Archive

Archive for August 23, 2011

Jimmy Choo, biker boots must have per l’inverno 2012

August 23, 2011 Leave a comment

Da qualche anno gli stivali da motociclista, privi di tacco, in pelle nera, spesso muniti di fibbie o borchie, sono diventati protagonisti dell’inverno (anche dell’estate per alcune ragazze, ma non costringetemi ad aprire il file), complici star come Kate Moss e SJP che ne hanno fatto un autentico stile di vita.

Per me è difficile considerare “scarpe” i modelli non dotati di tacco, ma questi stivali mi attirano, è colpa dell’allure grunge, il prossimo inverno cederò al loro fascino senza dubbio, voi che ne pensate? Trovo che siano un’indispensabile alleato in caso di pioggia scrosciante e freddo, anche se vanno abbinati con cautela, soprattutto se il modello scelto è particolarmente rock, come questo, firmato Jimmy Choo.

Perfetti con leggings e skinny jeans, fanno a pugni (secondo me) con shorts inguinali, soprattutto se indossati in estate, senza calze: voi come li vedete?

Fonte: Shoeplay

Categories: Life-Woman Tags:

Villa di lusso in Spagna

August 23, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Nella citta di Javea, in Spagna, sorge questa incantevole dimora di lusso dalle grandi dimensioni, capace di soddisfare anche i più esigenti senza alcun compromesso.
La villa in questione offre una superficie di oltre 720 metri quadrati, offrendo una splendida vista sull’intero universo circostante.
Ciò che determina la grande brillantezza di questa dimora è principalmente la piscina esterna, in cui si riflettono le sinuose architetture della casa facendo risplendere d’azzurro l’intera struttura.
L’abitazione principale dispone di 7 camere da letto, definite secondo i più alti standard qualitativi per offrire una vita da nababbi ai fortunati ospiti.
I grandi saloni, la piccola Spa, la sauna e la palestra completano la dimora, definita per altro da un impianto tecnologico all’avanguardia capace di far sentire al passo con i tempi.
La villa in questione, la cui costruzione risale al 2010, è attualmente in vendita al prezzo di 4,6 milioni di euro.
Per altre informazioni basta visitare il sito jameslist.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags:

F.P.Journe Octa UTC, Universal Time Coordinates

This slideshow requires JavaScript.

The Octa Collection reveals the UTC, Universal Time Coordinates
Created in the 19th Century, GMT, Greenwich Mean Time, originally referred to mean solar time at the Royal Observatory in Greenwich, London. Already used by the British navy to calculate their longitude position from the Greenwich meridian, it was introduced in the United Kingdom by the Railway Clearing House in 1847. It was then legally adopted as official time throughout Great Britain in 1880, and then in the entire world for the major part of the 20th Century, before being replaced in 1972 by UTC, Universal Time Coordinate.
GMT is usually used in the watch making world to designate watches with a second time zone. The two time measurements, even though close, do not coincide as GMT is based on terrestrial rotation, while UTC on atomic international time. UTC offers today a modern view of time zone division, for the majority, in full hours, directly linked to the real rotation of the earth and only slightly variable.
F.P.Journe innovates once again with the presentation of the Octa UTC ®, patented system that faithfully takes us back to the modern standards of determining time zones in full hours. Mechanically it indicates the different time periods linked with the earth’s geographical positions, indicating summer and winter hour.
On the dial, the main hours are indicated by the blue hands, and linked to the calendar indicating the main geographical time. The rose gold hand indicates the time zones on 24 hours, represented by the earth’s 24 time zones.

Utilisation
The time of the main geographical place is set by pushing the small secured pusher at 4h00. After having pulled the crown in position 2, the wearer is positions the second geographical region on 0 for winter hour. The gold hand is automatically and simultaneously positions itself at the corresponding time of this region. The +1 / -1 graduations’ purpose is to position the specific region for summer hour linked to the
geographical location of the user, depending if it’s positioned east or west of the chosen zone.
The mechanical movement with automatic winding is manufactured in 18K rose gold, like all F.P.Journe –Invenit et Fecit watch creations. It is constructed on the 1300.3 calibre, and offers an additional complication to the Octa line, still in the same calibre dimensions. The dial features off centre hours, minutes and seconds, a retrograde power reserve, a large date, and for the first time, a dial with the earth divided in time zones. The passing of the months from 28 to 31 days is done manually.
The Octa UTC also features the 22K red gold exclusive off centre rotor that winds in one direction only, thanks to a self-blocking ceramic ball bearing exclusive system. Every infinitesimal movement is thus maximally exploited for an optimized winding of the watch. In 2001, F.P.Journe presented the Octa collection composed of mechanical wristwatches with automatic winding featuring an exceptional power reserve of 5 days (120h), all with the same case thickness regardless of the complication.

Movement – Automatic Calibre FPJ 1300-3 in 18K rose gold (4N). Unidirectional automatic winding. Off-centre 22K gold guilloché winding rotor.
Three position crown – Correction of 24h time zones in position 2, clockwise. Correction of date in position 2, anti clockwise and. Correction of time in position 3. Instant jump calendar. Rotation of the earth by secured correction pusher at 4h. Number of jewels – 40.
Dimensions of the movement – Overall diameter 30.80 mm. Casing-up diameter 30.40 mm. Overall height 5.85 mm. Height of winding stem 3.00 mm. Diameter of stem thread S0.90 mm.
Indications – Off centre hours and minutes / off centre timezones / Small second at 4h30 / Earth dial divided in timezones at 7h30 / winter summer hour / large date / power reserve at 9h.
Decoration – Circular Côtes de Genève on 18K gold bridges. Circular graining on 18K gold baseplate. Polished screw heads with chamfered slots. Chamfered and circular grained wheels, diamond-moulded. Pegs with polished rounded ends.
Escapement – Escapement 15 tooth.
Balance – Four adjustable inertia weights. Anachron free-sprung flat balance spring. Mobile stud holder. Nivatronic laser soldered balance spring. Pinned GE stud. Frequency – 21’600 Alt/h, 3 Hz. Inertia – 10.10 mgcm2. Angle of lift – 52°. Amplitude – 0 h à plat : > 300°, 24 h à plat : > 280°. Autonomy – 120+/- 12heures.
Dial – Whiter or red gold. Hours and minutes, small second in silvered guilloché. Date display in silver.
Case – Platinum or red 18K gold. Diameter 38 or 40 mm. Height 10.6 mm.
Number of parts – Movement without dial 301. Cased up with strap 342.
Winding Speed – 274 anti clock-wise rotations per 24 hours.

Source: F.P.Journe

Fonte: Luxury & Fine TimepiecesFacebook

Categories: Lux-Man Tags:

Air Hangar, struttura di lusso per aerei privati da Nike

August 23, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Nike Air Hangar è una nuova costruzione che porta la firma del colosso statunitense delle calzature sportive Nike.
Si tratta di una struttura per aerei privati situata a Hillsboro, in Oregon, negli Stati Uniti; al suo interno trovano posto i tre jet modello Gulfstream G5 utilizzati dai manager del brand per i loro viaggi d’affari.
Nike Air Hangar è vasta esattamente 3270 metri quadrati; al suo interno è presente una lussuosa sala d’attesa, una palestra, un ristorante è alcune sale per convegni.
Le immagini pubblicate trasmettono perfettamente la qualità dell’opera, costruita nel pieno rispetto dei valori di riferimento del marchio.
Di seguito, ecco a voi alcune specifiche su questa nuova struttura:

Architect: TVA Architects, Inc.
Location: Hillsboro, Oregon, USA
Lead Design: Bob Thompson – Principal-in-charge
Project Team: Monty Hill, Eric Li, Lisa Christie, Steve Karolyi
Structural Engineer: KPFF Consulting Engineers
MEP: PAE Consulting Engineers
Landscape: Percivial & Shapiro
Civil Engineer: Group Mackenzie
Interiors: Williamson McCarter + Associates
Signage: Ambrosini Design
General Contractor: Hoffman Construction Co.
Geotechnical Engineer: Hart Crowser
Project Area: 40,000 sqf

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags: ,

Red Monkey, francobolli della “Scimmia d’Oro”

August 23, 2011 Leave a comment

Ne sono in giro circa 5 milioni di esemplari identici tra loro, ma ciò non ha impedito ad un collezionista di ricavare ben 184 mila dollari con un set completo.
Stiamo parlando dei ricercatissimi francobolli Red Monkey, andati in stampa per celebrare l’anno della scimmia cinese; graficamente sono caratterizzati da un scimmia disegnata su uno sfondo rosso, fonte di buon auspicio.
Il loro punto di forza principale è l’anno in cui sono stati stampati, ovvero nel 1980, considerato come l’anno della “Scimmia d’Oro”, che viene visto come uno dei periodi più fortunati dallo lo zodiaco cinese, che lo festeggia una volta ogni 12 lustri.
Il collezionista che li ha venduti è voluto restare anonimo, ma secondo quanto riscontrato, il set di francobolli era in perfetto stato, proprio come se fosse stato appena stampato.

Fonte: GoLook.it

Kate Winslet, sottratta a un incendio mortale

Si trovata in vacanza sull’isola -paradisiaca – di Richard Branson – il magnate propietario della Virgin – quando è stata colta da un incendio notturno che ha praticamente distrutto la proprietà dello stesso milionario. L’attrice premio Oscar Kate Winslett, era in vacanza con il compagno Louis Dowler e i figli Mia e Joe, quando alle quattro del mattino di ieri e scoppiato questo incendio sull’isola privata di Branson che si trova alle British Virgin Island. Fortunatamente l’attrice e tutti gli altri ospiti sono usciti indenni dalla bruttissima avventura. (Fonte People)

Fonte: Vivianamusumeciblog’s

Loggia di Gradara, dimora per scelta

August 23, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Gradara è un borgo fortificato posto a pochi chilometri dal mare della Riviera di Romagna, circondato dalle colline marchigiane. Le sue architetture medioevali sono fra le meglio conservate d’Italia. Nel castello malatestiano, leggenda vuole che si consumò la tragedia amorosa di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini, cantata da Dante nella Divina Commedia. A pochi chilometri si trova Pesaro, città natale del compositore Gioachino Rossini, di cui è visitabile la casa-museo, fiancheggiata da due tipiche botteghe del Settecento; a pochi metri si trova il Palazzo Ducale, eretto nella seconda metà del XV secolo. Da Gradara si raggiungono in pochi minuti d’auto le più rinomate località del turismo estivo in Romagna, fra le quali Gabicce, Cattolica, Riccione e Rimini.

La Loggia di Gradara è una dimora costruita per i viaggiatori che scelgono di fermarsi dentro le mura del Castello Malatestiano, tra la Romagna e le Marche. Nel suggestivo borgo, cinto dall’abbraccio discreto dei bastioni, la Loggia può essere definita una “dimora per scelta”: partendo da una tradizione di ospitalità familiare di oltre mezzo secolo, la sua vocazione all’accoglienza è oggi riformulata tenendo conto delle suggestioni paesaggistiche e sensoriali dello spazio circostante. La Loggia domina le colline e sogna la costa; per questo si è arricchita di materiali terrestri e minerali e in tutte le stanze prevede particolari che parlano del mare e lo evocano. La dimora culmina con un abbaino che guarda al cielo e offre ai suoi ospiti una terrazza-pontile dove rinfrescarsi nelle sere estive, grazie ad un sistema di nebulizzazione. La Loggia di Gradara è un luogo davvero speciale, dove è bello decidere di rimanere e sapere di poter tornare.

Le 6 camere dell’antica dimora offrono a tutti gli ospiti sistemazioni accoglienti, caratterizzate ognuna da dettagli diversi, da un ricca dotazione di comfort e tecnologie e dalla presenza di elementi naturali declinati in modo trasversale: le superfici in rame delle pareti, il tessuto di lino per il corpo, l’ardesia a spacco, i piumini d’oca, il caldo legno, il salgemma, il tutto completato dalle calde note di luce e da gradevoli fragranze. La Camera Alla Torre è orientata lungo il bastione est del castello, proprio di fronte ad una delle torri di avvistamento: i raggi del sole mattutino si intrecciano in giochi di luci e ombre fra i merli delle mura e le chiome d’abete. La stanza dispone di letto doppio, angolo lettura, poltrona con terzo letto, ampia doccia a due posti e finiture in vetro di Murano e ardesia nel bagno. Di suggestioni dantesche la Camera Paolo e Francesca, orientata verso sud-ovest: il suo balcone è affacciato di fronte alla porta principale del castello caratterizzata dalla torre con l’orologio. Dalla Camera Alla Rocca si può ammirare la Rocca di Gradara, con i suoi merli e l’infinita distesa delle colline marchigiane sullo sfondo.

La proposta di benessere della dimora include la stanza del sale e il letto salino. La prima può ospitare una o due persone per volta; al suo interno, l’effetto del colore bianco del sale irradia subito un’atmosfera di gradevole relax. Le proprietà benefiche di questo antibatterico naturale producono un microclima puro, mantenuto costante per temperatura e umidità: la stanza del sale contrasta tutte le forme di patologie respiratorie e dermatologiche. Rimedio ideale per lo stress, la stanza del sale è indicata per gli sportivi che vogliono riprendersi dopo uno sforzo e per tutti i creativi, che al suo interno potranno trovare sensazioni ed intuizioni particolari. Il letto pieno di sale, riscaldato da serpentine di acqua calda, funge da “cataplasma”: la persona viene ricoperta di un elemento composto da sale, argilla e sabbia: questo trattamento è ottimo per la ritenzione dei liquidi e per trascorrere momenti di relax assoluto.

Fonte: Dimore D’Epoca – Hotel di charme e dimore storiche

DiamondClean HX 9332, spazzolino USB da Philips

August 23, 2011 Leave a comment

Ci troviamo dinanzi ad uno dei gadget tecnologici più pazzi di quest’anno, che tende ad essere considerato come un oggetto cult per tutti gli appassionati di tecnologia.
Stiamo parlando dell’ultima creazione di Philips, il DiamondClean HX 9332; risulta essere il primo spazzolino elettrico al mondo prodotto da Philips che si ricarica via USB, prendendo posto come una sorta di “iPod per i denti”.

Il gadget, inoltre, non risulta essere affatto economico, visto il suo prezzo di circa 280 euro, ma Philips ha giustificato quest’ultimo rivelando che il DiamondClean HX 9332 è attualmente lo spazzolino più all’avanguardia presente sul mercato, capace di riunire tutte le più sofisticate tecnologie sviluppate da Philips negli ultimi anni per l’igiene orale.

Questo spazzolino riesce a raggiungere fino a 31 mila oscillazioni al minuto delle setole, sostenute da una tecnologia chiamata AirFloss, che assicura la rimozione del 100% della placca, grazie all’azione dell’aria compressa negli spazi interdentali; sono disponibili 5 opzioni di pulizia ed una di massaggio gengivale che promette di migliorare la resistenza della cute in soli 14 giorni di utilizzo.
Per ricaricare lo spazzolino, in dotazione c’è uno speciale bicchiere con una presa USB sul fondo, che ricarica e ripulisce lo stesso ogni volta che lo si smette di utilizzare.

Fonte: GoLook-Technology.it

Categories: High Tech Tags: