da 3,8 litri e di un V6 da 3,0 litri. Questi due nuovissimi propulsori sono dotati di sovralimentazione twin turbo e sono stati progettati da Maserati Powertrain e assemblati dalla Ferrari a Maranello.
Il motore V8 da 3,8 litri definisce i nuovi standard prestazionali di Maserati raggiungendo i 100 km/h in appena 4,7 secondi e una velocità massima di 307 km/h. Rispetto alla Quattroporte Sport GT S è più veloce di 20 km/h e vanta una coppia più alta di 200 Nm. Con i suoi 285 km/h, anche le prestazioni del V6 Twin turbo sono di tutto rispetto.
Grazie ad un cambio automatico a otto rapporti e alla trazione posteriore o integrale, è anche l’auto che garantisce, nell’intera storia di Maserati, le prestazioni più sicure in tutte le condizioni meteo.
Queste brillanti prestazioni della Maserati Quattroporte V8 sono affiancate da una riduzione nei consumi e nelle emissioni del 20 percento rispetto alla precedente Quattroporte.
Grazie alla distribuzione dei pesi 50:50, alle sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante e a quelle posteriori a 5 bracci che rappresentano lo stato dell’arte, la nuovissima architettura mantiene lo straordinario handling tipico della Quattroporte. La disponibilità della trazione integrale aumenta inoltre anche la sicurezza e la certezza di poter affrontare qualsiasi condizione meteo.
La Quattroporte impone inoltre nuovi standard qualitativi sotto ogni aspetto, dal design, allo sviluppo, alla produzione fino ai controlli di processo. È prodotta in un nuovo stabilimento in cui la tradizionale lavorazione artigianale di Maserati è affiancata dall’utilizzo di tecnologie all’avanguardia che sono in grado di garantire una qualità eccellente grazie al controllo anche dei minimi dettagli.
Come da tradizione, anche l’abitacolo della Quattroporte è arricchito da dettagli lavorati artigianalmente. Aumenta inoltre l’offerta di spazio per tutti i passeggeri in entrambe le configurazioni a quattro e cinque posti.
Il lussuoso abitacolo è altamente tecnologico, grazie al display Maserati Touch Control, ai pedali regolabili (solo guida a sinistra), alle telecamere per la retromarcia e all’impianto audio Bowers & Wilkins, fornito come optional, da 15 altoparlanti, nonché al WiFi WLAN e alla compatibilità con i più moderni cellulari.
Con la Quattroporte originale del 1963, Maserati inventò il concetto di berlina sportiva di lusso e anche la nuova Quattroporte continua ad essere il punto di riferimento in termini di engineering di alta qualità, prestazioni da supercar e comfort da berlina.
Risultati di vendita Maserati
Maserati ha chiuso il 2012 con un andamento positivo: 6307 automobili vendute in tutto il mondo che si traduce in una crescita del 2,2% rispetto all’anno precedente.
Tra tutti i modelli la GranTurismo è quella che ha registrato il miglior risultato, con ben 3176 unità vendute, seguita dalla GranCabrio (1623 unità ) e dalla Quattroporte (1508 unità).
I mercati principali vedono al primo posto il Nord America (USA e Canada) con 2892 automobili vendute (il 46% del totale delle vendite), seguiti dalla Cina con 930 vetture (15%) e dal Giappone con 294 vetture (5%).
In particolar modo, i risultati del mercato statunitense hanno superato le aspettative con un dato annuale positivo che si attesta al 17,3%. Su questo mercato infatti Maserati dal 2009 ha raddoppiato le vendite.
Debutta il nuovo Maserati.com. Una nuova ed esclusiva finestra online sul mondo Maserati
In corrispondenza del lancio della nuova Quattroporte al Salone di Detroit, Maserati rinnova anche la propria identità sul web presentando il nuovo sito istituzionale Maserati.com.
Il nuovo spazio online della Casa del Tridente è caratterizzato da un’interfaccia grafica completamente inedita e di forte impatto, attraverso la quale è possibile navigare tra i contenuti in maniera semplice ed intuitiva e vivere così ogni aspetto del mondo Maserati con un maggiore coinvolgimento.  In risposta alle più recenti esigenze del mondo digitale, il nuovo Maserati.com è stato ovviamente pensato per essere compatibile anche con la visualizzazione su smartphone, tablet e tutti i dispositivi di ultima generazione.
Il nuovo Maserati.com è diviso in sei grandi aree tematiche. All’interno di Maserati, Modelli, Corse, Gran Tour, Store e Multimedia i contenuti sono esposti in modo estremamente dinamico; per esempio, visitando la sezione Maserati avrete la possibilità di navigare nel tempo in modo coinvolgente ed interattivo attraverso la nostra storia, scoprendo tappa per tappa tutte le date più importanti dei quasi 100 anni del Tridente. Oltre alle informazioni sui modelli della gamma Maserati e sulle attività sportive, la nuova sezione Gran Tour introduce un nuovo punto di vista sulla tradizione del Marchio, proponendo contenuti esclusivi legati al viaggio, allo stile, al design e all’alta tecnologia.
Un’esperienza digitale resa unica anche dalla possibilità, in puro stile Maserati, di personalizzare l’home page. Scegliendo l’innovativa interfaccia grafica in stile “magazine” l’utente può infatti bilanciare secondo i propri gusti e le proprie esigenze lo spazio dedicato ad ogni argomento. E’ sufficiente utilizzare gli slider posizionati nella parte alta della pagina e, in automatico, i contenuti si riposizionano assecondando i gusti dell’utente.
La sezione Store è un utile collegamento ai prodotti offerti dall’e-commerce ufficiale del Tridente, mentre su Multimedia è presente un vasto assortimento di materiali multimediali, accessibili per modello o per tipologia di contenuto (foto, audio, video, brochure).
Tutti i link ai servizi Maserati, dal car configurator al programma di usato certificato, sono raggiungibili in qualsiasi momento, raggruppati in un comodo menù laterale a scomparsa.

Categories: Lux-News, Veiculi Tags:

Marrakech, sviluppo medicale e turistico 2020

January 18, 2013 Leave a comment

clinica

Parliamo di una città e un villaggio turistico di lusso consacrato alla salute. Questo progetto, una première in Marocco, si inscrive nel quadro di un piano di sviluppo medicale e turistico 2020 dove la regione di Marrakech ha una posizione ponderante. Desiderosa di far parte di questa dinamica di crescita, questa città della salute, che ha per ambizione quella di occupare una parte della nicchia di turismo sanitario senior, vedrà la luce sul boulevard Mohammed VI a Marrakech. Il posizionamento del progetto all’interno dell’offerta mondiale si articola intorno al microclima eccezionale della città rossa, al suo urbanismo ispirato allo charme e ai valori della cultura arabo-berbera, oltre alla sua naturale vocazione orientata fondamentalmente verso uno sviluppo ecogreen duraturo. La città della salute è un concetto esclusivo basato sulla ricerca di una vita migliore, di un prolungamento della vita stessa in piena forma e al benessere totale della persona anziana. Situata davanti alle montagne dell’Atlas, questo complesso sanitario-alberghiero dista 10 mn dai percorsi di golf, dal cenro città e qualche minuto dall’aereoporto internazionale di Menara.   Il complesso comprende una clinica con 160 letti di classe internazionale su 11.500 mq coperti, 60 camere,7 blocchi operatori di ultima generazione con strumentazione tedesca Triumph, 3 day hospital con 24 letti, 1 reparto maternità con 3 blocchi e un servizio di neo-natologia, 2 blocchi d’urgenza, 1 servizio di radiologia e oncologia di 1.000 mq e alcuni servizi di laboratorio tra cui  dialisi e farmacia. Questa Città della Salute offrirà una cornice elegante e sicura, camere luminose e spaziose propizie a creare le condizioni psicologiche ideali dopo un intervento con una professionalità a dimensione umana e una grande qualità nelle cure mediche, spiega il gruppo Attaswik, Emirati Arabi, promotori del progetto.  Sul piano gastronomico, un personale qualificato sarà in grado di proporre le varie diete prescritte ai pazienti, personalizzate secondo le esigenze culturali e religiose di ognuno. La seconda parte della Città della Salute comprende un complesso alberghiero e immobiliare composto da una residenza con 40 suites di altissimo livello e 54appartamenti destinati ad accogliere i pazienti con lunghi decorsi clinici e pensionati. Questo complesso accoglierà allo stesso tempo le famiglie dei degenti della clinica. Un enorme terrazza panoramica con gianrdini pensili, un ristorante giardino davanti alla piscina oltre a tanti servizi di cure estetiche, di prevenzione integrata, che saranno a carattere specifico. In termini di ricaduta si prevede un rafforzamento della capacità ospedaliera e turistica della regione, la creazione di una clinica di cure e di prevenzione di nuova generazione con oltre 300 posti di lavori diretti, senza dimenticare l’iniezione in soldoni nell’economia locale dovuta in gran parte alla fiscalità.

Paolo Putasso

Fonte: My Amazighen

Categories: Lux-News Tags:

Piano Design Chair, sedia in legno di Renzo Piano per Riva 1920

January 18, 2013 Leave a comment

Riva-1920-Renzo-e-Matteo-Piano-w600-h600

La seconda sedia che vi propongo non ha niente a che fare con la prima: non è realizzata in poliuretano ed è stata concepita da uno dei più importati designer del mondo, il celebre Renzo Piano. Questa sedia viene prodotta e distribuita da Riva 1920.
La sua particolarità, è quella di essere in legno massiccio, assemblata senza l’utilizzo di parti in metallo. Anche se interamente in legno vi assicuro che è una delle sedie più comode che io abbia mai provato. La sensazione che si prova adagiandosi su di essa, è di un incredibile comfort e stabilità; l’inclinazione, inoltre, la rende perfetta per essere usata nel quotidiano come ad esempio per mangiare comodamente a tavola. Non si poteva chiedere di più a Renzo Piano.

Fonte: Tasc

Categories: Domus Arredi Tags: ,

Dolce&Gabbana, zeppe folli con tomaia tricot

January 18, 2013 Leave a comment

Dolce&Gabbana, zeppe folli con tomaia tricot

Non so come definire questi sandali, e non so perché ne sto parlando, forse perché sono in Sicilia e sento di dover supportare i designer locali? Scherzi a parte, queste zeppe Dolce&Gabbana sono talmente folli che è impossibile ignorarle, anche solo per farsi due risate.
Tomaia tricot, zeppa scultura super decorata, colori accesi, in pratica un carretto siciliano fatto scarpa: qualcuna le indosserebbe! Io lo farei, per delle foto un po’ pazze, vi ho sconvolte.

Fonte: Shoeplay

Categories: Lux-Woman Tags:

Pigalle Plato, décolleté con sottile plateau da Christian Louboutin

January 18, 2013 Leave a comment

Christian-Louboutin-Pigalle-Plato-pink

Pur essendo un’amante della classica decolletè Pigalle di Louboutin, tacco 12 puro e zero orpelli, sto iniziando ad apprezzare anche la versione “Plato”, con un sottile plateau che la rende sicuramente più comoda e portabile. In particolare mi piace questa versione sorbetto che il designer francese ha proposto per la P/E 2013.
I colori sono tenui e addolciscono la forma sfrontata di queste celebri decolletè, personalmente non penso che si abbinino bene alla suola rossa ma quella è intoccabile, quindi inutile parlarne!
Il rosa confetto della tomaia mi fa impazzire, così come il tacco azzurro, il platform giallo è forse troppo accesso ma l’effetto finale è comunque riuscito, raramente apprezzo le scarpe con tanti colori ma queste mi hanno conquistata, anche se le indosserei solo sulla pelle abbronzata.

Fonte: Shoeplay

Categories: Lux-Woman Tags:

Elephant, sedia in poliuretano di Kristalia

January 18, 2013 Leave a comment

Elephant

La prima sedia che vi propongo è la Elephant di Kristalia ideata dai designer Neuland. Paster & Geldmacher. Questa sedia ha vinto il premio organizzato annualmente dal German Design Council, l’Interior Innovation Award 2012, come novità di spicco nel design di prodotto.
La scocca fasciante, realizzata in poliuretano, è disponibile in bianco, nero e diversi colori ispirati alla natura: terracotta, marrone, beige e verde oliva. Le sue morbide linee ricordano il pachiderma da cui prende il nome, l’elefante. La versione con le gambe in massello di faggio, a mio parere, esprime al meglio l’anima di questa seduta esaltando le note di design tipicamente nordiche.

Fonte: Tasc