Archive

Archive for June 2, 2011

iPad Apple, tre applicazioni più costose al mondo

Per molti è un lusso anche avere gli ultimi gadget tecnologici ma, grazie al fenonemo Apple, quello che conta non sono solo i dispositivi, ma anche le applicazioni all’interno.
Anche se il mercato delle App tende sempre ad essere più competitivo ed economico, c’è sempre chi va in controtendenza, contendendosi il titolo della “App più costosa al mondo”.
Attualmente, infatti, sono tre le applicazioni che detengono questo record, con un prezzo di 999,99 dollari.
La prima si chiama BarMax BarMax NY e CA ed è un’applicazione per uso professionale, adatta agli avvocati americani: l’app in questione è stata ideata grazie alla collaborazione di molti illustri avvocati dell’università di Harward.
La seconda applicazione più costosa al mondo, prende il nome di Intuition Control Solo WolfVision e permette di gestire direttamente dall’iPad i proiettori professionali dell’azienda WolfVision. La terza, ovvero l’ultima, si chiama The Alchemist SMS ed è un’applicazione pensata per ridurre i costi delle industrie di metalli, fornendo soluzioni utili per la gestione e l’inventario.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-News, Lux-Visions Tags:

Gilli, terzo store monomarca a Torino

Gilli apre il nuovo flagship store monomarca a Torno, in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, ubicato presso la celebre via Roma presso uno spazio dislocato su tre livelli dove sono presenti tutte le linee di abbigliamento e accessori del marchio. La boutique si apre con una vetrata di ampie proporzioni proiettata proprio sui portici dal quale si intravede l’ascensore centrale, realizzato completamente in cristallo, idoneo per gli spostamenti verso i livelli superiori, ossia un piano intermezzo e un primo piano ampio e molto luminoso nel quale sono presentate le collezioni. L’ambiente si correda di colori ed elementi naturali, quali i mobili in mogano e le sedute in pelle, che ne valorizzano i contorni.

by Marius Creati

Categories: Fashion Stores Tags: ,

Gucci, cintura con 368 diamanti da Amosu

Alexander Amosu conquista per l’ennesima volta il pubblico dei più esigenti rendendo preziosa una vistosa cintura firmata Gucci.
Il prestigioso designer, famoso in tutto il mondo per le sue creazioni di lusso, ha rivelato che questa sua nuova opera non è altro che la richiesta di una celebrità americana.
La preziosa cintura Gucci in questione è caratterizzata dal logo G di Gucci, impreziosito dall’incastonatura a mano di circa 368 diamanti taglio rotondo, capaci di rendere unico ed esclusivo questo vistoso accessorio; la stessa, è già in vendita al prezzo di circa 6 mila dollari.
Per altre informazioni basta visitare il sito amosu.co.uk

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags: , ,

Kiton, main sponsor “Magnum Marine Rendez Vous”

KITON MAIN SPONSOR DEL “Magnum Marine Rendez Vous”

Un evento esclusivo sullo sfondo delle perle del Mediterraneo

Magnum Marine, icona sportiva della nautica mondiale e la sartoria Kitonsimbolo internazionale dell’eleganza Made in Italy si incontreranno dal 3 al 5 Giugno 2011 in occasione del 45° anniversario del leggendario cantiere di Miami. Il “Magnum Marine Rendez Vous” sarà l’occasione per numerosi armatori italiani ed internazionali di potersi ritrovare tutti insieme a bordo di alcune delle imbarcazioni più esclusive del Mediterraneo dandosi appuntamento alla Marina Cala degli Aragonesi d’Ischia per vivere una tre giorni all’insegna dell’eccellenza. All’interno dell’evento un pizzico di adrenalina, un “rally”, una lunga cavalcata da Ischia a Capri a pieni giri ed in assoluta sicurezza in tipico stile Magnum.

“La partnership con Magnum Marine nasce dalla condivisione di alcuni valori cardine alla base delle strategie di entrambi i brand: la ricerca dell’assoluta eccellenza e la soddisfazione del proprio cliente sono da sempre nostre cifre distintive, codici di stile che abbiamo con piacere ritrovato nelle prestigiose imbarcazioni da diporto Magnum Marine”. Con queste parole Antonio De Matteis, Amministratore Delegato Kiton, spiega il felice connubio nato tra due grandi marchi di successo internazionale.

Giancarlo Cangiano – organizzatore ufficiale dell’evento – racconta: “Magnum Marine e Kiton sono due marchi nati per stare insieme. Rappresentano l’assoluta eccellenza, esclusività ed internazionalità. Kiton è un brand Italiano conosciuto ed apprezzato nel mondo, dalla Cina agli Stati Uniti. Rappresenta l’élite del prodotto Made in Italy. Magnum Marine attraverso le sue fantastiche “creazioni” si è conquistato l’immortalità. Ed io? Navigo a bordo di un fantastico Magnum Marine e vesto Kiton, e sono onorato di esserne un loro testimonial”.

About Kiton

E’ il 1968 quando ad Arzano, in provincia di Napoli, nasce il marchio Kiton, azienda sartoriale da subito fondata sulla filosofia dell’alta qualità. Il “meglio del meglio + 1”, questa la forza del marchio Kiton nel mondo che, fedele ad un concetto d’eleganza senza tempo, ad oggi conta una capillare distribuzione in tutti i principali mercati di riferimento: dall’Europa al Giappone passando per gli Stati Uniti e la Cina. Con le recenti aperture di Pechino e Ryad salgono a 37 le Boutique Kiton del mondo, in un continuo processo d’espansione dell’alta sartoria napoletana, altre due nuove aperture sono previste in Cina entro l’estate 2011.

Categories: Lux-News Tags: ,

Audi A1 Clubsport Quattro, nuova concept del prossimo futuro

This slideshow requires JavaScript.

Presentata al Wörthersee Tour 2011, la Audi A1 Clubsport Quattro è una concept nata per anticipare la futura versione sportiva di Audi A1.
Ciò che principalmente stupisce di questo nuovo progetto automobilistico, è la propulsione; sulla Clubsport Quattro, infatti, è stato montato lo stesso motore della RS3, 5 cilindri da 2,5 litri, elaborato per riuscire ad erogare la potenza di ben 503 cavalli e 660 Nm di coppia.
Con queste strabilianti caratteristiche ed il peso contenuto dato dalle piccole dimensioni e dall’impostazione della carrozzeria, la A1 Clubsport riesce a spingere da 0 a 100 km/h in soli 2,4 secondi, con una velocità massima autolimitata di 250 km/h.
L’assetto è completamente regolabile, mentre per quanto riguarda i cerchi, sono stati montati dei 19 pollici con pneumatici 255/30 su entrambi gli assi.
La carrozzeria, con verniciatura Giacier White, è arricchita da molti particolari in fibra di carbonio, così come gli interni, caratterizzati da un’impostazione alquanto sportiva, ma adatta anche all’uso stradale senza grosse difficoltà.

Fonte: GoLook.it

Categories: Concept, Veiculi Tags:

Open Box House, villa di lusso a Madrid

This slideshow requires JavaScript.

Open Box House è una stupenda villa di lusso, in stile contemporaneo, progettata dal prestigioso studio di architettura A-cero.
Questa lussuosa struttura, conferma la capacità di creare capolavori architettonici da parte dello studio A-cero, che in questo caso ha messo in campo tutta la sua professionalità ed esperienza nel progettare esclusive abitazioni di lusso.
All’interno, gli ampi saloni e le spaziose camere, possono godere di un’elegante luce naturale, trasmessa soprattutto dalle ampie vetrate che caratterizzano i finestroni.
Il tutto è sviluppato su due livelli, seguendo una filosofia che determina un’impostazione alquanto areata degli ambienti ed un’eccelsa qualità degli arredi.
All’esterno, non manca una grande piscina, con tanto di giardino e zona solarium.
Per altre informazioni basta visitare il sito a-cero.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags: ,

Fès e il suo Festival di Musica Sacra

June 2, 2011 Leave a comment

Fès, splendida e ospitale, non lascia trasparire immediatamente i suoi segreti. Dalle sommità delle sue colline dove sembrano dormire le tombe della necropoli merinide, si estende un mare di tetti tenuti  alti dai muri colorati dalla luce, fermi, stabili, dietro al loro anonimato di patrimonio che non chiede altro che tempo per svelarsi ai viaggiatori. Fès, che fu per secoli la capitale politica e intellettuale del Marocco, è ora un centro di incontri e di scambi. Nelle cronache storiche si racconta che Silvestro II (Gerbert d’Aurillac), Papa dal 999 al 1003, soggiorno nella sua giovinezza per compiere degli studi che gli diedero l’opportunità di  introdurre le cifre arabe in Europa. Maimonide, medico e filosofo ebreo, insegno’ alla prestigiosa Università  Qaraouine. L’opera di questo filosofo è una meravigliosa illustrazione della simbiosi della cultura giudeo-islamica che prevalse in Andalusia e trovo’ un eco simile a Fès. Il Festival di Musiche Sacre del Mondo, creato nel 1994, si iscrive nella tradizione dei sapienti, degli artisti e nella spiritualità della città.  Il Festival di Fès venne proclamato dall’ONU, nel 2001, come uno degli avvenimenti più importanti e fondamentali per il dialogo delle civiltà. Parallelamente al Festival, si è svillupato un réseau internazionale  di sostegno e di mediatizzazione; è nata cosi’ negli USA l’Organizzazione “Spirit of Fès” che organizza ogni due anni un programma del Festival e degli Incontri di Fès attraverso 20 città americane.  Una tournée venne organizzata durante il mese di ottobre e novembre 2006 in diverse città americane con un concerto finale al Carnagie Hall di New York. La diffusione, attraverso queste manifestazioni, dello “Spirito di Fès”, è servito ad irradiare cultura e interscambio in diversi luoghi del mondo.

Molte altre città come Milano, Londra o Madrid, hanno voluto un interscambio con Fès, per prolungare il messaggio del Festival e degli Incontri di Fès, in primis per creare un dialogo di spiritualità attraverso la musica, creando una cultura di pace favorita da una mondalizzazione pluralista, rispettosa dei valori etici e religiosi.  Il filo d’Arianna che attraversa tutta la programmazione del Festival di Musiche Sacre di Fès, quest’anno, nelle sue diverse declinazioni, è quello della creazione e dell’innovazione. Nel corso di una avventura che festeggia quest’anno i 17 anni del Festival, l’impressione che si ha di questa manifestazione è che abbia raggiunto progressivamente la sua età matura. Non è soltanto un luogo dove si consuma della cultura ma è quello della creazione e dell’esperienza, con la complicità di artisti importanti  per scoprire insieme l’Oriente e l’Occidente.  Lo “Spirito di Fès” diventerà una sorta di label dove si ritroveranno le tracce e i ragionamenti dei differenti paesi del mondo. Il Forum, una “Davos spirituale”, è un luogo privilegiato per osservare il mondo in mutazione che apporta dei nuovi  sguardi emananti culture e saggezze, insieme alla serenità e alla comprensione. E’ stato ben capito  lo “spirito di Fès”, anch’esso in perenne evoluzione, segno tangibile di una vitalità e di una capacità che continua a sorprendere ad ogni  tappa delle sue nuove esplorazioni  sociali, intellettuali o artistiche della nostra cultura.

Fonte: My Amazighen

Categories: MondoViaggi Tags: