Home > Life-News > Giorgio Armani, francesi compreranno ancora aziende italiane

Giorgio Armani, francesi compreranno ancora aziende italiane

Si attendono sempre le esternazioni di Giorgio Armani, alla fine della sfilata. E anche questa volta arrivano puntuali. Tocca ai francesi che, senza dubbio, “compreranno ancora aziende italiane”.
“I francesi si sono dati molto da fare e, secondo me, non e’ancora finita. Sono molto agguerriti nel catturare pero’strutture gia’ esistenti e di valore, non sono certo dei talent scout. E andranno ancora a pescare altre realta”. Come non essere d’accordo con lui? Tanto per ricordare Ppr di Pinault ha aggiunto Brioni, aveva gia’ Gucci e Bottega Veneta, cosi’ come Lvmh di Arnault e’ a capo di Bulgari oltre che di Fendi e Pucci.
Armani non ha mai pensato ad acquisizioni eccellenti? “Io sono sul mercato con tanti di quei marchi che mi basta. Faccio fatturati molto impegnativi e ho gia’ tanto da fare. La differenza e’ tra essere finanziere o imprenditore. Non credo che Pinault sia così implicato nel condurre l’azienda come lo sono io”.
Ma la presenza dei francesi è una minaccia o un’ opportunità? “Beh, se venissero a offrirmi centinaia di miliardi, magari sarebbe un’opportunità!”.
Di crescita, Armani, ha già parlato durante l incontro dopo la sfilata Emporio: doppia cifra. Nulla da dire, quindi, sulla crisi? “C’è un clima di grande preoccupazione ma se dovessi tener conto solo di questo, la mattina svegliandomi mi girerei dall’altra parte e poi andrei a contare i miei soldini. Ma essere imprenditore e’ un’altra cosa.
L’imprenditore è quella persona da cui dipendono dei sì e dei no che talvolta sono pesanti. In un momento di crisi, investire sembra un controsenso e invece non lo e’. Apriamo altri negozi in Cina, e lo facciamo sul serio.
C’e’ tanto ancora da fare, anche la messa a punto di realta’ che erano adeguate 10-15 anni fa e che ora vanno riviste. Se continuiamo con il piede giusto, va bene: e’rischioso invece – ha concluso – fare cose che funzionano solo per un paio di giorni sui giornali”.
Armani parla ma protagonista di questa ultima giornata di moda maschile è stata la sua collezione. Pantaloni con quattro pinces (“vanno bene anche su un uomo non alto”) e, anche se non è giovane “li può indossare con t-shirt nera e giacca da smoking purchè opaca, corta e a corpo”. Tessuti classici ok  “basta che vengano trattati con ironia, ingrandendoli”.  Poi il cappotto doppiopetto ma di maglia, la giacca sta chiusa fino ll’ultimo bottone. Re Giorgio ha definito “un po’ austroungarica” la sua collezione ( ha rivelato di avere avi austriaci) e
vagamente “dolomitica”, per certe sfumature azzurrate da ghiacciaio.

Fonte: Corriere Della Sera

Categories: Life-News Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: