Archive

Archive for March 9, 2011

George Clooney, testimonial di profumo griffato per cifra da capogiro

George Clooney ha garantito la testimonianza del suo nome per una fragranza tutta al maschile per un corrispettivo di 30 milioni di dollari che la società Coty Inc., incaricata di svilupparne la sua essenza, dovrebbe elargire per acquisirne i diritti  di produzione sul profumo. La medesima é stata costretta a rinunciare al progetto poiché convinta che la cifra richiesta dal celebre attore sia davvero eccessiva. In passato la Coty Inc. ha realizzato i profumi di Sara Jessica Parker, Kate Moss, Kylie Minogue, Tim McGraw, Halle Berry, Jennifer Lopez, David Beckham, Victoria Beckham, Celine Dion e Faith Hill.

by Marius Creati

 

Advertisements
Categories: Gossip Tags:

Guy Ritchie in attesa di un figlio dalla nuova fidanzata. Madonna approva!

Guy Ritchie, ex marito di Madonna, è in attesa di un bebé dalla fidanzata ventinovenne Jacqui Ainsley. La storia tra i due, dunque, si è fatta veramente seria se hanno deciso di mettere su famiglia. Ma l’ex moglie ingombrante che dice? Secondo Popeater, i due sarebbero rimasti in ottimi rapporti e l’ex material girl sarebbe molto contenta del fatto che Ritchie abbia trovato serenità nella sua nuova relazione. La coppia, tra l’altro, avrebbe pianificato di sposarsi entro i prossimi 12 mesi.

Fonte: Vivianamusumeciblog’s

 

Categories: Gossip Tags: ,

Lanvin, nuova boutique a Milano

Lanvin ha aperto il suo primo store italiano nel celebre “Quadrilatero della moda” milanese.Sotto la direzione artistica di Alber Elbaz, Lanvin sta continuandno ad espandersi in Europa e ha scelto di aprire un punto vendita nel cuore del capoluogo lombardo, indiscussa capitale internazionale del fashion system.La boutique occupa il primo piano di un meraviglioso edificio d’epoca e si estende su una superficie di oltre 100 metri quadrati all’angolo tra via della Spiga e via Santo Spirito, entrambe templi del lusso cittadino.Thierry Andretta, AD di Lanvin, spiega così la scelta di aprire uno store a Milano: “Siamo davvero felici di insediarci nel cuore della seconda capitale del lusso, l’unica che mancava al nostro network commerciale. L’edificio d’epoca che ospita la boutique ci ricorda la nostra storica location di Fauburg Saint-Honoré a Parigi. L’Italia è un mercato importante per noi, soprattutto in vista delle prossime aperture di Roma e Bologna”.Come per ogni altro nuovo punto vendita, Alber Elbaz e il suo time hanno preso ispirazione dalla città stessa per creare un’atmosfera unica e suggestiva e in questo caso sono stati la Scala e il Duomo, oltre ovviamente alla moda, a ispirare i dettagli architettonici dello spazio.La boutique invita ogni donna a condividere il sogno che Lanvin propone alle sue clienti.

Luca Micheletto

Fonte: Luuk Magazine

Categories: Boutiques Tags: ,

John Galliano, l’opinione di Franca Sozzani

“Pur condannando le parole di John, mi spaventa la lucidità di giovani che pur di guadagnare in notorietà o in denaro sono pronti a distruggere l’immagine di un genio”

Si è letto e scritto molto in questi giorni sull’episodio che ha visto John Galliano protagonista di ingiurie razziste contro gli avventori di un bar a Parigi.

Ribadisco quello che ho detto in un’intervista al Daily Telegraph del 25 febbraio: sono contraria e condanno qualsiasi forma di atteggiamento razzista o che possa mancare di rispetto a qualsiasi religione.

Ma vorrei dire che sono altrettanto indignata che delle persone, resesi conto dello stato alterato in cui si trovava John, si siano prese vantaggio speculando sul SUO nome e sulla sua notorietà. È chiaro che questa cosa è stata studiata, perché se stai veramente litigando non hai il tempo materiale di prendere il telefonino, sintonizzarlo sul video RIDACCHIANDO e con chiaro atteggiamento derisorio e riprendere quello che John dice.

Lo sfruttare la notorietà del personaggio per avere un momento di fama è uno degli atteggiamenti più infidi e deprecabili che possano esistere. Qualsiasi personaggio famoso è attaccabile, insultabile e difficilmente poi difendibile, quando, come in questo caso, una notizia fa il giro del mondo.Avrebbero avuto questi ragazzi che si sono così scagliati contro John la stessa prontezza a fare un video e a chiamare la polizia se si fosse trattato di uno sconosciuto? Sono sicura di no. Pur condannando le parole di John, penso che siano state dette in un momento particolare e non lucido. Mi spaventa la lucidità di giovani che pur di guadagnare in notorietà o in denaro sono pronti a distruggere l’immagine di un genio.

Franca Sozzani

fonte: Vogue.it