Archive

Archive for August 30, 2011

Asus, imminente gli Ultrabook di lusso

August 30, 2011 Leave a comment

Asus sta ultimando i lavori per presentare al pubblico da 5 a 7 modelli di Ultrabook di lusso con un prezzo che andrà da 799 a 1.999 euro.
Secondo quanto rivelato da alcuni vertici della casa, la scelta di Asus di lanciarsi nel mercato dei computer di fascia alta è stata fatta siccome i componenti, attualmente, non permettono di realizzare versioni economiche.
La grande azienda taiwanese, intanto, ha chiuso l’ultimo trimestre con un bilancio più che positivo, dovuto soprattutto al lancio dell’innovativo Eee Pad Transformer.
Secondo una riflessione di Intel, questi nuovi modelli dalle caratteristiche all’avanguardia e dal design innovativo, porteranno Asus a conquistare il 40% dell’intero mercato di notebook entro il 2013, ma secondo quanto considerato da Asus, questo obbiettivo sembra davvero molto difficile da raggiungere, vista la spietata concorrenza da parte di altri colossi.
Asus ha inoltre rivelato tramite alcuni portavoce che questi notebook di lusso entreranno in produzione fra qualche mese, visto che ci sono ancora alcune difficoltà da risolvere, come il surriscaldamento e l’impostazione delle prese.

Fonte: GoLook.it

Categories: High Tech, Lux-News Tags:

Titanic, sigari del capitano battuti all’incanto da Cato Crane & Co

August 30, 2011 Leave a comment

La storica scatola di sigari appartenuta al capitano del celebre Titanic, è stata battuta all’asta per il prezzo di 25 mila sterline, equivalenti a circa 28 mila euro.
Questo prezioso humidor in noce antico, è stato ricavato dalla figlia del capitano Hilary Mee, che non conosceva il valore storico dei sigari appartenuti al padre, a quei tempi residente a Southport, in Inghilterra.
Sulla scatola sono scolpite le lettere EJS, che gli esperti della casa d’aste Cato Crane & Co hanno subito collegato a Edward Smith.
I sigari erano 30 in totale e la loro stima iniziale era solo di 10 mila sterline.

Fonte: GoLook.it

Categories: Incanto Tags: ,

Christie’s, memorabile incanto per raro diamante giallo

August 30, 2011 Leave a comment

Il 18 ottobre a New York, nel corso dell’evento Magnificent Jewels, la casa d’aste Christie’s metterà in vendita un raro diamante giallo da 32,77 carati.
Il ricavato di questa pietra, secondo le previsioni, dovrebbe essere di 8 milioni di dollari, viste le sue incantevoli doti e il fascino che riuscirà ad attirare collezionisti e appassionati da tutte le parti del mondo.
Questo grande cristallo è a forma di pera ed è considerato come uno dei più rari nel suo colore, vista l’inconfondibile tonalità con cui si presenta agli occhi.
E’ da considerare che, nel mondo dei diamanti, un corpo con questa tonalità e taglio rappresenta un fenomeno geologico molto raro.
Per altre informazioni e per partecipare all’evento, basta prendere visione del regolamento sul sito christies.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Incanto Tags:

Jean Paul Gaultier, nuovo champagne Piper-Heidsieck

August 30, 2011 Leave a comment

Tante celebrità hanno partecipato al lancio della nuova bottiglia di champagne Piper-Heidsieck, firmata per l’occasione dal prestigioso Jean Paul Gaultier.
La bottiglia è stata presentata nell’incantevole cornice di Cannes, dove la maison di champagne francese, non nuova di esperienze, ha presentato al grande pubblico questa bottiglia griffata, caratterizzata principalmente dall’inconfondibile corsetto dello stilista.
Il tema usato per “dipingere” di eleganza la bottiglia, ha uno stile decisamente parigino, ispirato al can-can della Belle Epoque della Ville Lumière. Il tutto è rivestito in lattice e calze a rete, richiamando le creazioni di Jean Paul Gaultier destinate a sfilare in passerella.
Piper-Heidsieck si avvicina così ancor di più al mondo della moda, scegliendo in questo caso uno dei migliori interpreti dello stile francese.
Per altre informazioni basta visitare il sito piper-heidsieck.com

Fonte: GoLook.it

Curve Interior Design, villa di lusso a Maiorca

August 30, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Dallo studio di architettura Curve Interior Design deriva questa incantevole villa di lusso pronta ad affascinare i più esigenti.
La villa in questione sorge sull’isola di Maiorca, in Spagna, dove emana un fascino davvero coinvolgente, illuminando l’area in cui è situata.
Ciò che stupisce è il perfetto rapporto tra stile e funzionalità, che garantisce l’unione tra spazi abitabili e ambienti di grande splendore, consegnando nelle mani dell’acquirente un vero e proprio capolavoro d’architettura moderna ai più alti livelli.
Per altre informazioni su questa nuova ed esclusiva struttura, basta visitare il sito contemporist.com

Fonte: GoLook.it

Apple, sono gli anni della verità

August 30, 2011 Leave a comment

Solo dal 2001, grazie alla presentazione dell’iPod, Apple è cresciuta e si è fatta conoscere in tutto il mondo. Grazie all’iPhone, all’iPod ed alla strategia di marketing che tutti conosciamo, Apple ha superato ogni record, ogni aspettativa negli ultimi anni. Al momento la sua popolarità è massima e ancora in crescita. Ora però, per vari motivi potrebbe cambiare qualcosa. Con l’abbandono “parziale” di Steve Jobs e con una concorrenza sempre più insistente, Apple si troverà di fronte ad un bivio: diventare ancora più popolare arrivando ad un monopolio, oppure iniziare un periodo di declino. Scopriamo come e perché…

L’impatto di Steve Jobs

Steve Jobs si può riassumere in una sola frase: l’uomo che ha avuto il più grande impatto di sempre su una azienda. E questo è un dato di fatto, ha risollevato Apple dalla crisi a partire dal suo ritorno nel ’96. Fino a quell’anno Apple faceva l’errore di presentare troppi prodotti, anziché pochi prodotti e fatti bene. Dopo aver presentato l’iMac, nel 2001 presentò l’iPod e nel 2007 l’iPhone. Steve Jobs non solo ha risollevato Apple dalla crisi, ma:

  • È diventata una delle aziende più ricche al mondo, in grado di fatturare 76 miliardi di dollari con nessun debito e con un tesoretto da quasi 30 miliardi di dollari, pronti per essere investiti
  • Ha creato un’immagine grazie all’attenta ed innovativa strategia di marketing basata sull’hype e sulla presentazione di pochi prodotti ma fatti bene, con un design semplice e diverso da tutti i concorrenti
  • Ha presentato prodotti che non solo hanno avuto un enorme successo, ma sono diventati, per molte persone, fondamentali nella loro vita quotidiana

Io certamente non ho le abilità per descrivere al meglio l’importanza e l’impatto che Steve Jobs ha avuto sull’economia e sullo stile di vita, ma se mastichi un po’ di inglese di consiglio di leggere un articolo di un giornalista di Fobes David Martin, figlio di un ex dipendente di Apple assunto nel 1976 direttamente da Steve Jobs. Nel suo articolo David si chiede più volte come Steve sia riuscito a capire cosa fosse importante e cosa non lo fosse nelle strategie di Apple, con una determinazione e “chiarezza” (come dice il titolo: “Jobs and the Impact of Clarity”) che nessun CEO ha mai avuto. Poi è ovvio, non è stato certamente il mago della situazione, è riuscito a fare tutto questo però grazie alle sue capacità di accerchiarsi di collaboratori “perfetti”, in grado di aiutarlo a far crescere Apple.

Certa gente crede che Steve Jobs non debba essere “santificato” in questo modo, io credo sia difficile non venerare un uomo che, senza ombra di dubbio, ha trasformato un’azienda in crisi nera all’azienda più invidiata al mondo.

Il bivio: monopolio oppure declino

Tempo fa avevo scritto già un articolo riguardo il futuro di Apple senza Steve Jobs. Non avrei mai creduto che il cambio di successione fosse così vicino. In ogni caso è arrivato il momento della verità per Apple. Bisogna solo capire se questo momento della verità arriverà entro 1-2 anni o ci vorrà ancora parecchio tempo per smaltire tutti i residui delle idee di Steve Jobs. In ogni caso, nei prossimi 5 anni Apple è destinata a raggiungere il bivio che la condurrà ad affermarsi l’azienda più potente del mondo diventando quasi un monopolio negli smartphone (e forse, in un futuro lontano, anche nei computer), oppure la condurrà verso un periodo di declino. D’altronde Apple è già molto potente, se riuscisse a continuare a crescere e conquistare fette di mercato resterà ben poco ai concorrenti.

L’iPhone economico

Andiamo più a fondo. Come farà Apple a conquistare quella fetta di mercato che gli manca per dare un colpo letale alla concorrenza negli smartphone, in particolar modo ad Android? Semplice, eliminando l’ultimo ostacolo che allontana ancora molti potenziali e futuri possessori di iPhone: il prezzo. Nel sondaggio recente di Skimbu.it dal titolo “Che effetti avrebbe un iPhone economico sulla concorrenza?“, il 44% dei votanti (la maggioranza) crede che un eventuale iPhone economico avrebbe un’effetto veramente devastante sulla concorrenza. C’è poi però un 43% che crede non sarà presentato, un 23% pensa che molti utenti Android passeranno ad iPhone mentre la restante percentuale (5%) non crede che un iPhone economico avrà successo. Se Apple non è stupida, presenterà al più presto un valido iPhone economico, che sarà un dispositivo dalle caratteristiche interessanti e diverse da qualsiasi altro iPhone (non sarà quindi il modello precedente di iPhone con il prezzo ribassato, come è sempre accaduto). Sarà dunque un iPhone pensato appositamente per chi non spende più di 200-300 euro per uno smartphone.
Sicuramente, con un iPhone da 200-300 € fatto bene Apple conquisterà un’ulteriore fetta di mercato, costituita da privati ma soprattutto anche da aziende che fin ad ora utilizzavano come smartphone aziendale Blackberry. Negli ultimi anni infatti Blackberry ha perso parecchio nei confronti dei concorrenti, e per ora a RIM (l’azienda che sviluppa Blackberry) rimangono solo le aziende. Con iOs 5 però Apple ha reso l’iPhone uno smartphone in grado di soddisfare finalmente anche le imprese, e se mai producesse anche un iPhone in grado di soddisfarle economicamente, allora l’era di RIM potrebbe finire.
Per concludere, non dimentichiamo che oltre all’iPhone economico (che potrebbe avere un nome particolare del tipo iPhone Nano?) Apple presenterà l’iPhone 5, che sarà ancora più potente e sottile dell’iPhone 4 e che potrà conquistare altri consumatori.

Mac, tablet e iPod

Come avrai capito, il futuro di Apple ruota soprattutto nel campo degli smartphone, dove c’è la concorrenza più agguerrita e dove basta poco per vedere calare vertiginosamente i propri profitti, basta vedere che è successo a Nokia e Motorola negli ultimi anni.
Mentre con i Mac, tablet e iPod cosa succederà? Nel campo dei tablet Apple è sicuramente più avvantaggiata, così come accade con gli iPod. Per un semplice motivo: se qualcuno nomina la parola tablet pensa subito all’iPad come miglior scelta. Così come accade esattamente con i lettori MP3. Per mantenere ed accrescere la propria popolarità nei tablet e negli iPod Apple dovrà semplicemente continuare il lavoro che sta facendo in questi anni, aggiornare i propri prodotti aggiungendo quelle piccole novità necessarie per mantenere la popolarità, e stare soprattutto attenta al design, che è ciò che l’ha portata ad avere tanto successo con gli iPod e con l’iPad.
Riguardo ai Mac, è difficile prevedere cosa succederà. La concorrenza con Windows, nonostante si sia attutita negli ultimi anni, continuerà ancora per molto. Windows 7 ha rivitalizzato le vendite e la popolarità del sistema operativo più comune al mondo, e sarà difficile per Apple rubare grandi fette di mercato ai PC, salvo grandi colpi di scena e novità inaspettate. Una cosa è certa: Apple sta guadagnando campo nell’hardware, non molto nel software. Mentre Microsoft ha sempre puntato sul vendere a tutti il proprio OS, Apple ha mantenuto una strategia chiusa, in cui Mac OS X viene installato solo sui computer Apple. Questa è la grande differenza che separa Windows da Macintosh. Apple può contare sulle proprie potenzialità per migliorare i propri computer, Microsoft deve per forza affidarsi a terzi (HP, Dell, Sony…) per accrescere le vendite dei PC. Se un giorno i produttori di PC inizieranno a “cedere” di fronte alle novità dei Mac, allora Windows e Microsoft si troverebbero in seria difficoltà.

Nuovi prodotti: la vera incognita

Ciò che ha fatto Apple un’azienda ammirata è la capacità di innovare e inventare. Ed è proprio qui che interveniva Steve Jobs. Lui era ed è un grande ideatore. Molte idee dei nuovi prodotti Apple provenivano da lui. Sicuramente, nonostante non sia più CEO, contribuirà a proporre nuove idee e molti Apple-fan si aspettano nuovi prodotti in arrivo, tra cui la cosiddetta Smart TV, la televisione targata Apple. In ogni caso già da ora il suo contributo è inferiore e presto toccherà a Tim Cook avere le nuove idee per mandare avanti Apple. Ed è questa la vera incognita, nessuno può sapere se Tim Cook sarà in grado di inventare quanto Steve Jobs, nessuno può sapere quanto l’assenza di Steve Jobs si farà sentire sui nuovi terreni, dove, metaforicamente, non ha ancora seminato.

Alberto Ziveri

Fonte: Skimbu

Categories: Portraits Tags:

Ferrari California Monza Edition, splendida creazione sportiva

August 30, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Ferrari California Monza Edition è l’ultima creazione del celebre tuner Project Kahn, che ha voluto presentare una versione ancor più aggressiva della splendida coupè cabriolet italiana.
L’auto è stata lievemente modificata con l’aggiunta di nuovi cerchi in lega da 21 pollici nell’anteriore e 22 pollici nel posteriore; il tutto è stato abbinato ad un nuovo e più performante assetto sportivo insieme ad una particolare regolazione del sistema F1-Trac.
Secondo Project Kahn, queste piccole modifiche hanno l’intento di non snaturare la stile ideato e disegnato da Pininfarina. Più modifiche, infatti, sono state fatte internamente, con l’aggiunta di un nuovo impianto multimediale ed una tappezzeria composta da sedili sportivi in pelle con cuciture a contrasto.
Per altre informazioni sulla nuova Ferrari California Monza Edition, basta visitare il sito ufficiale del tuner kahndesign.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: ,

Louis Vuitton, nuova borsa Evora 2012

August 30, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Louis Vuitton delizia il pubblico femminile più esigente presentando una nuova borsa di lusso caratterizzata dal classico stile della maison.
Parliamo della nuova bag, appartenente alla collezione Evora 2011/2012, che ha già conquistato il cuore di molte celebrità; realizzata interamente nella classica tela Damier e disponibile nelle colorazioni Azur e Ebene, riporta degli appariscenti dettagli in ottone dorato.
Al tatto si presenta con una sofficità unica e si può portare sia a mano che con tracolla rimovibile, così da soddisfare ogni esigenza. Le finiture sono in pelle di vacchetta e sulla parte esterna è presente una grande tasca con chiusura a zip con un ciondolo molto particolare. Anche le dimensioni sono davvero interessanti: 44cm x 44cm x 10cm.
La nuova borsa Louis Vuitton Evora 2011/2012 è già disponibile nelle boutique Louis Vuitton al prezzo di 1.400 euro.
Per altre informazioni basta visitare il sito louisvuitton.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags:

Ferrari 458, bizzarro esemplare a luce stroboscopica

August 30, 2011 Leave a comment

Questo bizzarro esemplare di Ferrari 458 Italia è stato realizzato dal tuner Phkosugi su un modello già dotato del kit Oakley Design.
La sua idea, non molto apprezzata dagli appassionati delle auto del Cavallino Rampante, era quella di presentare una vera e propria discoteca stradale.
Il motore non ha subito modifiche; ciò su cui è stato fatto molto lavoro è l’impianto elettrico, al quale sono stati aggiunti dei nuovi sistemi per permettere di mantenere le luci accese a motore spento per diverse ore, senza danneggiare o mandare a terra la carica della batteria.

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: ,

Bentley Motors, occhiali di lusso da Estede

August 30, 2011 Leave a comment

Dalla partnership tra Bentley Motors e l’azienda Estede, arrivano dei nuovi occhiali di lusso dedicati ai più esigenti di stile.
Questa nuova collezione di occhiali da sole, destinata al mercato cinese e russo, è stata prodotta per celebrare un anno di proficua collaborazione tra i due marchi, mettendo in risalto la loro passione per il lusso e per lo stile che da anni attira la clientela più esigente.
Questi occhiali sono caratterizzati da potenti riflessi luminosi, disponibili con montature in oro rosso o bianco 18 carati, argento, platino 950 e palladio.
Ciò che risalta sulla preziosa montatura, oltre al materiale, è la B verniciata con smalto, che testimonia la collaborazione con il prestigioso marchio automobilistico inglese della B alata; secondo quanto rivelato, le lenti assicurano la migliore protezione ai raggi UV, grazie alla loro costruzione allo stato dell’arte.
Questa nuova collezione di occhiali Bentley sarà prodotto in edizione limitata di soli 100 esemplari, con prezzo definito in base al materiale utilizzato; si partirà da 7.700 euro per le versioni più economiche fino ad arrivare ad un massimo di 32 mila euro.
Ogni modello viene consegnato all’utente finale in una custodia adatta ad essere inserita nella Bentley Mulsanne.

Fonte: GoLook.it