Home > Domus Benessere > Loggia di Gradara, dimora per scelta

Loggia di Gradara, dimora per scelta

This slideshow requires JavaScript.

Gradara è un borgo fortificato posto a pochi chilometri dal mare della Riviera di Romagna, circondato dalle colline marchigiane. Le sue architetture medioevali sono fra le meglio conservate d’Italia. Nel castello malatestiano, leggenda vuole che si consumò la tragedia amorosa di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini, cantata da Dante nella Divina Commedia. A pochi chilometri si trova Pesaro, città natale del compositore Gioachino Rossini, di cui è visitabile la casa-museo, fiancheggiata da due tipiche botteghe del Settecento; a pochi metri si trova il Palazzo Ducale, eretto nella seconda metà del XV secolo. Da Gradara si raggiungono in pochi minuti d’auto le più rinomate località del turismo estivo in Romagna, fra le quali Gabicce, Cattolica, Riccione e Rimini.

La Loggia di Gradara è una dimora costruita per i viaggiatori che scelgono di fermarsi dentro le mura del Castello Malatestiano, tra la Romagna e le Marche. Nel suggestivo borgo, cinto dall’abbraccio discreto dei bastioni, la Loggia può essere definita una “dimora per scelta”: partendo da una tradizione di ospitalità familiare di oltre mezzo secolo, la sua vocazione all’accoglienza è oggi riformulata tenendo conto delle suggestioni paesaggistiche e sensoriali dello spazio circostante. La Loggia domina le colline e sogna la costa; per questo si è arricchita di materiali terrestri e minerali e in tutte le stanze prevede particolari che parlano del mare e lo evocano. La dimora culmina con un abbaino che guarda al cielo e offre ai suoi ospiti una terrazza-pontile dove rinfrescarsi nelle sere estive, grazie ad un sistema di nebulizzazione. La Loggia di Gradara è un luogo davvero speciale, dove è bello decidere di rimanere e sapere di poter tornare.

Le 6 camere dell’antica dimora offrono a tutti gli ospiti sistemazioni accoglienti, caratterizzate ognuna da dettagli diversi, da un ricca dotazione di comfort e tecnologie e dalla presenza di elementi naturali declinati in modo trasversale: le superfici in rame delle pareti, il tessuto di lino per il corpo, l’ardesia a spacco, i piumini d’oca, il caldo legno, il salgemma, il tutto completato dalle calde note di luce e da gradevoli fragranze. La Camera Alla Torre è orientata lungo il bastione est del castello, proprio di fronte ad una delle torri di avvistamento: i raggi del sole mattutino si intrecciano in giochi di luci e ombre fra i merli delle mura e le chiome d’abete. La stanza dispone di letto doppio, angolo lettura, poltrona con terzo letto, ampia doccia a due posti e finiture in vetro di Murano e ardesia nel bagno. Di suggestioni dantesche la Camera Paolo e Francesca, orientata verso sud-ovest: il suo balcone è affacciato di fronte alla porta principale del castello caratterizzata dalla torre con l’orologio. Dalla Camera Alla Rocca si può ammirare la Rocca di Gradara, con i suoi merli e l’infinita distesa delle colline marchigiane sullo sfondo.

La proposta di benessere della dimora include la stanza del sale e il letto salino. La prima può ospitare una o due persone per volta; al suo interno, l’effetto del colore bianco del sale irradia subito un’atmosfera di gradevole relax. Le proprietà benefiche di questo antibatterico naturale producono un microclima puro, mantenuto costante per temperatura e umidità: la stanza del sale contrasta tutte le forme di patologie respiratorie e dermatologiche. Rimedio ideale per lo stress, la stanza del sale è indicata per gli sportivi che vogliono riprendersi dopo uno sforzo e per tutti i creativi, che al suo interno potranno trovare sensazioni ed intuizioni particolari. Il letto pieno di sale, riscaldato da serpentine di acqua calda, funge da “cataplasma”: la persona viene ricoperta di un elemento composto da sale, argilla e sabbia: questo trattamento è ottimo per la ritenzione dei liquidi e per trascorrere momenti di relax assoluto.

Fonte: Dimore D’Epoca – Hotel di charme e dimore storiche

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: