Archive

Archive for October 3, 2011

Lancôme 29 Rue St. Honoré, omaggio allo spirito di Parigi

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

29 Rue St. Honoré é la nuova collezione maquillage autunno inverno 2011 2012  di Lancôme, così denominata per rendere un omaggio allo spirito della sontuosa città di Parigi, istoriata da una donna indipendente ed emblematica che trae ispirazione dall’immagine dell’Istituto Lancôme, ubicato proprio al 29 di Rue Faubourg Saint Honoré, la sede storica del marchio sin dalla sua creazione nel 1935. La collezione si correda di una serie di articoli impeccabili per la cosmesi adatti per tutti i momenti della giornata.

BLUSH MAISON LANCOME
Fiore all’occhiello della collezione 29 St. Honore è il Blush Maison Lancôme per un viso delicato e leggero, provvisto di una palette rosa tenue splendidamente arricchita con riflessi oro e una nuance molto naturale e rosata. Il design molto lineare e semplice ripropone l’atmosfera parigina sottolineata dalla decorazione della Torre Eiffel, arricchita da un bellissimo lampione Art Nouveau e dall’impronta di una boutique con logo evidenziato, nell’insieme presenta un look affascinante grazie all’unione perfetta  tra dettagli vintage ed elementi contemporanei. Il corrispettivo è di €40,00.

LES OEILLADES
La palette “Les Oeillades” della nuova collezione 29 Rue St. Honoré è estremamente versatile, perfetta per creare uno effetto smoky eyes abbastanza intenso per la sera, ma anche leggero per un trucco giornaliero, valorizzato dalle sue quattro sfumature delicate, opache e cangianti che sottolineano i toni del marrone. Per un effetto più intenso gli ombretti si possono utilizzare anche bagnati. Il corrispettivo é di circa €48,50.

LE FRENCH TOUCH ABSOLU
Tre rossetti dai toni del rosso creati per mettere in pieno risalto le labbra, adatti per scaldare l’inverno con le tre tonalità molto intense, ultra pigmentati e nutrienti, assicurano un effetto emolliente e durevole. Le tre nuance della collezione sono: n. 100 Rouge 29 rosso sangue; n.102 Rouge Saint Honoré rosso passionale; n. 104 Rouge Faubourg rosso carminio accattivante, incredibilmente ricco di glitter rossi. Il corrispettivo è di €30,50.

HYPNOSE DRAMA MASCARA E ARTLINER
Il famoso mascara Hypnôse Drama riproposto in questa linea in un colore inedito dalla pigmentazione del grigio intenso in edizione limitata, n.15 Gris Fatal. Per lo più per definire gli occhi ima linea con lo stile degli anni Quaranta, la maison rende omaggio al suo mitico Artliner, un eyeliner in formato penna preciso e pratico da utilizzare con elevata definizione, dalla consistenza molto liquida. I corrispettivi sono per l’eyeliner circa €35,00 mentre per il mascara €30,50.

LE CRAYON KHÔL
Famosissima matita di Lancôme, eccezionalmente ricca di pigmenti, permette di delineare in maniera intensa il contorno degli occhi, proposta per la nuova stagione autunno inverno 2011 2012 nella tonalità essenziale del nero intenso resistente all’acqua, realizzata per far brillare gli occhi, n.10 Black Gold. Il suo corrispettivo è di €19,50.

LE VERNIS
La collezione 29 St. Honoré  si correda di due nuovi smalti nei colori nero e rosso, molto sofisticate per l’intensità dei colori. Il rosso, Le Vernis n°22 Rouge Saint Honoré, è perfetto da indossare se abbinato al rossetto della stessa tonalità Le French Touch Absolu n°102; le Vernis Noir 29 é una tonalità profondamente intensa, arricchita con leggeri riflessi multicolori. Il corrispettivo è di circa €19,00.

Disponibili in Italia esclusivamente presso La Rinascente Duomo di Milano.

Marius Creati

Categories: Cosmesi Tags: ,

Salvatore Ferragamo, prima linea di gioielli

October 3, 2011 Leave a comment

Salvatore Ferragamo, marchio italiano specializzato nel settore dell’abbigliamento di lusso, ha appena lanciato la sua prima linea di gioielli.
Per farlo, ha deciso di approfittare dell’ultimo evento Milano Fashion Week, dove lo stand dell’azienda ha partecipato decisamente come protagonista.
La nuova collezione di gioielli lanciata da Ferragamo, è stata realizzata dal marchio in partnership con Bulgari, di cui è stato lo stesso Gianni Bulgari ad annunciare la notizia; la linea è stata pensata prevalentemente per i mercati asiatici, ma sarà commercializzata anche nel resto del mondo.
Questa collezione, sarà lanciata sul mercato verso la fine di ottobre e sarà disponibile solo in 18 punti vendita del marchio; i gioielli avranno un prezzo compreso tra i 410 e i 15.000 dollari.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags:

Cartier, nuova collezione Sortilège de Cartier

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La prestigiosa maison Cartier, presenta la sua nuova collezione di alta gioielleria Sortilège de Cartier, che vuole rappresentare un vero e proprio inno alla femminilità.
Le creazioni che fanno parte di questa nuova collezione, vedono unire in maniera a dir poco unica materiali altamente preziosi come l’oro e il platino, con pietre di grande brillantezza dalle colorazioni più svariate; la linea è caratterizzata da anelli, collane e bracciali dall’aspetto elegante ma allo stesso tempo sofisticato ed esclusivo.
Le pietre di vari colori richiamano le tonalità di fiori, acque di laghetti e boschi fatati; il tutto ha come unico obbiettivo quello di unire il mondo dell’alta gioielleria a quello della profumeria, attraverso delle creazioni in grado di aprire gli orizzonti creativi di Cartier.
La nuova collezione Sortilège de Cartier è stata presentata per la prima volta al pubblico a Roma, tra gli incantevoli giardini di Villa Aurelia.
Per altre informazioni basta visitare il sito Cartier.it

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags:

Herzelia Pituah House, dimora di lusso in Israele

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Herzelia Pituah House è una spettacolare villa di lusso che si presenta agli occhi con uno stile profondamente contemporaneo.
Questa dimora, situata in Israele, è stata progettata dal prestigioso studio Pitsou Kedem Architects in partnership con il centro stile di Tanju Özelgin, che insieme hanno messo in campo tutta la loro esperienza e professionalità nel settore del lusso.
Sia all’interno che all’esterno si può godere di una linea pulita e sobria, in grado di deliziare l’animo al solo sguardo, sprigionando una piacevole sensazione di relax.
La dimora è stata pensata per essere usata come casa per le vacanze; all’interno ci sono dei grossi vani completi di ogni comfort e arredati in maniera sublime, con la massima attenzione dei dettagli. Il tutto è caratterizzato da una forte illuminazione naturale, favorita soprattutto dalle ampie vetrate che, oltretutto, permettono la visuale su un panorama mozzafiato.
L’intero edificio si proietta nelle acque cristalline della piscina esterna, delimitata da una zona solarium e da un grande giardino, che si unisce perfettamente all’atmosfera interna.
Per altre informazioni su questa lussuosa costruzione, basta visitare il sito contemporist.com

Fonte: GoLook.it

Villa di lusso in Florida

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Non è la prima volta che ci si sofferma ad elogiare una struttura architettonica della Florida, ma in questo caso possiamo dire che ne vale davvero la pena, soprattutto per la sua storia.
Ci troviamo dinanzi ad una superba dimora situata in Sarasota, nell’elitaria area di Lido Beach, la cui prima costruzione risale al lontano 1997.
La villa in questione si presenta con un aspetto a dir poco cinematografico, con un entrata degna di essere paragonata a quelle più accoglienti della zona.
Il tutto regala un clima molto caloroso, con un comfort di alto livello e servizi di ogni genere; all’interno ci sono 6 camere da letto arredate con pezzi grande qualità, diversi saloni ed una zona living con tanto di bar; è presente persino una sala cinema.
La dimora gode inoltre di una posizione davvero soddisfacente, in grado di offrire un panorama spettacolare sullo splendido lungomare di St. Armands Circle.
Attualmente, la villa di lusso in questione è in cerca di un compratore al prezzo di 3,38 milioni di dollari; per altre informazioni basta visitare il sito jameslist.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags:

Giuseppe Zanotti, moderna identificazione per la collezione primavera estate 2012

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Le nuove scarpe di Giuseppe Zanotti raccontano una storia overground, suscitano estreme astrazioni poetiche, inventano nuovi steps ritmici… jazzistici, ironizzano sull’underground, ma soprattutto inventano una nuova allegra decadenza. È una forma di simbolismo, di rappresentazioni astratte, così come era nelle arti visuali dal 1885 al 1910. Il Simbolismo evitava l’obiettività in favore del soggettivo, di simboli ambigui e potenti. Primitivi. Tra gli artisti associati nel movimento c’erano Odilon Redon, Gustave Moreau, Gustav Klimt, Fernand Khnopff… La nuova shoes addiction è in questo senso una forma di modernissima identificazione, con in più una componente di happiness, di play costante, di cultura volutamente esagerata. Per giocare con i colori, con le forme, per divertirsi con l’astrazione. La nuova memoria è il risveglio, la metamorfosi di una donna che vive gli anni ’70 con una costante licenza poetica. Le memorie reali sono nelle grafiche, nelle stampe, nei volumi, sopratutto nei colori. Tutti questi elementi sono ristudiati, riformulati e assumono un’aria leggera, meno invadente, un po’ più sommessa. Anche perchè questa donna deve sentirsi a suo agio, camminare con un passo contemporaneo.
Non c’è solo il tacco alto, lo stiletto, c’è il tacco piatto, quello basato e, sì, anche quello esagerato. Comunque il colpo d’occhio è il colore, immediato, dal verde acqua, al blu intenso, al cobalto, ma anche del giallo; ci sono dei pasticci di verde, che danno l’idea del mare. Nelle materie ci sono il camoscio, che è in prevalenza, ci sono le vernici con un’atmosfera quasi tecnologica nei colori giallo turchese fucsia, che vengono messi insieme o isolati. Poi c’è l’animalier grafico, un po’ arrogante. Pitone, visto come un altro elemento grafico. Ricami, che vengono fatti in modo quasi confuso e ricordano Dalí. Dietro queste scarpe simboliche e astratte c’è comunque sempre un’anima contemporanea.
Adesso di ergonomico c’è la zeppa, che abbiamo addolcita, ma il tacco è duro, molto grafico. E poi interveniamo sulle tomaie, come se noi avessimo una tela. L’idea è anche un po’ questa arroganza che c’è di scrivere sui muri, così come i writer scrivono sulle pareti bianche le loro proteste o quello che gli piace, così in queste zeppe c’è scritto il legno, i fiori, i ricami. Alla fine è una superficie abbastanza grande che ti permette di scriverci quello che vuoi. Quindi il modello è sempre quello, aiutiamo le miscele con i colori, con i contrasti. Sempre la stessa scarpa ma in mille modi diversi. È un po’ il featuring di uno stesso brano, è come far scrivere sulla stessa scarpa da diverse persone.
I gioielli: c’è molto più argento, più nickel, più freddi, cromati, palladio, abbinati alla lacca nera, pelle, seta… Cerchiamo di fare un gioiello che vesta, parta dal collo, abbracci i fianchi. Collane che si mettono al collo ma anche sul corpo. A volte con effetti floreali di metallo. C’è una voglia di gioielli fake, quasi barocchi…
Le sneakers sono un ritorno alla realtà. La sneaker è un prodotto urbano che attraversa tutte le categorie. E’ diventata la divisa dell’umanità: t-shirt, jeans e sneaker. Ogni stagione Giuseppe Zanotti ripresenta gli stessi modelli ma con nuove interpretazioni di materiali e colori. Dopo il jeans, è la vera invenzione del costume.
Anche in questa collezione le borse sono caratterizzate da elementi di ornamento come le chiusure e varie storie di metallo, ma sopratutto il manico in morbida maglia avvolgente. Dalle piccole clutch-gioiello alle maxi bags capienti. Un completo bag stage, una nuova identification story: dal Simbolismo agli anni ’70. Anche le borse come forma di cultura, come messaggio, come frivola ossessione!

Fonte: BlogModa

Categories: Lux-News Tags:

Wolfsrudel Gold, custodia in oro 24 carati per iPhone Apple

October 3, 2011 Leave a comment

Per rendere omaggio all’ormai celebre iPhone di Apple, un prestigioso atelier tedesco ha deciso di presentare ai suoi clienti una nuova cover alquanto preziosa, adatta a contenere questo gioiello tecnologico.
La cover in questione, caratterizzata da una base in pregiatissimo cuoio fiorentino, è ricoperta da un sottile strato di oro puro 24 carati, capace di donargli una grande brillantezza, oltre che una notevole preziosità.
La custodia, oltre ad essere un icona di stile, rappresenta una superba protezione per il telefono, in grado di garantire una protezione al 90% in caso di cadute brusche.
L’atelier ha rivelato che questo prezioso accessorio sarà realizzato in edizione limitata di soli 500 esemplari, venduti al costo di 480 euro cadauno.
Per altre informazioni e per l’acquisto, basta recarsi qui.

Fonte: GoLook.it

Piazza Affari, alias Palazzo Mezzanotte

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Lo storico palazzo milanese di Piazza Affari, oltre ad essere la sede di Borsa Italiana è anche il fulcro di un moderno polo di comunicazione: il Congress Centre and Services. Un luogo dove convegni, sfilate di moda, cene di gala, esposizioni, momenti di formazioni trovano la loro giusta destinazione Palazzo Mezzanotte ha ospitato nel suo Parterre le contrattazioni azionarie con le aste a chiamata – cosiddette “alle grida” – e la corbeille, lo spazio nel salone centrale riservato agli intermediari finanziari per la compravendita dei valori mobiliari. Il passaggio al più moderno sistema telematico, ha fatto sì che il Palazzo sia oggi il fulcro anche di un moderno polo di comunicazione: il Congress Centre and Services può accogliere oltre 600 persone tra lo storico Parterre e le 4 sale dell’underground. Gli interni sono stati studiati per ospitare eventi di vario genere, che possono spaziare da congressi a sfilate di moda fino a cene di gala.

Il Parterre è stato trasformato in un elegante auditorium di 440 posti, reso particolarmente suggestivo da un’avveniristica copertura in cristallo e acciaio che si inserisce in modo armonioso nel contesto architettonico preesistente. La sala è illuminata da uno dei lucernari più ampi d’Europa e consente la vista della parte alta dell’edificio, con tre ordini di finestre dietro le quali si aprono gli uffici di Borsa. Ideale per ospitare congressi, cene di gala, sfilate ed esposizioni.

Non solo la Sala delle Grida, ma anche gli spazi dell’Underground (un tempo riservati alle contrattazioni del Mercato dei Cereali) sono stati completamente ristrutturati e oggi vi si trovano sale da 20 a 130 posti e l’Area Scavi, dove la pavimentazione in vetro mette in risalto le fondamenta di un edificio dell’epoca romana risalente al II° secolo d.C. e i resti di un teatro dell’età imperiale. Gli spazi sono circondati da colonne di maioliche ideate e disegnate dall’architetto Giò Ponti, direttore artistico di Manifattura Richard-Ginori tra il 1923 e il 1930. Alta espressione del gusto Decò ispirato al Neoclassicismo lombardo, raffigurano i simboli dell’antico Mercato dei Grani e dei Cereali.

Hotel Adler, qualità e tradizione in uno scenario mozzafiato

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Nel cuore dell’Alta Pusteria, a pochi chilometri da Dobbiaco e a breve distanza dalla valle e dal lago di Braies, in uno scenario alpino mozzafiato, c’è Villabassa, un paese circondato dalle bellezze della natura, dai boschi di conifere, dalle Dolomiti e dai verdi pascoli. Aria salubre e clima mite in estate, sci alpino e nordico in inverno sono gli elementi per una vacanza indimenticabile, nel mezzo delle cime più belle d’Europa.

L’Hotel Adler è da oltre 400 anni uno dei più rinomati alberghi a conduzione familiare della Val Pusteria. L’alto livello qualitativo e il carattere tipico vi hanno trovato col tempo un perfetto equilibrio. L’ospite ha la possibilità di assaporare l’autentica e genuina ospitalità tirolese, in una cornice naturale di straordinaria bellezza, nel cuore delle Dolomiti. Entrare all’Hotel Adler è un po’ come ritrovarsi a casa, coccolati in un’atmosfera calda ed accogliente, dove non mancano i moderni comfort. L’albergo, dalla tipica architettura alpina, è un angolo davvero speciale dove rilassarsi e apprezzare appieno il sapore delle cose… nel tepore dell’accogliente stube, nel suggestivo ristorante, nelle eleganti e personalissimi stanze, nell’armonia del centro benessere. Il comfort e l’eleganza che si rifà alle più autentiche tradizioni locali affascinano l’ospite, che scopre un nuovo, magico modo di abitare.

Le più antiche tradizioni locali rivivono nell’arredamento tipico alpino delle 36 camere di questo hotel. Elevata qualità abitativa, eleganza e fascino irresistibili si trovano nella doppia Comfort (2-4 persone), dotata di tutti i più moderni servizi. La doppia Superior (2-4 persone) è invece una camera molto personalizzata, con mobili in stile classico e ambienti dai colori caldi. Il lusso più raffinato si trova nelle Suite: ampi spazi (2-5 persone) ricavati nel sottotetto con terrazzo soleggiato, massimo comfort, soggiorno con caminetto, vasca idromassaggio e doccia multisensoriale.

Tradizione e curiosità per le antiche ricette del territorio riviste in chiave moderna sono il filo conduttore del Ristorante Adler di Villabassa. La passione e la sapiente esperienza di Helene Markart, proprietaria della casa, sapranno soddisfare il gusto dei più raffinati gourmet. Un locale tipico, con stube tirolese, ampia sala da pranzo e un’accoglienza intima e impeccabile, di qualità superiore, per un viaggio unico fra i piaceri del palato.

Per un soggiorno riposante basta un tuffo nella piscina coperta dell’hotel. Oppure si può ritrovare il benessere dei sensi nella sauna finlandese, nei bagni di vapore, sui lettini riscaldati, nel vitarium o tra le acque delle docce laterali rilassanti. L’armonia degli ampi spazi e le zone relax del centro benessere sono il massimo per il piacere di anima e corpo.

La sala meeting dell’Hotel Adler è arredata in stile rustico tradizionale; nei suoi 60 metri quadrati trovano posto poltrone e tavoli per meeting fino a 25 persone. Gli ospiti hanno a disposizione un videoproiettore e uno schermo, oltre ad altre dotazioni tecnologiche su richiesta.

Fonte: Dimore D’Epoca – Hotel di charme e dimore storiche

Categories: Domus Benessere Tags: ,

Ferrari Enzo, lussuosa edizione limitata sotto sequestro della polizia

October 3, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Dopo aver parlato qualche giorno fa di un’incredibile notizia su una splendida Ferrari Enzo abbandonata nel deserto a Dubai, ecco arrivare nuove foto ed informazioni a riguardo.
A quanto pare, infatti, la Ferrari non era stata del tutto abbandonata, ma era soltanto sotto sequestro della polizia, visto che il proprietario non era riuscito a mantenerla ed era ricoperto dai debiti.
Le altre auto che si possono notare intorno, inoltre, non fanno parte del garage dello stesso proprietario, ma sono auto fotografate a caso, facente parte sempre dello stesso deposito giudiziario della polizia.
Il realtà, nell’articolo precedente era stato già accennato che l’auto in questione sarebbe stata venduta ad un’asta giudiziaria, ma non erano state specificate alcune cose di grande importanza.
Il primo sito a diffondere questa notizia con le relative informazioni è stato l’americano TopGear.

Fonte: GoLook.it