Archive

Archive for November 22, 2011

Porsche Panamera S Hellboy, nuova elaborazione sportiva

November 22, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Una versione a dir poco estrema della già stupefacente Porsche Panamera S, presentata dal prestigioso tuner tedesco Edo Competition.
La nuova elaborazione prende il nome di Hellboy ed è totalmente ritoccata. Si parte dai nuovi paraurti in fibra di carbonio con nuovo sistema di luci a LED diurne, con nuove prese d’aria, minigonne laterali, diffusore posteriore ed un nuovo impianto di scarico più leggero di oltre 35 chili rispetto a quello di base.
Per ciò che concerne la propulsione, inoltre, troviamo un V8 da 4,8 litri in grado di sprigionare una potenza massima di 468 cavalli. Con questa elaborazione, lo scatto da 0 a 100 Km/h avviene in soli 4,6 secondi, con una velocità massima di 305 Km/h.
Novità anche per quanto riguarda l’assetto, abbassato di altri 30 millimetri e con nuovi cerchi da 21 pollici, gommati rispettivamente con pneumatici 265/35 nell’anteriore e 305/25 nel posteriore.

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: ,

Sabbia, vasca da bagno incastonata da cristalli Swarovski in edizione limitata

November 22, 2011 Leave a comment

Per i personaggi più esigenti, la prestigiosa azienda Sabbia ha lanciato una nuova vasca da bagno ricoperta con cristalli Swarovski e prodotta in edizione limitata.
La vasca in questione è caratterizzata da oltre 4.000 cristalli Swarovski incastonati singolarmente a mano direttamente dai talentuosi artigiani della casa, per un effetto unico, inimitabile e soprattutto di una lucentezza mai vista prima.
Questa preziosa vasca da bagno, con base interamente in ceramica, è attualmente in mostra a Brasilia, presso la sede principale dell’azienda, che per ora non ha ancora reso noto il prezzo di vendita e il numero degli esemplari disponibili.

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Arredi Tags: ,

Burberry, nuova boutique a Hong Kong

November 22, 2011 Leave a comment

Burberry ha inaugurato l’apertura della nuova boutique presso Canton Road nella città di Hong Kong organizzando per la favolosa occasione un evento memorabile, con oltre settecento ospiti illustri, ubicato in uno spazio di oltre 500 metri quadrati progettato secondo il concept di Christopher Bailey ispirato per temi e materiale allo stile inglese per eccellenza.

Marius Creati

Categories: Boutiques Tags: ,

Villa di lusso in Spagna

November 22, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Questa villa di lusso in grado catturare lo sguardo sorge a Tossa Del Mar, in Spagna, situata tra le scogliere della Costa Brava.
Come si può subito intuire, la struttura offre un panorama infinito da tutti i suoi lati, regalando dunque una spettacolare vista sull’universo circostante, caratterizzato dal mare e dal verde della natura più incontaminata.
L’abitazione si presenta con ambienti da favola, composta da ampi saloni arredati con la massima cura nei dettagli. Un ascensore interamente in vetro, inoltre, collega il salone principale al garage, assicurando uno spostamento più che piacevole anche quando si deve lasciare la dimora.
La struttura risponde ai più alti standard attuali e, nel suo cortile, troviamo anche una piscina infinity ed un cinema, caratterizzato da un impianto audio video ad alta fedeltà resistente alle intemperie.
La villa di lusso in questione è attualmente in vendita al prezzo di 22 milioni di euro.
Per altre informazioni basta visitare il sito jameslist.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags:

Freddie Mercury, ventesimo anniversario della morte di un mito

November 22, 2011 Leave a comment

Per quanto priva di qualsiasi riscontro scientifico, l’ipotesi che l’unicità del suo destino fosse scritta nel luogo di nascita resta assai più che suggestiva. Freddie Mercury era nato a Zanzibar, era di etnia Parsi e fino all’adolescenza era cresciuto in India. Una biografia assolutamente insolita per la storia del rock. Si chiamava Farrock Bulsara, ma il nome anagrafico è come se fosse stato cancellato dalla gloria dello pseudonimo. Giovedì 24 novembre cadrà il ventennale della morte della voce dei Queen, ancora oggi una delle icone più potenti prodotte dalla cultura pop degli ultimi trent’anni. Persino nella morte prematura Freddie ha lasciato un segno, stroncato dall’Aids quando le terapie che oggi permettono di convivere con la malattia erano ancora di là da venire e la sindrome da immunodeficienza acquisita era ancora un morbo da nascondere, “una peste per eroinomani e omosessuali”. Persino un superdivo multimiliardario che aveva clamorosamente portato i codici della teatralità gay sui palchi del rock aveva vissuto la sua omosessualità come un fatto privato, così come aveva tenuto nascosta per anni la sua malattia. La morte prematura per i divi è il passaporto per il mito. Ma in fondo, se si vuole sintetizzare, ciò che rendeva così speciale Freddie Mercury era proprio il fatto che portasse in scena il suo mito.

Tecnicamente è stato un cantante strepitoso e un performer con pochi rivali. Se lo ricorda bene chiunque abbia visto Live Aid, dove, per giudizio unanime, il set dei Queen fu considerato di gran lunga il migliore. Trasformandosi nella regina Farrock Bulsara concentrava una vocalità da melodramma (non a caso insieme a Montserrat Caballé ha inciso quel monumento kitsch di Barcelona Barcelona, inno delle olimpiadi catalane), con la teatralità gay e tutto ciò che da Mick Jagger a David Bowie era stato codificato nel linguaggio dell’ambiguità.

Il tutto messo a servizio di un contesto musicale rock dal sapore heavy che non disdegnava la cantabilità del pop. Nonostante fosse un musicista colto ed evoluto, sul piano del gusto non andava troppo per il sottile. Ma il pubblico che ama la combinazione tra schitarrate quasi metal, arie da melodramma e strutture che pescano nel classico è sconfinato. In Italia in particolare ci vogliono nomi come Pink Floyd, Beatles, Led Zeppelin per poter rivaleggiare in popolarità con Brian Mey e compagni. Non per niente la tourneé della reunion, messa su da Brian May e Roger Taylor (John Deacon, il bassista, non ha accettato) con Paul Rodgers (il cantante dei Free che era l’idolo giovanile di Freddie Mercury) ha avuto un grande successo. Ovviamente era un greatest Hits dal vivo dei Queen, ricantato da Rodgers. Solo un brano era lasciato con la voce originale: Bohemian Rapsody. Freddie Mercury la cantava ancora, in un video, naturalmente seduto al pianoforte. Non si può sfidare un mito.

Paolo Biamonte

Fonte: Ansa

Categories: Portraits Tags:

Ferrari 599 GTO, video a Dubai

November 22, 2011 Leave a comment

Sta attualmente spopolando sul web, tra gli occhi di tanti appassionati di auto sportive e amanti delle opere automobilistiche del Cavallino Rampante.
Parliamo di questa interessante versione di Ferrari 599 GTO caratterizzata da una speciale verniciatura total black, mai vista prima d’ora su questo modello.
Dopo diverse ore che questo video è stato diffuso sul web, però, è stato scoperto che in realtà si tratta di una personalizzazione fatta stessa dalla casa e distribuita in tiratura limitata per un numero di pochissimi esemplari.
Il video in questione è stato girato nel parcheggio del famoso centro commerciale Mall of Emirates di Dubai, considerato ormai come la meta più ambita per sceicchi e uomini d’affari.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Visions Tags: ,

Trend dell’estate 2012, tessuti animalier con lacci e fiori a profusione

November 22, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Brian Atwood ha proposto un sandalo in pelle vaccina stampa maculata, con lacci alla schiava e un maxi fiore rosa a sfumatura per l’inverno 2011, ma per quanto io possa apprezzare la scelta di calzare scarpe aperte anche con il freddo, se l’occasione lo richiede, collego questo modello all’estate e ai suoi colori, ad un fresco aperitivo sulla spiaggia al tramonto, per essere precisa.

Il sandalo Ina vi ricorda forse qualcosa? Il modello Muriel della collezione Icons di Jimmy Choo forse?

I lacci alla caviglia sono molto simili, ma in questo caso il fiore è rosso fuoco ed è appuntato sulla tomaia, in versione zebrata, una stampa cara all’azienda Jimmy Choo: io sento odore di trend di stagione, e sento anche di non poter resistere al suo richiamo, i sandali alla schiava sono splendidi.

Fonte: Shoeplay

Categories: Lux-Visions Tags: ,

Xbox 720, nuova console di gioco da Microsoft

November 22, 2011 Leave a comment

Nuovi rumors sulla Xbox 720, secondo i quali Microsoft dovrebbe presentare la sua nuova console di gioco agli inizi del 2012.
La data di presentazione, infatti, è prevista per il prossimo CES 2012 di Las Vegas, che si terra nel mese di gennaio e, a quanto pare, Ubisoft è già al lavoro su un titolo d’azione per la nuova console della casa di Redmond.
Secondo quanto confermato dal sito Edge, Ubisoft starebbe lavorando con una macchina virtuale in grado di simulare le caratteristiche della futura Xbox 720, così da testarne la potenza.
La nuova Xbox sarà dotata di un processore i9 hex-core che potrà contare sull’utilizzo di 6 core, anche se ad ora non sono state ancora rivelate le frequenze di calcolo della CPU.
Per quanto riguarda le caratteristiche grafiche, sappiamo soltanto che la nuova scheda video sarà prodotta da AMD , mentre la memoria RAM sarà solamente di 2 GB in DDR3.
Vi ricordiamo che quanto detto è solo il riassunto di tutti i rumors e le indiscrezioni sparse per il web, visto che non è stato ancora rivelato il tutto per via ufficiale. Non ci resta altro che aspettare nuove conferme da casa Microsoft per essere aggiornati sulle vere caratteristiche di questa nuova e tanto attesa console di gioco.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: High Tech Tags:

J Brand e Christopher Kane, nuovissima Resort Collection 2012

November 22, 2011 Leave a comment
J Brand, marchio denim amato dalle star, non perde occasione per sfoggiare un paio di jeans con la sua etichetta.
Christopher Kane, un giovane designer in vista al momento, non che vincitore del Vogue Fashion Fund, attualmente artefice di una propria linea di moda e director di Versus.
Dal loro incontro nasce la nuovissima Resort Collection 2012 nella quale il designer reinterpreta lo spirito californiano del marchio  in chiave altamente innovativa mediante un’immagine femminile, sexy e contemporanea, corredata da jeans skinny-fitted eflare, giacche, pantaloni tagliati al ginocchio e denim shorts.
La palette cromatica esclusiva all’insegna del “pop” completa e ravviva il classico black&white.
Comunque non siamo difronte alla prima collaborazione tra Kane e J Brand. Lo scorso anno la griffe coinvolse cinque talentuosi stilisti britannici nel progetto 5×5 e indubbiamente Kane era tra loro.
Christopher Kane, sostiene: “Non riesco a pensare a un partner migliore di J Brand per la realizzazione di una collezione in denim. Peraltro i nuovi modelli J Brand ben si adattano allo stile della mia Resort 2012 che, per questo motivo, ho deciso di integrare con alcuni pezzi”.
La linea Resort Collection 2012 J viene distribuita sia in alcuni multimarca sia sul sito www.jbrandjeans.com a partire da questi giorni.
Marius Creati
Categories: Life-News Tags: ,

Moda smodata

November 22, 2011 Leave a comment

Quanti hanno sognato almeno una volta di indossare un bellissimo abito griffato, o di sfilare sulle più importanti passerelle di Milano, Parigi e Londra?
Tutto ciò si chiama: Moda. Questa parola a volte viene identificata con i VIP perché sono ricchi, spesso belli e anche famosi, ma è pur vero che anche i comuni cittadini possono senz’altro essere, come si suol dire: ‘Alla moda’. Da una ricerca è emerso che negli stati uniti l’80% della classe media spende in vestiti più di quanto spende per nutrirsi, ovvero: 7 cittadini su 10. in particolare le donne non fanno altro che spendono molto in abbigliamento estetica e benessere. Tutto questo dimostra che la televisione e i giornali, con i loro personaggi famosi perfetti ed in bella vista, influenzano talmente tanto gli ascoltatori, specialmente fra i più giovani ma non solo, da far nascere probabilmente il desiderio inconscio di dover essere uguali a loro. È un dato di fatto ormai che la moda ci influenza le nostre vite, ma è anche vero che se dovessimo scegliere tra una notte di follie con uno sconosciuto e un bellissimo abito che ci faccia stare bene con noi stessi, è più che sicuro che che la nostra scelta ricada sulla seconda opzione. Che ci piaccia o no i vestiti possono raccontare più di quanto possiamo raccontare noi della nostra vita,basta guardare una donna con uno strascico di Swarosky e una donna in minigonna, per capire chi dei due è la più raffinata. Anche se è pur vero che la classe di una donna la si nota quando ella cammina e da come si pone col suo prossimo. Basterebbe anche guardare gli accessori che non sono da meno, ma c’è da dire che anche che tra una donna di classe e una donna più semplice, alla fin fine ciò che colpisce a volte è proprio la semplicità. È tutto un fatto di modi, da come ci si espone, da come s’indossa l’abito e di come l’eleganza ne entra a far parte. Molte donne ormai con il troppo lavoro e lo stress si sentono trascurate e magari poco guardate, dunque carenti di attenzione, per cui quel poco tempo che hanno a loro disposizione lo spendono in shopping e un parrucchiere. La Moda ormai si potrebbe definire una malattia perché si tende a sentirsi emarginati ed esclusi e quindi poco apprezzati da coloro che ci vivono intorno ed anche nell’ambiente di lavoro. La moda può diventare un toccasana della salute mentale, magari un po’ meno del portafogli, diviene a volte l’unico rimedio che fa stare bene, perché essa non chiede ma viene richiesta, non giudica, ma viene giudicata e se un vestito è bello il resto non conta ed in una serata, che sia andata bene o meno, comunque si può dimostrare di esser stati belli ed eleganti. Per le donne un po’ meno belle, indossare un bell’abito può rivelarsi un motivo di sicurezza, la sicurezza di non esser più giudicate per il loro aspetto fisico ma per l’eleganza che mostrano di avere. Sarebbe bellissimo se ogni donna potesse avere una sua cabina armadio, perché tutte lo meritano ed ognuna di loro è una principessa che, cavaliere o meno, ha il diritto di indossare il suo meraviglioso abito di scena. Si dice che per far felice una donna basta un po’ di fantasia, ma non tutti i partner sono così intelligenti da capirlo, anche se come citava spesso anche la stupenda Marlyn Monroe: “Dicono che il denaro non faccia la felicità, ma se devo piangere preferisco farlo sul sedile posteriore di una Rolls Royce, piuttosto che su quello di un vagone del Metrò.” Marilyn era senza dubbio una donna che sapeva ciò che voleva, tanto ci sarebbe da raccontare sul suo passato difficile eppure divenne una delle più belle e celebri attrici del Mondo. Ogni donna e ogni uomo possono dunque divenire le piccole stelle di qualcuno, basta aver cura di sé e della propria immagine. Per esser belli agli occhi di chi amiamo potrebbe bastare una spilla, un anello, un tacco a spillo, un bell’abito. La moda apre le porte di un mondo dell’effimero, della stravaganza e della straordinarietà, in cui l’unica cosa che si potrebbe apprezzare di una persona sono le sue ‘scarpine di Prada’. Oltre questo c’è tutto il resto, ci sono le persone comuni che a loro volta sono delle piccole scintille di moda e di bellezza.

Karim Bougerrouma

Fonte: AGS Cosmo

Categories: Life-Visions Tags: , ,