Archive

Archive for April 5, 2012

Bentley Supersports, nuovo cronografo in edizione limitata da Breitling

April 5, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Il prestigioso evento Baselworld 2012, ha visto la casa di orologi di lusso Breitling scendere in campo con 3 nuove edizioni limitate del cronografo Bentley Supersports, cascuna prodotta in soli 1.000 esemplari.
Come molti appassionati di orologi sapranno, il Bentley Supersports di casa Breitling è apparso per la prima volta nel 2010, presentandosi come il cronografo dal connubio perfetto per gli amanti delle auto di lusso e dell’alta orologeria.
Il quadrante è ispirato infatti al cruscotto dell’auto, con un contrasto molto accentuato, definito grazie agli anelli; questo, ovviamente, varia a seconda della versione, visto che il Breitling Bentley Supersports è disponibile nei colori blu, bianco e arancione.
Questo cronografo, come si può intuire, si presenta come un omaggio all’opera automobilistica più estrema di casa Bentley, la Continental Supersports, dalla quale sono ispirate le sue forme ed i suoi particolari stilistici.
Di seguito, eccovi elencate le caratteristiche di questo affascinante cronografo di casa Breitling:
Cassa in acciaio, serie limitata a 3×1000 esemplari;
Impermeabilità fino a 100 m;
Corona a vite;
Lunetta girevole a cremagliera con tachimetro variabile (regolo calcolatore circolare);
Vetro zaffiro bombato, antiriflesso su entrambi i lati;
Diametro 49 mm;
Calibro Breitling 26B, con certificato cronometro COSC;
Movimento meccanico automatico ad alta frequenza (4Hz – 28 800 alternanze);
38 rubini.
Funzioni:
Cronografo a 1/4 di secondo;
Contatore dei 60 minuti (al centro) e delle 12 ore;
Data;
Quadranti;
Royal Ebony, rehaut blu, arancione o bianco;
Cinturini/Bracciale;
Pelle Barenia, pelle Bentley, pelle di coccodrillo, caucciù; oppure bracciale metallico Speed.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Man Tags: ,

Simonetta Ravizza Home Collection, esordio per la collezione casa

Simonetta Ravizza Home Collection, al suo esordio per il Salone Internazionale del Mobile di Milano 2012, presenta una serie di poltrone e divani, otto pezzi complessivamente, identificati da un segno geometrico ben definito.
Moduli squadrati, tagli di sapore modernista a cavallo tra gli anni ’50 e ’60, elementi echeggianti al bolidismo di fine XX secolo, alle forme pure, morbide, essenziali e sensuali, talvolta consolidati in uno stile sofisticato e avvolgente di tipica ispirazione seventy. La nuova collezione Simonetta Ravizza per l’ambiente riassume suggestioni differenti mettendo in mostra un itinerario di stile libero solcato dalla creatività e dalla pura fantasia: il glam Hollywood patinato dei tempi d’oro tra i ’30 e i ’50, la follia décor e stylé di Tony Duquette e Syrie Maugham, rivisitazioni metropolitane con  tocchi horn & huntler.
Motivo ricorrente tra i diversi modelli é l’impiego del rame per definire le finiture dei dettagli strutturali, una sorta di simbiosi estetica sospesa tra la sperimentazione pura e un sottile gusto rétro, un metallo nobile oggi più che mai amato nel mondo del design contemporaneo, grazie al suo colore caldo, metamorfico e cangiante, che ben si amalgama con la pelliccia predominante, leit motiv della collezione. Le cromie originarie ne identificano il colore iniziando dalla mongolia color sabbia alla volpe rossa, spingendosi fino a nuances più scure e tenebrose che rasentano il nero. Inoltre troviamo la volpella naturale in un mélange soffuso di tenui colori grigi, di nuovi greige, di bruni corroboranti, di bianchi e di avorio. I rivestimenti in pelliccia sono abbinati alla pelle testa di moro ad effetto anticato e  al velluto tête de negre e nero assoluto.

Marius Creati

Audi R8 PPI Razor, opera automobilistica sportiva unica

April 5, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La sportiva che vediamo nelle foto è considerata come la personalizzazione di Audi R8 più estrema che si sia mai vista nel corso degli anni.
L’idea è nata quando il noto sciatore e freestyler Jon Olsson, ha deciso di rendere unica la sua sportiva Audi R8, affidandola agli specialisti della PPI. Proprio come per le altre auto in suo possesso, non poteva non venir fuori una personalizzazione originale ed esclusiva, in grado di rendere unica la sua opera automobilistica.
L’estrema sportiva dei quattro anelli ha indossato così un intero abito in carbonio, in grado di renderla prepotentemente aggressiva alla vista, grazie anche alla totale riverniciatura dei cerchi e dei gruppi ottici in tinta, con tanto di aggiunta di minigonne e prese d’aria maggiorate.
Per ciò che concerne la propulsione, il V10 da 5.2 litri, in grado di erogare la potenza di 525 cavalli ed una coppia massima di 530 Nm, riesce a raggiungere ora la velocità massima di 335 km/h contro i 316 di base; anche l’accelerazione è passata dai 3,9 secondi ai 3,2 secondi per i 0-100 km/h. Questo è dovuto al suo significativo alleggerimento grazie all’utilizzo della fibra di carbonio.
Di seguito, ecco altre foto dell’aggressiva Audi R8 PPI Razor che, come si può intuire, rimarrà un unico esemplare.

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: , ,

Dsquared², nuova boutique a Tokyo

Dsquared² ha recentemente inaugurato una nuova boutique nell’elegante quartiere di Ginza al 5-3-13 Ginza Chuo-ku, nella città di Tokyo, in uno spazio di 450 metri quadrati disposto su tre livelli, ispirata all’idea di una foresta canadese, nella quale mentre al piano terra una intrigante gabbia realizzata in acciaio lucido racchiude la collezione accessori, nella zona evening elementi in stile autoctono con le tendenze del brand si correlano con le pareti scorrevoli tipiche del Sol Levante.

Marius Creati

Categories: Boutiques Tags: ,

Dior, nuova boutique a Taipei

Dior ha recentemente inaugurato una nuova boutique su una superficie di 1900 metri quadrati a Taipei nello Hsin-Yi District, all’interno del grattacielo Taipei 101, progettata dal famoso Peter Marino quale sintesi estetica del XVIII secolo intrisa di un gusto contemporaneo. Numerosi vip, tra cui l’acclamata Michelle YeoAlla, presenti alla cerimonia di inaugurazione, mentre la sfilata inaugurale si é avvalsa della compagnia musicale di Sandy Lam, che ha saputo mixato con garbo e maestria brani orientali e anglosassoni.

Marius Creati

Categories: Boutiques Tags: ,

Aurelia, yacht di lusso dai cantieri navali Hessen

April 5, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Heesen Aurelia è un prestigioso gioiello nautico varato nello scorso mese di giugno, la cui lunghezza di 37 metri ha subito attirato l’attenzione degli armatori più esigenti.
Il suo stile, la sua forma ed i suoi colori, sono tutti ispirati dalla vettura da corsa Gulf, che per anni ha deliziato con le sue prestazioni il pubblico di appassionati delle corse automobilistiche.
Il suo effetto sportivo, infatti, ha anche un tocco di linea retrò, con l’intento di toccare le corde emotive degli appassionati d’auto; questo prestigioso yacht di lusso può accogliere al suo interno fino ad 8 ospiti, che possono godere di 4 cabine doppie, dotate di un allestimento incantevole in grado di fornire un’atmosfera di grande eleganza.
Per altre informazioni sullo Heesen Aurelia, basta visitare il sito superyachttimes.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags:

Manolo Blahnik, talento declassato o semplicemente sopravvalutato

Una settimana fa, durante una piacevole cena, io Laim e Cris ci siamo soffermate a parlare di Manolo Blahnik, un nome che è diventato leggenda, ma siamo sicuri che lo meriti? Intendiamoci: la sottoscritta ha affrontato le palpitazioni che precedono il pagamento delle tasse doganali per gli acquisti fatti negli Stati Uniti pur di stringere tra le mani un paio di sandali Manolo, li adoro e non rinuncerei a loro per nulla al mondo, ma penso che gran parte del successo di questo brand sia dovuto allo tsumani che risponde al nome di “Sex and the city”: a Carrie vengono rubati per ben due volte i suoi sandali Manolo (se non è sfiga questa!), Mr Big dopo anni di tormento le giura amore eterno infilandole il piedino in una decolletè che ha fatto la storia, la celebre busta appare in diverse puntate, tanto che molti critici hanno definito Mr. Blahnik il quinto protagonista delle serie, insieme alla città di New York, ma poi, cosa è accaduto?
Nulla, proprio niente; a mio avviso il brand non ha saputo cogliere l’occasione di reinventarsi cavalcando l’onda, e ha preferito adagiarsi sul successo ottenuto, continuando a proporre i grandi classici e qualche novità davvero poco degna di nota.
Da notare che nel secondo film dedicato alle avventure di Carrie&friends sono presenti dei modelli Manolo, ma a loro vengono dedicati pochi fotogrammi, sono le suole rosse ad essere al centro dell’attenzione; in un mondo in cui un certo Monsieur Louboutin tiene in pugno gran parte del mercato, sedersi sul fiume non mi sembra una scelta saggia, è uno spreco di talento e di fortuna, non trovate?
Con questo non voglio dire che Manolo sia in realtà un’incapace che ha saputo vendersi, però credo che sia giunta l’ora di svecchiare il marchio e rilanciarlo su un mercato che è sempre più ricco di proposte ben più accattivanti dei soliti sandali con cinturino alla caviglia e tacco 10.

Fonte: Shoeplay

Categories: Life-Visions Tags: