Archive

Archive for December 19, 2011

Villa di lusso in Costa Azzurra

December 19, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Situata vicino al centro di Saint Jean Cap Ferrat, questa spettacolare villa di lusso prende posto nel suggestivo panorama della Costa Azzurra, riusciendo a rapire il sentimento con le sue architetture sorprendentemente affascinanti.
Il tutto è frutto di un accurato studio progettuale e stilistico, che ha fornito a questa dimora un look davvero invidiabile; si sviluppa su 4 piani ed offre 8 camere da letto, con tutti i comfort che si possono desiderare. Tra le amenità, infatti, è presente una sala multimediale, una sala fitness, una biblioteca ed una grande piscina nel cortile con tanto di zona solarium, in cui si rispiecchiano le sinuose architetture della villa.
Ogni dettaglio è in grado di esprimere cura e qualità, ma il suo prezzo rende accessibile questo sogno solamente a pochi fortunati; si parla infatti di 17 milioni di euro.
Per altre informazioni, basta visitare il sito jameslist.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags:

Fleur de glace Häagen-Dazs, fiore da assaporare per il Natale 2011

December 19, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Chi di noi non desidera ricevere in dono un bel mazzo di fiori? E chi, fra i più golosi, non spera di ricevere, invece, una torta speciale per festeggiare una ricorrenza? Häagen-Dazs ha messo insieme il regalo per antonomasia e il dolce & familiare territorio dei dessert, per festeggiare il prossimo Natale in un modo nuovo con un dessert dalla forma floreale. Per realizzare la creazione Häagen-Dazs si è rivolta a una giovane designer europea, Kiki Van Eijk, con l’ambizione di ripetere la sfida di creare uno oggetto di design fatto di gelato. Il risultato è un prodotto di raffinata eleganza, dal tocco semplice e delicato.

Fonte: Crisalide Press

Hurricane Run, yacht di lusso dai cantieri navali Feadship

December 19, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Hurricane Run è il nome di questo imponente yacht di lusso dalla lunghezza di 54 metri, varato nell’ormai lontano 2009 dai cantieri navali Feadship.
Come si può notare, l’imbarcazione è stata battezzata con il nome di un cavallo da corsa; questo per la passione per i cavalli del suo primo armatore.
All’interno dello spettacolare Hurricane Run prendono posto fino a 12 ospiti, accolti nel massimo del lusso e della raffinatezza.
Sono presenti, infatti, comfort di ogni genere; si va dalla sala di ballo alla sala cinema, fino ad arrivare alla zona fitness e agli esterni, caratterizzati da diverse piscine idromassaggio, con zone solarium e grandi terrazze.
L’intera opera porta la firma del prestigioso architetto navale Terence Disdale.
Lo yacht di lusso Hurricane Run è attualmente in cerca di un compratore; per altre informazioni basta visitare il sito eliteyacht.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags:

Cindy Lamp, iconica ispirazione abat-jour di Giorgio Bonaguro

December 19, 2011 Leave a comment

Giorgio Bonaguro è un designer/ingegnere che ha creato Cindy Lamp. Una forma semplice e iconica che trae ispirazione dalle classiche abat-jour, solo che questa è composta esclusivamente da vetro trasparente , sia per quanto riguarda il corpo che la testa.
L’unico elemento differente è il cavo elettrico, che rappresenta anche l’anima colorata dell’oggetto e che trova alloggiamento in un “braccio” laterale.
La lampadina è posta all’interno di un vano realizzato in vetro satinato per evitare l’abbagliamento da luce diretta e per favorire la diffusione uniforme della stessa.

Fonte: Linea Di Sezione

Categories: Domus Arredi Tags:

Cartier, orologio di diamanti Masse Secrète décor Panthère in edizione limitata

December 19, 2011 Leave a comment

In occasione del Natale, l’animale prediletto di Cartier è stato raffigurato in maniera unica dalla maison, nella sua nuova opera Masse Secrète décor Panthère.
Un orologio unico, pensato dall’azienda per tutte le donne che amano i diamanti, magari da chiedere come dono di Natale.
Il nuovo Masse Secrète décor Panthère è caratterizzato da una pantera raffigurata al suo interno che, tramite un sofisticato meccanismo a doppia struttura, caratterizzato a sua volta da due anelli, riesce a far spostare il raffinato animale in tre differenti posizioni, così da dare il senso del movimento con lo scorrere delle ore.
Il teliao è in oro bianco rodiato, con cinturino in pelle di alligatore opaca. A rendere particolarmente brillante e prezioso quest’orologio, però, ci pensano i 633 diamanti sul suo corpo e le macchie di madreperla che raffigurano il felino. Il meccanismo è un movimento meccanico calibro 9603, della quale molti dei suoi componenti sono anch’essi caratterizzati da pietre e corpi preziose.
Il Masse Secrète décor Panthère di Cartier è prodotto dalla maison in edizione limitata, con numerazione incisa a mano sul retro della casa.
Per le altre caratteristiche e per informazioni più dettagliate, basta visitare il sito Cartier.it o recarsi in una delle gioiellerie affiliate al marchio.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags:

Monastero di Cherasco, benessere nel suo antico splendore

December 19, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Cherasco è una vivace cittadina delle Langhe, zona di produzione del Barolo e di altri pregiati vini. Nei secoli, il paese ha conservato il fascino suggestivo del suo centro storico d’epoca medioevale, con interessanti opportunità culturali, rievocazioni storiche e siti di notevole interesse architettonico. Tra le terre cantate da Cesare Pavese e da Beppe Fenoglio, i colori della natura sono da ammirare lungo i dolci pendii dei percorsi cicloturistici o dall’alto di una mongolfiera.
Fondato nel XVI secolo dai Padri Somaschi nel centro storico di Cherasco, il monastero è stato riportato al suo antico splendore dopo un attento restauro che ha permesso di integrare nell’antico edificio tutte le comodità e i servizi di una moderna struttura ricettiva. Lo strabiliante complesso ospita il Somaschi Hotel, prestigioso hotel 4 stelle, Il Marachella Ristorante, dall’atmosfera conviviale ed elegante e il Monk’refettorio, un’enoteca con cucina affiancata da un’attrezzata sala convegni. Situato nel cuore delle Langhe, il Monastero di Cherasco offre scenari incredibili e panorami mozzafiato sulle ondulate colline circostanti e sull’intera catena alpina, fino al Monviso. Per il benessere e il relax, gli ospiti possono usufruire della gradevole piscina esterna e della mini Spa. Un’équipe di professionisti è pronta a soddisfare ogni aspettativa, per rendere il soggiorno davvero unico ed esclusivo.
Ospitato nell’antico Monastero di Cherasco, il Somaschi Hotel dispone di 17 eleganti camere, fra cui due Suite, ampie e luminose, dalle quali si può ammirare il panorama delle colline intorno al paese, fino a spingersi con lo sguardo alle Alpi del Monviso. Finemente arredate con mobili dallo stile classicheggiante, le stanze offrono un’atmosfera tranquilla. La meta ideale per chi cerca un weekend o una vacanza rilassanti.
Sulle tavole del Ristorante si assaporano i piatti tipici del Cuneese. La cucina de Il Marachella Ristorante, nel rispetto per le tradizioni, si sposa perfettamente con una ricercatezza apprezzata a livello internazionale. Una proposta enogastronomica ricca di sapori e di profumi, dalle carni d’allevamento ai prodotti dell’ambiente montano, quali funghi e castagne, fino ai frutti di bosco alle nocciole, senza dimenticare il re dei re delle tavole piemontesi: sua maestà il tartufo. Il locale è raffinato e sontuosamente arredato, completato da un grazioso teatrino.
Agli ospiti in cerca del benessere assoluto, la struttura mette a disposizione una piccola Spa, con bagno turco, zone relax e un’invitante piscina esterna.
Per ogni evento, Il Marachella Ristorante garantisce un servizio di alta qualità in un ambiente accogliente, familiare e riservato. Dai matrimoni alle ricorrenze di ogni tipo, incluse comunioni, cresime, compleanni, feste e serate a tema, fino alle cene private e di lavoro, anche per grandi gruppi.

Fonte: Dimore D’Epoca – Hotel di charme e dimore storiche

Hublot, nuove leghe do oro

December 19, 2011 Leave a comment

Giovedì 15 Dicembre, Jean-Claude Biver, CEO di Hublot, e Andreas Mortensen, professore dell’EPFL (Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne) hanno presentato insieme, nei locali del reparto Metallurgia della Manifattura Hublot, a Nyon, delle nuove leghe che rivoluzionano le caratteristiche dei materiali preziosi e consentiranno forse di creare nuove leghe per l’industria High-Tech.
Quella che viene presentata è una vera e propria “fusione” tra l’oro 24 carati (il materiale nobile per eccellenza, prodotto della natura) e le più moderne conoscenze high-tech sui materiali. Per ottenere questo risultato sono occorsi quasi tre anni di collaborazione e ricerche: un oro inedito, protetto da richieste di brevetto, nobile e titolato 18 carati dall’Ufficio di Controllo dei Materiali Preziosi, che rende questo pregiato metallo praticamente inalterabile conservando tutte le qualità che gli sono proprie. L’oro 18 carati di Hublot diventa così il primo oro al mondo ad essere inscalfibile, eliminando il tradizionale punto debole dell’oro e delle sue leghe.
La durezza misura la resistenza dei materiali all’impronta; raddoppiare la durezza di un materiale significa raddoppiare la forza necessaria per una determinata impronta. Mentre l’oro 18 carati “standard” ben concepito può raggiungere i 400 Vickers di durezza, l’oro di Hublot presenta una durezza di quasi 1000 Vickers (la maggior parte degli acciai temprati raggiunge i 600 Vickers). L’oro di Hublot è quindi di gran lunga l’oro più duro al mondo: solo il diamante potrà realmente “graffiare” l’oro di Hublot.
L’elaborazione dei componenti realizzati in questo materiale segue un processo complesso: una polvere di carburo di boro viene messa in forma mediante pressatura isostatica a freddo in stampi simili alla forma finale dei pezzi, come casse di orologi, bracciali, anelli, ecc. Questa ceramica, una delle più dure esistenti, è estremamente refrattaria: le preforme vengono quindi indurite ad altissima temperatura creando una struttura rigida e porosa senza modificarne la forma. Successivamente viene infiltrato ad altissima pressione oro liquido in fusione. Questa operazione viene eseguita sotto pressione di gas inerte ad una temperatura e ad una pressione sufficientemente elevate perché il metallo fuso riempia i pori della ceramica, realizzando la “fusione” dei due elementi in un unico nuovo materiale.
Il Magic Gold 18 carati così ottenuto è composto obbligatoriamente, come tutte le altre leghe 18 carati, dal 750 per mille d’oro puro ma, grazie alla presenza della ceramica, diversamente dall’oro 18 carati tradizionale, sarà inscalfibile.
Hublot ha ora superato la fase sperimentale di questo nuovo oro e si è dotata dei mezzi necessari a produrre questo materiale interamente all’interno della sua Manifattura, grazie ad una fonderia “high-tech” attrezzata per realizzare processi come la sinterizzazione delle ceramiche refrattarie o la colata dei metalli ad alta pressione. I primi orologi realizzati in Magic Gold saranno presentati in occasione del Salone di Basilea (BaselWorld) 2012.

Fonte: BlogModa

Categories: Lux-News Tags: