Archive

Archive for December 18, 2012

J/P HRO, esclusiva campagna mediatica di beneficenza da Giorgio Armani e Sean Penn

December 18, 2012 Leave a comment

Giorgio Armani and Sean Penn charity campaign-w600-h600

GIORGIO ARMANI E SEAN PENN INSIEME IN UNA STORICA CAMPAGNA PER IL SOSTEGNO GLOBALE ALLE POPOLAZIONI DI HAITI
Giorgio Armani e l’amico, attivista e attore premio Oscar Sean Penn, sono di nuovo insieme per un’altra importante collaborazione: un’esclusiva campagna mediatica di beneficenza in cui appaiono insieme a sostegno della J/P HRO, l’associazione in favore delle popolazioni di Haiti.
La campagna, che debutterà a dicembre su alcuni quotidiani in tutto il mondo, è stata scattata a Cannes durante l’ultimo Festival del Cinema. E’ in questa speciale occasione che è stato annunciato l’inizio di una collaborazione umanitaria tra i due, della durata di un anno, per una serie di eventi in tutto il mondo finalizzati alla raccolta di fondi.
L’associazione J/P HRO è stata fondata nel 2010 da Sean Penn a seguito del devastante terremoto che ha messo in ginocchio l’isola. La J/P HRO ha svolto un importante ruolo nel migliorare le condizioni di vita nei campi che accolgono gli sfollati e nelle zone limitrofe, rimuovendo le macerie, fornendo assistenza medica, educazione e programmi di sviluppo delle comunità, costruendo nuove abitazioni e ricostruendo i quartieri distrutti. L’obiettivo principale della J/P HRO resta quello di aiutare gli sfollati a fare ritorno quindi nei loro quartieri, in case più resistenti e sicure.
E’ possibile donare direttamente alla fondazione su http://armani.com/haiti. Ulteriori dettagli su J/P HRO sono disponibili sul sito http://www.jphro.org<http://www.jphro.org/>.
 

Roberto Cavalli, secondo flagship store in Cina

December 18, 2012 Leave a comment

Roberto-Cavalli-Flagship-Store-Shanghai-1-1024x604

Grandi e veloci movimenti in casa Cavalli. All’inizio del 2012, infatti, lo stilista fiorentino aveva inaugurato la sua prima boutique in Cina all’interno dell’hotel Peninsula di Beijing. Oggi, a conclusione dell’anno, la Maison Cavalli raddoppia la sua presenza sul mercato con una seconda boutique in Cina  inaugurata questo mese al Plaza 66 di Shanghai. La boutique  ricopre una superficie di 140 metri quadri e rappresenterà l’innovativo concetto ‘global fashion store’ della maison. La boutique, che è stata realizzata utilizzando materiali pregiati, molti dei quali prodotti in Italia esclusivamente per Roberto Cavalli, ospita le collezioni prêt-à-porter femminili, oltre ad accessori ed occhiali.o assolutamente straordinarie.

Fonte: VM-Mag

Categories: Boutiques Tags: ,

Burberry, secondo flagship store a Chicago

December 18, 2012 Leave a comment

AN_Burberry_Chicago

Chicago inaugura il nuovo flagship store per Burberry, in uno scenario dalle atmosfere British e nel concept del Retail Theather, di una città energica e creativa come quella di Chicago. Christopher Bailey, (Burberry Chief Creative Officer), ha presieduto l’apertura dello store situato su Michigan Avenue, il secondo flagship store più grande del Nord America. L’evento ha dato vita alla celebrazione della comunità creativa della città attraverso la piattaforma digitale “Art of the Trench”, ritratto del lifestyle dei cittadini di Chicago proiettato sui più importanti social network. L’evento è stato emozionante in quanto ha visto l’unione del digitale alla natura con, ad esempio, i suoni della pioggia proiettati su digital wall all’interno dei cinque piani del negozio. L’evento si è concluso con un’ultima proiezione luminosa sulla facciata esterna di Michigan Avenue. La serata ha dato luogo a performance d’eccezione, come quella del musicista inglese Carl Barat dei Libertines e DJ sessione di Matt Roan. Tra gli ospiti, gli attori Charlie BarnettBilly Zane e Alex Holden, l’ex giocatore di football Jerry Azumah, il DJ Kid Color, l’artista JC Steinbrunner, e tutti i collaboratori del progetto “Art of the Trench”. Il negozio ospita la prima collezione di Burberry Bespoke e il primo counter americano di Burberry Beauty, la Burberry Foundation ha stretto una partnership con la John D. e Catherine T. MacArthur Foundation per creare un fondo di 2.2 milioni di dollari a supporto del Chicago Hive Learning Network. Questo nuovo fondo è stato costituito con l’intento di ispirare i giovani di Chicago per lo sviluppo delle loro doti creative. (Melania Perri)

Fonte: VM-Mag

Categories: Boutiques Tags: ,

Titanic boots, stivali in pelle rigorosamente black con borchie di Ash

December 18, 2012 Leave a comment

Ash-Titanic-boots

Il grande freddo è arrivato. Tempeste di neve e gelo polare hanno investito la penisola costringendo migliaia di fashioniste incallite a fare finalmente ordine nell’armadio. Via i tacchi (almeno per un po’) e spazio a caldi stivali in pelle dall’aria vissuta, ma trendy. Quelli proposti daAsh, azienda nata nel 2000 da una felice intuizione di Leonello Calvani e Patrick Ithier, sono i preferiti dalle stars di Hollywood e dive della canzone nostrana come Gianna Nannini. Anima rock, urbana e sfacciatamente glam, anche per la collezione Mexican 2012-2013, che arricchisce i suoi modelli più riusciti, Trash e Titan, di nuove sfumature. Borchie antic silver, pietre e cristalli ad impreziosire pellami di qualità, lavorati e invecchiati secondo la tradizione delle più importanti concerie italiane. Pezzo cult di questa stagione i Titanic boots, alti fino al polpaccio, rigorosamente black e con borchiette dal finish argentato. Prezzo non proprio accessibile (ca 350,00 euro) per quello che potrebbe rivelarsi, però, un vero affare. Comodi, resistenti e dal carattere metropolitano, gli stivali in pelle di Ash sono davvero indistruttibili. Sfoggiateli con un paio di skinny jeans o, a contrasto, con abiti dalle line morbide e femminili. Se in voi ruggisce un’anima rock, da far invidia a quella delle Crucified Barbara (famoso gruppo metal svedese ndr), ma non volete rinunciare allo stile, con Ash farete centro.
OK Qualità dei pellami. Nuovo sito e-commerce per acquisti online (www.calvanifirenze.it)
KO Preparatevi anche a lunghe attese per reperire il vostro numero

Fonte: VM-Mag

Categories: Life-Woman Tags:

Elisabetta Franchi, nuovo flagship store a Milano

December 18, 2012 Leave a comment

E’ stato un doppio debutto quello che ha avuto per protagonista Elisabetta Franchi la scorsa settimana perché oltre ad aver inaugurato il Elisabetta Franchi _ Boutique Via Manzoni 37, Milano (8) in via Manzoni 37 a Milano, la stilista ha lanciato anche la linea premaman – ndr rispondendo così anche a un’esigenza personale, visto che la designer è in dolce attesa -. Molti i vip che hanno preso parte all’evento nel punto vendita, uno spazio chic di 168 mq che si compone di otto vetrine,  una location udisposta su due piani il cui concept rispecchia i valori distintivi di Elisabetta Franchi: eleganza, classe e fascino,  amplificati dal design moderno e dall’uso di materiali di qualità nell’arredo come specchi fumé, acciaio e cemento. Non solo: in occasione del cocktail, la designer ha anche presentato la capsule Mummy, per le donne in dolce attesa. Dieci i modelli che compongono la collezione Mummy in linea con lo stile glam ed elegante di Elisabetta Franchi.

Fonte: VM-Mag

Luxottica e Prada, rinnovato accordo di licenza tra i due colossi della moda internazionale

December 18, 2012 Leave a comment

prada

Dimostrando di non temere le previsioni dei Maya, Luxottica e Prada hanno infatti rinnovato l’accordo di licenza sino al 31 dicembre 2018.Progettazione, produzione e distribuzione saranno il principale obiettivo dell’azienda leader in Italia nel settore degli occhiali e del colosso della moda internazionale. Luxottica è diffusa il tutto il mondo, con più di 7.000 negozi operanti dall’Europa al Sudamerica. Ingloba marchi importanti come Ray-banVogue, Persol e ha in licenza tantissimi altri brand famosi. Ma quello con Prada è un legame speciale, che punta a rafforzare il made in Italy nel mondo. “ Siamo felici di confermare questa collaborazione tra eccellenze italiane e di proseguire un percorso di successo e di reciproca soddisfazione in tutti i mercati in cui operiamo”, ha commentato Andrea Guerra, amministratore delegato di Luxottica.

Fonte: VM-Mag

Categories: Life-News Tags: ,

Rosato, nuovo concept store a Roma

December 18, 2012 Leave a comment

Rosato S.r.L.

Rosato ha aperto i battenti a Roma. Un evento di successo che si è tenuto la scorsa settimana nel nuovo concept store in Via del Babuino 151/A. La famiglia Beleggia, proprietaria da qualche mese del marchio, è stata festeggiata da molti ospiti e da alcuni vip che hanno preso parte al cocktail: Giulia Bevilacqua, Fabio Troiano, Nathalie Caldonazzo, Caterina Morariu, Stefania Montorsi e molti altri. Il concept si estende su 40 mq in un’atmosfera da favola. Luci soffuse e dettagli minimal chic, con specchi bianchi, legno e tinte pastello sono gli elementi che conferiscono un calore chic allo spazio sofisticato e ricercato. Ma l’apertura del negozio di Roma è solo la prima di un piano di retail molto prestigioso. A breve, il 19 dicembre prossimo, sarà inaguruato anche un nuovo punto vendita a Milano.

Fonte: VM-Mag

Categories: Boutiques Tags: ,

Coty, accordo per lancio nuova linea di profumi con Katy Perry

December 18, 2012 Leave a comment

kp-14-jpg_235744E’ partnership tra il mondo della musica e quello della bellezza. Il colosso francese del beauty Coty ha infatti annunciato l’inizio della collaborazione con la popstar Katy Perry per lo sviluppo e la commercializzazione della sua nuova linea di profumi. Coty si occuperà già da subito anche della distribuzione dell’attuale portafoglio di profumi dell’artista che include la fragranza Purr e Meow. Katy Perry entra così a far parte del prestigioso elenco di marchi che collaborano con Coty, che include molti nomi famosi come Calvin KleinChloe, Marc Jacobs e Playboy.“Siamo entusiasti di collaborare con un’artista creativa e talentuosa come Katy Perry,” ha affermato Renato Semerari, presidente di Coty Beauty. “Katy è originale e audace e ha un approccio unico alla musica e alla vita, di forte ispirazione per le sue nuove e innovative fragranze e ci permetterà di esplorare nuove opportunità nella creazione di profumi”. “Sono onorata di collaborare con Coty, che ha prodotto alcune delle mie fragranze preferite,” ha affermato Katy Perry. “Sono entusiasta di condividere le mie prossime creazioni nell’ambito dei profumi, e di fare conoscere ancor di più le mie fragranze Purr e Meow in tutto il mondo!”. (Daniela Compassi)

Fonte: VM-Mag

Categories: Life-News Tags: ,

Intervista a Rossella Ravagli, capo sezione CSR & Sustainability di Gucci

December 18, 2012 Leave a comment

Rossella-Ravaglia_GUCCI

Sempre più spesso le grosse multinazionali del lusso si orientano verso politiche green e di sostenibilità. L’attenzione alle risorse umane e al rispetto per il pianeta sono diventati per alcune aziende tanto importanti quanto il mantenimento di alti standard qualitativi nella realizzazione dei propri prodotti. Gucci da tempo è attenta a questo tipo di problematiche tanto dall’aver attivato un dipartimento Csr & Sustainability a cui capo c’è Rossella Ravagli.

V.M.: Che cos’è la sezione di CSR & Sustainability?

R.R.: E’ il dipartimento interno a Gucci che si occupa di sviluppare ed implementare la strategia di sostenibilità sociale ed ambientale dell’azienda. La struttura esiste dal 2008 ed è cresciuta in questi anni a testimonianza della grande attenzione e dell’investimento costante che l’azienda ripone verso questi temi. Queste sono le nostre aree di impegno:
Tutela e valorizzazione delle risorse umane, garantendo il rispetto dei diritti umani e di tutti i lavoratori attraverso l’adesione a riconosciuti standard internazionali.
Gestione della filiera combinando obiettivi economici e principi sostenibili.
Gestione dell’impatto ambientale lungo tutta la catena del valore, dall’approvvigionamento delle materie prime alla consegna del prodotto.
Solidarietà attraverso la partecipazione e il sostegno alle cause umanitarie che coinvolgono i più deboli e gli svantaggiati.
Supporto alla creatività nello sviluppo di prodotti sostenibili, e nel sostegno alle arti e alla cultura in senso lato.
 
V.M.: In cosa consiste il suo coordinamento?

R.R.: In qualità di Head of CSR & Sustainability mi occupo di coordinare, interfacciandomi con i tutti i dipartimenti aziendali, lo sviluppo e l’implementazione di tutti gli strumenti, i processi e le attività necessarie all’attuazione del programma sociale e ambientale di Gucci. Fa parte di questo processo anche il lavoro di identificazione dei rischi e degli impatti sociali, etici ed ambientali della produzione, delle attività commerciali, delle infrastrutture e della logistica, nel rispetto dell’ambiente e delle comunità dove l’azienda opera.

V.M.: Con quali modalità concrete Gucci valorizza aspetti come l’etica negli affari, il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori, il coinvolgimento dei fornitori o degli stakeholder?

R.R.: Attraverso piani e programmi strutturati che ogni anno ci vedono in prima linea nella promozione di un “valore sostenibile” che sta alla base delle politiche gestionali e dei comportamenti aziendali. Per quanto riguarda l’etica e il rispetto dei diritti di tutti i nostri lavoratori, fornitori compresi, siamo stati i primi ad avviare volontariamente nel 2004 un processo di certificazione in materia di Responsabilità Sociale (SA8000) nei nostri uffici, negozi e lungo l’intera catena di fornitura, per cui periodicamente riceviamo ispezioni di verifica di conformità. Dopo aver siglato con i sindacati nel 2009 un accordo per la creazione di un Comitato per la Responsabilità Sociale aziendale, nel 2011, abbiamo firmato la Carta per le Pari Opportunità e l’Uguaglianza sul Lavoro, che assicura il rispetto del principio di pari dignità e trattamento sul lavoro a tutti i dipendenti. Nello stesso anno, abbiamo ottenuto la certificazione ambientale ISO 14001 e avviato un programma di iniziative eco-friendly per la progressiva riduzione dell’impatto delle attività dell’azienda sull’ambiente. Tra queste la creazione di un nuovo packaging realizzato esclusivamente con carta certificata FSC (Forest Stewardship Council) e riciclabile al 100%. Per quanto riguarda la relazione con la supply chain, invece, nel 2009, abbiamo dato vita ad un Comitato per le Politiche di Filiera partecipato da Confindustria Firenze, CNA Firenze, e le organizzazioni sindacali FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL, e UGL, nato con la volontà comune di individuare strategie condivise volte a sostenere, valorizzare e promuovere la filiera Gucci e il territorio fiorentino quale patrimonio di conoscenze unico e di valore riconosciuto, in una logica di sostenibilità economica e sociale. Parallelamente siamo stati promotori di 3 reti d’impresa, P.re.Gi, Almax e F.a.i.r., specializzate in piccola pelletteria, borsetteria e valigeria. Una nuova forma aggregativa – che oggi è salita a 7 reti d’impresa – che permette di rafforzare la competitività del tessuto produttivo stimolando innovazione ed economicità. L’approccio di Gucci è un approccio olistico che si basa sul dialogo e il coinvolgimento di tutti gli stakeholder. Abbiamo infatti avviato diversi programmi di collaborazione con università, organizzazioni non governative e associazioni ambientaliste e animaliste (tra queste Unicef, Greenpeace, Rainforest Alliance), sindacati, associazioni, fondazioni e istituzioni.

V.M.: Perché è stato creato un logo dedicato e come e dove viene veicolato?

R.R.: Il desiderio di fornire coerenza a tutte le iniziative volte alla sostenibilità ci ha spinto ad ideare un nuovo logo: “Gucci Responsibility”. Il logo riprende il simbolo iconico della GG incrociata, laddove una delle due G, la prima, è di colore verde. La parola “responsibility” ai piedi del logo testimonia l’importanza del valore della sostenibilità nella strategia dell’azienda.

V.M.: E’ vero che la sabbiatura dei jeans è un processo pericoloso?

R.R.: Si è vero. Questa è la ragione per cui nel febbraio 2011 abbiamo aderito a Clean Clothes Campaign, il movimento contro il processo di sabbiatura dei jeans denim, una pratica ritenuta estremamente dannosa per la salute poiché fra le principali cause della silicosi in forma acuta, malattia polmonare spesso mortale. Gucci ha inoltre promosso un tavolo di confronto permanente con i sindacati, le ONG, gli istituti di ricerca e le associazioni per lo studio di tecniche alternative da diffondere fra le aziende in sostituzione della pericolosa
sabbiatura.

V.M.: Cos’è la bioplastica e per quali prodotti la utilizzate?

R.R.: E’ un materiale altamente innovativo, biodegradabile in compost che grazie alla particolare formula subisce un processo di decomposizione di qualche mese contro i 1.000 anni richiesti dalle materie plastiche sintetiche derivate dal petrolio.Abbiamo scelto la bioplastica per creare un’edizione speciale di calzature eco-friendly da donna e da uomo, disegnate dal nostro Direttore Creativo Frida Giannini e parte della Collezione Pre-fall 2012. Si tratta delle ballerine “Green Marola” e delle sneakers “Green California”.

V.M.: Che tipo di accordi avete fatto con il Tribeca Film Festival e che legame ha Gucci con il cinema?

R.R.: Gucci offre il suo sostegno al cinema documentaristico in quanto importante mezzo artistico e strumento creativo in grado di attirare l’attenzione su temi importanti di oggi. Nasce così la collaborazione con il Tribeca Film Institute di New York, importante ente che ha scelto di sfruttare la forza del cinema per promuovere comprensione e tolleranza a livello globale. L’accordo prevede la creazione di un fondo destinato alla realizzazione di lungometraggi documentaristici che portano l’attenzione su problemi di importanza sociale in tutto il mondo. A ciò si aggiunge l’istituzione nel 2011 del Gucci Award for Women in Cinema, in collaborazione con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia e il recente progetto Biennale College – Cinema, laboratorio di alta formazione, ricerca e sperimentazione per lo sviluppo e la produzione di opere audiovisive a micro-budget, aperto a registi e produttori emergenti nel mondo. Tante iniziative che sono motivate dal nostro amore per il cinema e dalla volontà di contribuire tra le tante strade percorribili, all’educazione e alla crescita dei talenti futuri.

(Intervista di Viviana Musumeci)

Categories: Interviste Tags: ,

Elite Model, prima sede in Cina

December 18, 2012 Leave a comment

ELite1

Elite Model è una delle agenzie di modelle leader nel mondo. In occasione della 29a edizione di Elite Model Look World Final, che si è svolta il 1° dicembre a Shanghai, l’agenzia ha inaugurato la sede locale, che sarà seguita da Guangzhou, Shenzhen e Pechino, diventando così la prima struttura di questo tipo a livello internazione con una sede in Cina e un portfolio di modelle cinesi sia per il mercato interno che quello internazionale.
Grazie ad un’intensa e capillare attività di scouting svolta nell’ultimo anno attraverso il contest Elite Model Look dal nord al sud della Cina, Elite ha raggiunto i primi obiettivi del nuovo piano strategico: da una parte selezionare e preparare un portfolio di modelle locali che potranno contribuire alla valorizzazione dei brand internazionali che intendono comunicare direttamente ad un audience femminile in Cina; dall’altra individuare modelle cinesi con standard più internazionali per la network mondiale di Elite che negli ultimi anni ha scoperto e lanciato top model come Ming Xi e Fei Fei Sun, icone della bellezza cinese a livello internazionale. In un comunicato, Stefania Valenti, Ceo di Elite World ha dichiarato: “Sono soddisfatta dei primi risultati ottenuti in quest’anno di lavoro: Elite è finalmente in Cina. L’apertura dell’agenzia a Shanghai è il primo passo per il piano di sviluppo del Gruppo. Elite desidera non solo supportare le società che operano nel campo della moda, della bellezza e del luxury ma desidera contribuire anche alla creazione di un “sistema moda” cinese. Nei prossimi 5 anni si prevede che la Cina il primo mercato del lusso, a livello mondiale. Ed Elite è già pronta ad operare».

Fonte: VM-Mag

Categories: Life-News Tags: ,