Archive

Archive for May 4, 2012

Ferrari 458 Spider, ultima opera automobilistica da Novitec Rosso

This slideshow requires JavaScript.

Novitec Rosso toglie i veli alla sua ultima opera, che dà alla luce un nuovo ed aggressivo body-kit dedicato alla sportiva italiana Ferrari 458 Spider.
Ciò che subito si può notare, è l’abbondanza della fibra di carbonio, che spicca soprattutto nel nuovo lip-spoiler in due pezzi. Dello stesso materiale, sono anche le branchie sui passaruota anteriori, le minigonne laterali e l’aggressivo diffusore posteriore di nuova concezione.
Passando al lato tecnico, vediamo l’implemento di nuovi cerchi forgiati da 21 pollici nell’anteriore e 22 pollici nel posteriore, gommati rispettivamente con pneumatici 255/30 e 335/25. L’adozione di queste nuove ruote, ha permesso l’abbassamento dell’assetto di ben 35 mm, donando all’auto un’aspetto ancor più estremo.
Anche sotto al cofano, inoltre, vediamo introdotte nuove migliorie, con un nuovo kit di scarico ed alcune piccole modifiche ai materiali che hanno permesso un alleggerimento di ben 21 kg. Grazie alla rimappatura della centralina, vediamo anche un aumento di 39 cavalli, arrivando ad un totale di 609 cavalli erogati per il potentissimo V8 da 4,5 litri.

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: ,

Prada, nuova boutique a Porto Cervo

Prada ha recentemente inaugurato a Porto Cervo una nuova boutique dedicata completamente al settore maschile. Lo spazio é stato progettato dal noto architetto Roberto Baciocchi su una superficie di 95 metri quadrati esposto sulla caratteristica La Passeggiata, con la facciata dall’intonaco chiaro, nel completo rispetto dell’architettura locale, pur conservando il concept del marchio con le vetrine, il light box e l’ingresso incorniciati dai consueti profili in ferro e le soglie in marmo moro Saint Laurent.
L’interno é stato concepito come ambiente unico, provvisto di una pavimentazione a listelli di ebano e una rifinitura parietale in encausto di colore arancio, incorniciate da profili in ferro grezzo. Le bacheche espositive sono in metallo e vetro dalle diverse conformazioni geometriche sulle quali sono adagiate le collezioni di abbigliamento e accessori.
L’ambiente dedicato alle calzature si correda di un tappeto in color testa di moro e di un divano in pelle di struzzo color ruggine, adatti a creare un entourage intimo, elegante e molto ricercato. I banchi espositivi in ferro grezzo, cristallo e legno contribuiscono ad arricchire l’arredo.
L’impiego delle superfici riflettenti , tra vetro e cristallo, e dell’illuminazione mirata amplifica lo spazio esaltando l’atmosfera sontuosa e caratterizzante di grande effetto empatico.

Marius Creati

Anna Dello Russo, capsule collection per H&M

Dal possedere 4000 paia di scarpe al disegnare una collezione di accessori, il passo non poteva che essere più ovvio, oltre che breve. Anna Dello Russo, editor-at-large e consulente creativa per Vogue Japan, si lancia all’avventura e disegna una capsule collection per H&M.
La linea, a differenza delle precedenti collaborazioni con Versace e Marni, presenterà soltanto accessori, da scarpe a pochette gioiello, fino a sonanti bijoux. Perché questa decisione? Secondo Anna, gli accessori sono il suo pezzo forte, l’elemento in cui si riconosce totalmente, sin da bambina.
Gli accessori sono ciò che l’hanno resa una fashion victim e, in seguito, anche una fashion icon.

Fonte: In Moda Veritas

Categories: Life-News Tags: ,

Sergio Rossi, sandali rossi in occasione del Festival del Cinema di Cannes 2012

This slideshow requires JavaScript.

Per il quarto anno consecutivo Sergio Rossi ha presentato due sandali realizzati in occasione del Festival del Cinema di Cannes, che avrà luogo nella deliziosa città francese dal 16 al 27 Maggio; i modelli sono entrambi realizzati in satin rosso scuro, e decorati con delle foglie ricoperte di strass, che richiamano il simbolo della kermesse francese, la palma.
Il modello Dafne, a destra nella foto, è presente anche nella collezione SS 2012 in una bellissima versione fuxia davvero molto fashion, anche se meno elegante di questa in rosso; il platform massiccio è al limite del tollerabile, ma non stona grazie al tacco slanciato e splendido. Da notare la differenza tra l’altezza del tacco nel modello realizzato per il Festival di Cannes e il sandalo Dafne che vi ho presentato mesi fa, io preferisco il primo, con quel platform il tacco deve essere infinito, altrimenti il sandalo perde e risulta sproporzionato.
Il sandalo a sinistra, nella sua intrigante semplicità vince questa gara nonostante l’assenza di plateau: il gioco di listini e foglie che fascia il collo del piede seduce con sobrietà, è sfacciato invece il laccetto sottile che si chiude a fiocco dietro al tallone. Foto: Shoerazzi.com

Fonte: Shoeplay

Fairmont Hotels & Resorts, complesso ricettivo spettacolare negli Emirati Arabi Uniti

Non è la prima volta che si parla di complessi ricettivi di fascia alta, ma nonostante questo c’è ancora qualcuno capace di stupire per la sua struttura o i suoi servizi.
Possiamo dire che stavolta è il caso della nuova struttura di Fairmont Hotels & Resorts che aprirà nel 2013. Come si può intuire osservando la ricostruzione grafica in alto, questo nuovo resort, oltre ad offrire gli impeccabili servizi di Fairmont, che da anni deliziano milioni di viaggiatori per la loro qualità, punta tutto sul suo design e sulle sue architetture per offrire un impatto visivo unico. Tutto questo, lo ha fatto considerare da alcuni analisti come il complesso ricettivo più spettacolare del mondo, con una facciata che scende direttamente sulla spiaggia e con una struttura altissima che va a nidificarsi come una piramide a gradoni senza punta.
Il nuovo complesso sorgerà precisamente a Ajman, negli Emirati Arabi Uniti, e sarà inaugurato come già accennato nel 2013.
All’interno, saranno presenti 252 camere e suite, più due attici da sogno. Non mancheranno ovviamente le amenità, tra cui due ristoranti che saranno curati da chef di alto calibro per deliziare i palati più esigenti. Saranno presenti, inoltre, alcuni negozi di brand famosi ed impianti sportivi che garantiranno il benessere sia fisico che mentale agli ospiti.

Fonte: GoLook.it

iPhone Apple, versione concept 5 in Liquidmetal dal designer Antoine Brieux

This slideshow requires JavaScript.

Abbiamo già parlato di molti concept presentati da alcuni designer di grande fama che hanno voluto creare la loro prossima generazione di iPhone, visto che è sempre bene dare spazio alla loro creatività, soprattutto per rendersi conto delle aspettative degli utenti, che ormai da mesi attendono con ansia l’arrivo del prossimo melafonino.
Negli ultimi rumors a riguardo, infatti, si dava come probabile la costruzione del prossimo iPhone in Liquidmetal, ovvero in metallo liquido con struttura unibody. Per questo, il designer francese Antoine Brieux, ha voluto dare vita ad una sua ricostruzione dell’iPhone 5, basandosi sugli ultimi rumors e indiscrezioni diffusi sul web riguardo il mondo Apple.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: Tech-News Tags: ,

Medina, anarchia e sogno a Marrakech

May 4, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Vi voglio parlare di questa splendida realtà che si chiama Medina: la medina (città in arabo) è un agglomerato caotico e apparentemente senza logica alcuna, di strade, vicoli e sentieri che possono creare qualche problema agli occidentali provenienti da città squadrate e precise. Il primo impatto, forte e a volte lacerante, è dato dall’anarchia dei mezzi a due ruote che circolano indisturbati, a volte a velocità eccessive, negli stretti percorsi medioevali. In teoria tutta la Medina è proibita alle motocicletta, alle motofurgonate e quant’altro, ma nessuno rispetta questo divieto. A volte ci si trova, dietro l’angolo, vis a vis con il conducente che deve letteralmente inchiodare per non investire i malcapitati. A questo sommiamo le migliaia di biciclette, i carretti trainati dai muli e il gioco è fatto: molti turisti non vedono l’ora di uscire dall’incubo. Credo che sia importante approcciarsi in modo più ”primitivo” alla Medina, lasciare da parte i timori e le ansie per lasciarsi catturare dal suo fascino e dal suo mistero. Realmente la Medina non è pericolosa, a qualunque ora è possibile muoversi e capirla. La Medina sono anche i Souks (mercati). Un labirinto di strade animate e brulicanti vita. Magia di luce che offre i suoi raggi di pioggia eterea ai marciapiedi, alle case e alle cose.  La  definizione del vocabolario è evocatrice: souk = grande disordine. E questa è sicuramente la prima impressione che si ha in tutti i mercati dell’Africa del nord. Ma, se si guarda con occhio attento, ci si accorge invece che ogni cosa è al suo posto, ordinata,  e che ogni souk ha la sua specificità . Il souk era il luogo degli scambi verbali; si parlava di politica e di economia sorseggiando un the alla menta con gli amici, si discuteva di affari e si concludevano affari, si incontravano gli altri clans e a volte i futuri sposi. Oggi i souks di Marrakech sono dei luoghi di commercio e di attività professionali,  si contano 45.000 artigiani marocchini dal sapere secolare nel suo interno. Di lato alla Place Jemma el Fna il souk Smarine raggruppa i venditori dei tessuti, jellaba, caftani e babouche. Il souk Fekarine è specializzato nella ceramica tradizionale e, nei pressi della splendida Piazza Rahba Kedina (piazza delle spezie, ex mercato di schiavi neri sino all’avvento del protettorato francese) il souk Zarbia propone i migliori tappeti presenti sul mercato della Ville Rouge.
Poi, subito dopo, il souk dei gioielli. Nelle vicinanze della fontana Mouassine i tintori stendono al sole migliaia di colori impressi nella lana, nella seta e nel cotone, lavorando con grazia vicino agli enormi pentoloni dove bolle il pigmento. Nel souk Cherratine si lavora la pelle ed è presente una conceria. Il più spettacolare e dantesco souk è, per me, quello del ferro battuto. Lo si ascolta prima ancora di vederlo ed è un mondo a se, medioevale, unico e indescrivibile. Uomini e ragazzi lavorano seduti a terra picchiando con i loro martelli il ferro che si trasforma nelle loro mani.  Poco più avanti il souk del cuoio dove si trovano splendidi oggetti di arredamento come pouff, tavoli e accessori. Lana, pelle di montone o di capre, erboristerie, frutta secca, spezie; ogni souk è unico nel suo genere e autentico. Questo mondo è un piacere per gli occhi con i colori, gli oggetti, i lavori artigianali; un piacere per le orecchie con il brusio incessante delle migliaia di persone che lo frequentano, e piacere per il naso con i profumi dei cedri, delle spezie, del cuoio, senza dimenticare il piacere del gusto con il the alla menta e i bèghrirs (dolcetti tipici). Alla sera, rientrando, avrete ancora nella testa il ricordo di quelle strade, di quei piccoli derbs con le immagini ipnotiche di un caleidoscopio. I souks di Marrakech restano un passaggio obbligato per tutti, per meglio comprendere la realtà di una città affascinante. I souks sono aperti tutto il giorno, a partire dalle 10.00 sino a sera inoltrata. Ricordate che verso le 22.00 alcuni di questi vengono chiusi da dei portali in legno che sbarrano, di fatto, la strada, e sarete obbligati a tornare sui vostri passi. Quanche consiglio per l’acquisto: il mercanteggiare è parte essenziale dei souks e la cosa fondamentale è essere fieri del vostro acquisto. Attenti ad accettare il the; è sinonimo di acquisto. Può essere divertente se avete del tempo ma ricordate sempre che fatto 100 il valore dovrete, se siete bravi, arrivare a 50 e sempre per gradi, quindi per arrivare a 50 dovrete offrire in prima battuta 20, poi 30 e via discorrendo sino a fermarsi ai fatidici 50. Buon shopping nell’anarchica e grandiosa medina di Marrakech, Patrimonio Mondiale dall’Unesco.

Paolo Pautasso

Fonte: My Amazighen

Royal Villa, dimora di lusso da Grand Resort Lagonissi in Grecia

This slideshow requires JavaScript.

Per chi ama godersi il lusso senza badare a spese, segnaliamo oggi la spettacolare Royal Villa del Grand Resort Lagonissi.
Si tratta di una delle più attraenti perle ricettive della Grecia, dotata delle caratteristiche che servono per catturare il cuore e le emozioni dei più esigenti.
Secondo la rivista Daily Telegraph, infatti, questa villa rappresenta una delle offerte alberghiere più costose al mondo, visto i prezzi dei soggiorni che partono da 38 mila euro a notte.
La Royal Villa offre agli ospiti una superficie abitabile di 410 metri quadri, dove spicca la cura maniacale in ogni singolo dettaglio; oltre alle tre camere da letto, tra le amenità riservate ai fortunati ospiti troviamo 2 piscine, una coperta e l’altra scoperta, una stanza multimediale, un’area dedicata al fitness e ampi saloni dedicati alla vita sociale e all’intrattenimento, il tutto circondato dai servizi a 5 stelle del prestigioso complesso Grand Resort Lagonissi.

Fonte: GoLook.it

Even Milano, linea esclusiva per la Festa della Mamma 2012

This slideshow requires JavaScript.

Festa della Mamma 2012 chic&cheap con le gioie di Even Milano
Semplicità, raffinatezza, femminilità e gusto. Sono questi gli “ingredienti” fondamentali di una donna di classe sicura di sé e attenta alle tendenze moda. Gli stessi “protagonisti” che il brand Even Milano ha racchiuso in un’esclusiva linea nata per la “Festa della mamma 2012”.
Sotto i riflettori, per l’occasione, orecchini lunghi a goccia e bracciali “boule” declinati in due colori che portano subito in mente il mare e i suoi fondali incontaminati: turchese e corallo, cui va ad aggiungersi l’intramontabile nero.
Gioielli più che accessibili, nonostante l’indiscutibile fascino, realizzati in argento 925 e pasta di turchese, di corallo o onice, con prezzi che partono da appena 29 euro e non superano i 79, neanche nel caso della versione luxury dei bracciali “peau d’ange style” impreziositi da chiusura gioiello tempestata di cristalli white.
Tra le prerogative del brand, infatti, c’è quella di offrire gioielli cheap&chic, rigorosamente made in Italy, a fashion addicted di ogni età attente ai dettagli ma anche al portafogli (proprio e altrui).

Categories: Life-Woman Tags:

Battistella, prosecco alla conquista della Cina

PROSECCO ALLA CONQUISTA DELLA CINA, ANCHE IL MAGGIORE GIORNALE DEL PAESE NE PARLA
INTERNATIONAL WINE AND SPIRIT RESEARCH: NEL 2016 3 MILIARDI DI BOTTIGLIE DI VINO CONSUMATE
China Daily, uno dei principale giornali cinesi, ha pubblicato oggi uno speciale sul Prosecco DOP,  celebre perlage veneto che la Cina ha da poco iniziato ad apprezzare.

L’articolo,  fruibile anche nella versione online, tradotto in lingua inglese, alla pagina  http://www.chinadaily.com.cn/xinhua/2012-05-02/content_5808268.html analizza la situazione economica in Europa e in Italia, e sostiene che il comparto vinicolo italiano è in buona saluta e rappresenta l’industria che meglio di altre può far fronte alla crisi economica che affligge il Vecchio continente.
“Il Prosecco in questo momento sta vivendo un momento felice. Anche in Cina le richieste iniziano ad essere consistenti e riteniamo, nel 2013, di raddoppiare le esportazioni verso Pechino e Shanghai.
Secondo il centro ricerche inglese International Wine and Spirit Research, la Cina sta per diventare il primo mercato per consumo complessivo di vino: nel 2016 verranno consumati nel Paese del dragone oltre 3 miliardi di bottiglie. Questi sono dati che devono far riflettere – affermano nell’articolo pubblicato da  China Daily i responsabili dell’azienda Battistella, casa vinicola veneta produttrice di Prosecco DOP d’alta gamma, intervistati in qualità di portavoce del mondo dei produttori di vino italiano a denominazione protetta.
Nonostante le rosee previsioni, un grande limite, per noi aziende produttrici di bollicine DOP, e’ rappresentato dalla scarsa conoscenza, da parte dei consumatori cinesi, sui vini importati europei, fatta eccezione per quelli francesi. Il celebre scrittore cinese Xu Xing, incontrato in questi giorni, non conosceva il vino spumante. Nostro compito è formare il consumatore sul vino italiano, soprattutto sul vino bianco italiano, del quale, spesso, il consumatore cinese non conosce nemmeno l’esistenza. A Vinexpo, fiera che si terrà ad Hong Kong a fine maggio, questo sarà l’obbiettivo della Casa Battistella: la formazione.
Il Governo, enti e istituti italiani devono essere al nostro fianco in questa importante missione formativa: lancio un appello al Ministro Mario Catania delle politiche agricole, al presidente del Veneto Luca Zaia, al direttore dell’ICE e a tutti i policy maker che dovrebbero avere a cuore la valorizzazione e la tutela dei prodotti tipici enogastronomici, vanto dell’italianità e ambasciatori del nostro Paese nel mondo, affinché creino sinergie e ci aiutino a perseguire questo obbiettivo – conclude Mirco Battistella dell’omonima azienda del Coneglianese, produttrice di Prosecco DOP”.

Categories: Life-News Tags: ,