Archive

Archive for November 14, 2011

Christian Louboutin, trasparenze sensuali per la primavera 2012

November 14, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Qualche anno fa c’è stato il boom delle scarpe con dettagli in pvc trasparente, l’onda ha conquistato anche un’insospettabile come Miuccia Prada, e recentemente anche Louboutin ha rinunciato ai tessuti mesh, simili al nylon con cui si fanno le calze, in favore di un materiale meno traspirante ma altrettanto nudo come il pvc.

Queste decolletè fanno parte della collezione P/E 2012, si chiamano Bis en Bout e sicuramente faranno impazzire le star, già immagino la versione neon gialla ai piedi di Rihanna.

Il modello di base è il mio preferito, la classica decolletè  Pigalle modificata in una versione cap toe con doppio cinturino alla caviglia: i profili trasparenti sono molto sensuali perché lasciano scoperto il piede, ma non so quanto sia bello vedere la pelle respirare e appannare la scarpa. Per le più aggressive c’è anche una versione in pitone con borchie appuntite, come vi sembrano?

Fonte: Shoeplay

Categories: Lux-Woman Tags:

Victoria’s Secret, modelle in passerella con Giuseppe Zanotti Design

November 14, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Durante la sfilata di Victoria’s Secret del 9 novembre scorso a New York, diverse modelle hanno indossato in passerella le calzature di Giuseppe Zanotti.

Fonte: BlogModa

Victoria’s Secret, Swarovski e oro per le ali di Alessandra D’Ambrosio

November 14, 2011 Leave a comment

Delle spettacolari ali con struttura in oro 24 carati, abbellite dall’incastonatura di circa 105 mila cristalli Swarovski di vari colori.
Questo è quanto sfoggiato dalla bellissima Alessandra D’Ambrosio all’ultimo fashion show di Victoria’s Secret, che come al solito ha lasciato a bocca aperta tutti i suoi ammiratori.
Le ali in questione, prendono il nome di Passion Play Fan Wings e sono una splendida creazione del prestigioso designer australiano Manik Mercian, che ha messo in campo tutta la sua sfrenata fantasia.
A quanto pare, Victoria’s Secret ha sempre stupito il pubblico con le sue sfilate, che da sempre sono un vero e proprio elogio al lusso ed allo sfarzo, ma in questo caso ha mostrato al pubblico un qualcosa di davvero esclusivo.

Fonte: GoLook.it

Emirates Airlines, acquisto nuovi velivoli Boeing 777

November 14, 2011 Leave a comment

Un colpo davvero grosso per la casa americana produttrice di velivoli Boeing, che si è vista un ordine di oltre 50 esemplari di 777 per un valore complessivo di 18 miliardi di dollari.
Sheikh Ahmed bin Saeed al-Maktoum, presidente di Emirates Airlines, ha spiegato che quest’ordine non è altro che parte del piano d’espansione della compagnia aerea, così da garantire l’efficienza operativa ed il comfort dei passeggeri.
Boeing, considerata come leader nel campo della vendita di aerei passeggeri, ha inoltre rivelato che si tratta del più grosso ordine della storia nei quasi cent’anni dell’azienda.
La consegna dei nuovi aerei inizierà nel 2015 e darà modo ad Emirates di disfarsi di alcuni vecchi modelli che, secondo il presidente, sono “passati di moda”.

Fonte: GoLook.it

Vergani Luxury Edition, panettone di lusso in cappelliera con fiocchi di raso e Swarovski

November 14, 2011 Leave a comment

Vergani di Milano ha presentato al pubblico la sua prima collezione dedicata all’ormai imminente periodo natalizio.
Si tratta di una nuova collezione di panettoni di lusso, ispirati allo stile del film “Colazione da Tiffany”.
La collezione è già disponibile per l’acquisto nel famoso outlet del dolce Vergani di Brugherio, dov’è possibile trovare anche tutte le altre specialità della famiglia.
Ogni panettone, dal peso di circa 1,5 kg, viene consegnato in una cappelliera con fiocchi di raso e cristalli Swaorvski.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Specialities Tags: ,

Canon, imponente industria del cinema

November 14, 2011 Leave a comment

Avevamo già parlato, all’inizio di questa calda estate 2011, delle famosissime cineprese RED.  Ora RED ha un nuovo concorrente, che rischia di distruggere il mercato attualmentepresente nell’industria del cinema: quello delle cineprese (ultra) professionali. Canon, dopo un investimento record di decine di milioni di dollari, con la presentazione della nuova incredibile cinepresa EOS C300 rischia di stravolgere un mercato molto delicato… In questo articolo scopriremo meglio il mercato delle cineprese cinematografiche e scopriremo, in maniera molto semplice, la nuovissima Canon EOS C300.

Affascinante industria del cinema

Per sintetizzare un po’ il tutto, devi sapere che nell’industria del cinema sono presenti solo due grandissime aziende che producono le cineprese professionali, che costano decine di migliaia di dollari: l’americana RED appunto (la prima in alto a sinistra è il modello Epic), e la tedesca Arri (celebre per il suo modello Alexa, nell’immagine in alto, al centro). Si tratta di un mercato che mi ha sempre affascinato, in quanto è un mercato sempre in movimento, molto delicato in quanto è rivolto solo alle poche più grandi industrie cinematografiche del mondo (che sono una decina circa) e contiene tante tecnologie che un giorno forse arriveranno nelle nostre piccole cineprese digitali. Ora immagina, anche per un’azienda già molto avanzata in mercati simili come Canon, quanto possa essere difficile entrare in un mercato talmente avanzato e complesso come questo. In cui i clienti sono pochi e sono già “affezionati” ad Arri, RED o altre pochissime aziende. Innanzitutto è sicuramente necessario un investimento di milioni di euro, e poi ci vogliono nuove idee.

L’entrata di Canon

Canon, come molti blog hanno detto, non ha solo presentato il nuovo modello EOS C300, ma ha annunciato esplicitamente di esser entrata nel mercato dell’industria cinematografica (talmente nuovo per lei, che ha creato un sito web apposito), la Canon EOS C300 (in alto, clicca per ingrandire) è solo il punto di partenza,  che si tratta di una cinepresa che registra al massimo ad una risoluzione 1080p, nemmeno 4k (un formato molto più grande usato già da Red e Arri). Ma vediamo meglio come Canon ha progettato un prodotto molto importante per la sua storia, d’altronde per Canon sarebbe un bel problema far fallire un investimento da milioni di dollari.

La Canon EOS C300 è innanzitutto ancora nulla in confronto a RED o Arri. Si tratta di un’ottima cinepresa professionale, è sicuramente economica per le case cinematografiche, dato che il prezzo si aggira ai 20.000 $ (infatti le altre cineprese RED e Arri partono da 30.000 $). La prima caratteristica che spunta è sicuramente il design più semplice delle altre cineprese, più leggero e compatto. Normalmente le cineprese da cinema hanno tantissimi accessori, come puoi vedere dall’immagine qui sopra, per questo Canon ha adottato un cosiddetto design modulare per la sua EOS C300, ovvero un design che potesse garantire un modello base completo e leggero, ma anche un design in grado di tenere tantissimi accessori. Oltre al prezzo conveniente e al design pratico, un grande vantaggio della EOS C300 è che sarà compatibile non solo con tutti i nuovi obiettivi per il cinema, ma anche con tutti i vecchi obiettivi per macchine fotografiche Canon con montatura EF.
Concludiamo questa sintesi delle caratteristiche della EOS C300 con le classiche caratteristiche tecniche. Come ho già detto la Canon EOS C300 registra ad una risoluzione massima di 1080p, ma in è grado di arrivare a 59.94 fotogrammi al secondo (in grado di dare quindi maggior fluidità ai video), sono disponibili anche le velocità 23.98, 24, 25, 29.97 e 50 fps. Il bitrate (che indica, in parole povere, la qualità dei video, normalmente i video sul web in HD vanno a 8 mbps) massimo è di 50mbps, la cinepresa infine supporta schede CF fino a 64gb, il che significa che puoi registrare al mimino (con tutte le impostazioni massime) 160 minuti di video. Per maggiori informazioni tecniche vai sul sito americano di Canon.

Conclusioni

Pochi di noi potranno mettere mano su questo interessantissimo e avanzatissimo prodotto. Sicuramente però entro pochi anni vedremo i primi film girati con questa cinepresa. C’è da dire però che sicuramente i film più famosi non adotteranno Canon per ora in quanto la EOS C300 è ancora un prodotto troppo limitato per quei film che non hanno bisogno di limitare il budget. Ovviamente Canon ha testato bene la EOS C300 prima di presentarla, ecco qui sotto il dietro le quinte del cortometraggio Mobius.

Alberto Ziveri

Fonte: Skimbu

Categories: High Tech Tags:

Clinique Eye Lid Smoothie, effetto anti ossidante

November 14, 2011 Leave a comment

Non nutro un grande rispetto per gli ombretti in crema, in tutta la mia vita ne ho trovato solo uno davvero di qualità e… si trattava di un’edizione limitata di Estee Lauder, ma vi assicuro che quando ho provato questo prodotto l’ho fatto mettendo da parte tutte i miei pregiudizi, perché il nome mi ha conquistata (mi basta leggere “smoothie” per perdere il controllo”) e perché la gamma di colori mi è sembrata subito molto glamour.

Prima di provarlo ho avuto modo di sapere che questo ombretto dovrebbe garantire un effetto anti ossidante alla palpebra, e che dovrebbe durare fino a 8 ore. Mi ha incuriosita molto l’applicatore in metallo, realizzato con lo scopo di rinfrescare subito la pelle e quindi combattere gonfiori e segni della stanchezza.

Io ho provato il numero 1, una base illuminante neutra perfetta per un trucco veloce e rapido, ma purtroppo non mi sono trovata bene: l’applicatore è delizioso, ma ovviamente il prodotto va steso con le dita o con il pennello, quindi l’effetto rinfrescante dura al massimo pochi secondi. La crema è densa, difficile da sfumare e tende a fare le righe: come ho già detto è difficile trovare ombretti in crema che non abbiano questi difetti, ma per me è impossibile inserire un prodotto simile nel mio beauty case, non saprei come usarlo, perché anche come illuminante dell’arco sopraccigliare rimane impossibile da sfumare. Qualcuno di voi ha già provato questi ombretti? Ero pronta per comprare il numero 9, quello che vedete qui sopra, un indaco bellissimo, ma se la texture è questa preferisco rinunciare, non senza dispiacere.

Fonte: The Beauty Side Of Life

Categories: Cosmesi Tags: