Archive

Archive for June 7, 2011

Grand Hotel Angiolieri, hotel di lusso a Vico Equense

This slideshow requires JavaScript.

Una vera e propria perla ricettiva, situata nel cuore di Seiano, frazione di Vico Equense, distante pochi chilometri da Sorrento.
Il Grand Hotel Angiolieri è stato ricavato da un’imponente villa del 1800 che, nel corso degli anni, ha avuto diverse destinazioni, alcune di grande rilevanza storica.
All’interno ci si può godere di ambienti eleganti, sorprendentemente ampi e arredati con mobili antichi; allo stesso tempo, il tutto è circondato da ambienti vivaci, i cui colori sono ispirato alli stile contemporaneo.
A completare il tutto, c’è la spettacolare vista sull’universo circostante offerta dalle facciate della struttura, che oltretutto riesce a donare una romantica atmosfera al tutto.
Attualmente, il Grand Hotel Angiolieri è considerato come uno dei complessi ricettivi a 5 stelle più rinomati della zona, con servizi capaci di deliziare anche i più esigenti.
Per altre informazioni su questo splendido complesso ricettivo, basta visitare il sito grandhotelangiolieri.it

Fonte: GoLook.it

Anita Tan, penna in oro e diamanti

Si chiama Endless Happiness ed è una creazione di Anita Tan, fondatrice della maison londinese A.L. Gems Global Design House, pensata per tutte le donne che amano apparire con accessori di grande preziosità.
L’obbiettivo di Anita Tan era quello di celebrare la bellezza femminile in un classico strumento di scrittura, realizzando un’opera di grande valore.
A quanto pare, l’obbiettivo è stato raggiunto; la penna è interamente in oro rosa 18 carati e sul cappuccio sono presenti un cuore, un rombo ed un fiore, decorati da oltre 126 pietre preziose, tra diamanti, rubini e zaffiri di taglio a dir poco perfetto.
Endless Happiness è interamente lavorata a mano, frutto di circa 20 ore di lavoro da parte dei talentuosi artigiani della maison; il suo valore di 995.510 dollari la fa attualmente considerare come una delle penne più costose al mondo.
Per altre informazioni basta visitare il sito algemsglobal.com

Fonte: GoLook.it

Pinko, prima boutique a Ryadh in Arabia Saudita

Pinko inaugura la prima boutique a Ryadh in Arabia Saudita in uno spazio che si estende su circa 120 metri quadrati con una vetrina che si affaccia direttamente sulla galleria del Kingdom Tower Centre, la quale si avvale della luminosità del logo e della bellezza del marmo botticino, usato per caratterizzarne l’ambiente esterno, dal quale si intravede l’espositore in acciaio e ottone, entrambi lucidi, collocato sul fondo e da cui spiccano alcuni monitor trasmettenti immagini grafiche che identificano il brand.

Il pavimento interno riprende il marmo botticino esterno mentre il soffitto si correda di lastre di acciaio lucido; le pareti sono caratterizzate da un rivestimento in cristallo rétro smaltato in due pigmentazioni:   grigio chiaro per la parte inferiore nel quale sono collocate le appenderie quadrate in acciaio, rosso scuro per la parte superiore ospitante delle nicchie espositive nei quali sono disposti gli accessori. Il centro dello spazio é arricchito dalla presenza di un sontuoso tappeto rosso aragosta e due poltrone minute, il tutto completato da un lampadario a gocce di vetro colorato di  Leuco Glò.

Dichiara Pietro Negra, Presidente di Cris Conf S.p.A: “Da tempo desideravo aprire una boutique Pinko in Arabia Saudita per proseguire nella linea tracciata dalla nostra azienda che punta all’espansione internazionale con negozi monomarca che permettono un contatto e un riscontro immediato con il consumatore”.

by Marius Creati

Apple iPad Solid Gold by Camaèl

This slideshow requires JavaScript.

Destinato ad un piccolo numero di persone, il nuovo iPad in versione Solid Gold della maison londinese Camaèl, nonostante l’esistenza sul mercato di numerose versioni preziose della speciale tavoletta Apple, è riuscito ad incuriosire una buona fascia di mercato.
Questa preziosa versione dell’iPad si presenta in tre differente varianti, con cover interamente in oro, a scelta tra bianco, giallo e rosa, come si può già evincere dalle foto.
A scelta, inoltre, è possibile personalizzare il modello scelto con l’aggiunta di diamanti ed altre pietre preziose.
Per informazioni sul prezzo e sulla disponibilità, basta visitare il sito camaeldiamonds.com

Fonte: GoLook.it

Categories: High Tech Tags: ,

Dressing Christophe Guillarmé Villa d’Estelle 64ème Festival de Cannes

Designer Christophe Guillarmé enjoyed the wonderful opportunity of dressing several beauties who took to the red carpet at the 64th Cannes Film Festival.

The opening ceremonies began with popular actress and television hostess, Karine Lima, wearing a white mesh gown, covered with bi-colored satin ribbons and crystal gems.

Thereafter, the exquisite former Miss France, Cindy Fabre, looked absolutely ravishing in a black lace full length dress, entirely covered with satin, and sequined ribbons. She wore a pair of

Chalcedony earrings from designer Susie Otero.

Nous remercions l’ensemble de nos partenaires : Thierry Marsaux – Press Office – Pictures under request: presse@guillarme.fr

Thanks for the precious supports from our partners: Sharing the red carpet with french actor Saïd Tagmhaoui, was It girl and actress Hofit Golan, who looked utterly amazing in a tight, floor length red gown, with fully embroidered bust. She wore a single ring, “Tapis Rouge”, from jeweler Roure, with forty-eight rubies, inspired by the famous stairs.

The exquisite actress Célyne Durand, recently chosen to represent jeweler Edouard Nahum, looked stunning in a blue, long draped jersey gown, with open back and sequined shoulders.

Christophe had the chance to attend some premieres with his spokes models, during which he represented the Italian fashion house, Tombolini, by wearing their perfectly cut tuxedos, favored by actor Ambroise Michel and french director Thomas Gilo, amoungst others.

During the busy two weeks of the festival, talented makeup artists from Make Up For Ever proposed fresh, natural looks linked to the red carpet trends.

All in all it was another exciting and successful festival!

Categories: Lux-News Tags: ,

sQuba, prima automobile anfibia realizzata da Rinspeed

Sicuramente hai già sentito parlare della sQuba o quantomeno hai visto un video a riguardo. Si tratta della prima vera macchina anfibia, prodotta dalla Rinspeed, in grado di viaggiare sia sulla terraferma sia sull’acqua come un sottomarino. La macchina non è più un prototipo, nel senso che già nel 2008 ha fatto la sua prima apparizione nel Motor Show di Ginevra. Si tratta dunque di un progetto concreto e già realizzato, ma come mai non è ancora commercializzata? Come mai questa macchina, che non solo ha tutte le caratteristiche di una normale macchina, ma va anche sott’acqua e produce zero emissioni nocive, non ha passo il passo finale per raggiungere i consumatori?

Cos’é sQuba

sQuba è una automobile anfibia prodotta dalla Rinspeed costituita da tre motori, uno per andare in strada e due eliche rosse (si trovano sul retro della macchina) che vengono usate quando la macchina si immerge in acqua. Come energia vengono utilizzate due grandi batterie agli ioni di litio. Possiede inoltre due propulsori a getto, sotto gli specchietti retrovisori, che servono, assieme alle eliche a spingere la macchina quando essa è completamente immersa nell’acqua.  La sQuba è una versione modificata della Lotus Elise Cabrio.

La velocità massima su strada che può raggiungere è di 120 km/h mentre in acqua essa raggiunge 6 km/h in superficie e 3 km/ sott’acqua.

E i passeggeri? Quando l’automobile si immerge nell’acqua il guidatore e il passeggero dovranno respirare aria dalle bombole d’ossigeno incorporate nella macchina, con gli stessi erogatori utilizzati dai sub. La sQuba possiede inoltre una tecnologia sviluppata dalla Ibeo che attraverso dei sensori permette di muoversi in autonomia senza guidatore.

A che punto siamo?

Come ho già detto, sQuba, e lo dimostrano anche i video, è una macchina già pronta da anni per essere commercializzata. Ma come mai non vi è ancora alcun prezzo, nessun posto dove acquistarla e nessuno ne parla più? Rinspeed ha speso 1,5 milioni di dollari per produrre questo prototipo, perché non riguadagnarseli? Innanzitutto, come già avrai immaginato, Rinspeed non ha ancora pianificato nulla, quindi, in teoria, sQuba potrebbe non essere mai commercializzata, anche se credo che prima o poi entro 10 anni apparirà sul mercato almeno una macchina simile.

Oltre a questo sappiamo che il presidente di Rinspeed ha dichiarato che sQuba sicuramente sarà un “giocattolo per gente ricca“, ma dovrà costare massimo quanto una Rolls-Royce, cioè meno di 600.000 €, considerando che ora sQuba costerebbe più di un milione e mezzo di dollari c’è ancora tanta strada da fare…

Dopo queste affermazioni da parte di Rinspeed, confermo ciò che ho detto prima: non prima di 10 anni vedremo sul mercato sQuba o comunque una automobile dalle caratteristiche simili.

Fonte: Skimbu

Categories: Concept, Veiculi Tags:

Bagatt, sandali in legno e glitter

Nel post di ieri abbiamo parlato di ballerine di glitter, oggi avrei voluto parlare di altro ma mi sono imbattuta in un modello Bagatt così particolare che ho deciso di rimanere in tema “brillantini” e chiedervi cosa ne pensate.

Si tratta di un sandalo chiaramente ispirato alle forme dei classici zoccoli in legno, con suola massiccia e borchiette in vista su una tomaia in pelle ricoperta di glitter argentati: non sono un’amante delle calzature così chunky ma le forme di questo sandalo sono originali quindi si sono meritati la loro giornata di celebrità in prima pagina, a voi piacciono? Come li abbinereste? Vi consiglio di sfogliare tutta la collezione PE 2011 di Bagatt, ci sono scarpe e sandali davvero per tutti i gusti.

Fonte: Shoeplay

Categories: Life-Woman Tags: