Archive

Archive for January 9, 2012

Apple, buon compleanno iPhone

January 9, 2012 Leave a comment

Nel 2007 l’ex patron Apple battezzo’ il re degli smartphone…
L’iPhone compie cinque anni: era il 9 gennaio 2007 quando Steve Jobs annunciò in una storica presentazione l’arrivo sul mercato del rivoluzionario smartphone. L’ex patron della Apple lanciò il suo gioiello durante la conferenza di apertura del Macworld di gennaio, e il dispositivo finì sugli scaffali dei negozi d’Oltreoceano dal 29 giugno dello stesso anno. Jobs descrisse l’iPhone come una combinazione tra un iPod con schermo touchscreen, un rivoluzionario telefono cellulare e uno strumento innovativo per collegarsi a Internet.
L’idea all’origine del prodotto era infatti quella di un ibrido con le funzioni di tre diversi dispositivi: un iPod con capacità di riproduzione audio, foto e video; un telefono cellulare con connettività Wi-Fi e un mini-palmare con un sistema operativo derivato da Mac OS X con funzioni integrate di navigazione sul Web (tramite il browser Safari), multimedialità e visione di video (grazie all’applicazione YouTube) e servizio GPS (via Google Maps).

Fonte: TMNews

Categories: Lux-News Tags: ,

Jaeger-LeCoultre e Aston Martin Racing, nuovo AMVOX5 World Chronograph LMP1

January 9, 2012 Leave a comment

La lunga partnership tra Jaeger-LeCoultre e Aston Martin Racing ha festeggiato il suo settimo anno lanciando il nuovo AMVOX5 World Chronograph LMP1.
L’alta precisione e la massima resistenza di questo orologio lo rendono adatto ad essere indossato dai piloti da corsa; il quadrante è ispirato al cockpit dei bolidi da gara e si presenta con un’ottima leggibilità che va ad esaltare ancor di più la qualità dell’opera. I suoi colori, infatti, sono gli stessi dell’automobile da gara LMP1, ovvero blu, grigio e arancione.
Il nuovo AMVOX5 World Chronograph LMP1, si presenta con un movimento meccanico a carica automatica, calibro Jaeger-LeCoultre 752, fabbricato, assemblato e decorato a mano. La sua frequenza è di 28.800 alternanze/ora, con 65 ore di riserva di carica. Il meccanismo è caratterizzato da 279 componenti, con 41 rubini ed uno spessore di 5,6 mm.
Oltre al cronografo che permette di tenere conto di ore, minuti e secondi, è presente anche un disco delle città così da cambiare il settaggio del fuso orario ogni volta che si vuole, senza spostare le lancette.
La cassa da 44 mm è un mix di ceramica e titanio, con uno spessore di 15,2 mm; sul fondello è inciso il logo Jaeger-LeCoultre e Aston Martin.
Il tutto è coperto da un vetro zaffiro bombato, durezza N.9, impermeabile a 5 bar, mentre a completare l’opera ci pensa l’elegante cinturino in vitello nero e cordura con fibbia pieghevole in acciaio da 20 mm.
Il cronografo AMVOX5 World Chronograph LMP1 è prodotto in una serie limitata di 250 esemplari; la sua referenza è Q193J480.
Per altre informazioni basta visitare il sito jaeger-lecoultre.com

Fonte: GoLook.it

Svizzera, chalet di lusso nella località sciistica di Zermatt

January 9, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Nella bellissima Canton Vallese, in Svizzera, precisamente nella località sciistica di Zermatt, è stato appena messo in vendita un elegante chalet.
In questa affascinante struttura sono presenti 5 camere da letto, con ambienti sviluppati nel segno del lusso così da deliziare anche i più esigenti senza alcun compromesso.
Zermatt nel tempo ha attirato celebrità da tutte le parti del mondo, tra cui Madonna, William e Kate ed alcuni membri della famiglia Agnelli, regalando loro delle atmosfere da sogno capaci di deliziare l’animo e il corpo.
Questo chalet si presenta come una vera e propria struttura allo stato dell’arte, con ampi spazi di intrattenimento, comfort di ogni genere ed una grande zona termale per i fortunati ospiti.
Il prezzo di vendita, così come si può intuire dal titolo, è di 21 milioni di dollari, arredi compresi.

Fonte: GoLook.it

Categories: Domus Lusso Tags: ,

Sergio Marchionne, fusione completa Fiat-Chrysler dopo il 2015

January 9, 2012 Leave a comment

Al Detroit free press: Tempo per completamento ipo e successore

La fusione completa tra Fiat e Chrysler non avverrà prima del 2015: un periodo necessario anche per ‘crescere’ un successore alla guida del colosso automobilistico e per completare il collocamento in borsa del costruttore americano rilevato dal Lingotto. Lo ha detto l’amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne in un’intervista al Detroit Free Press: “Nulla accadrà fino a dopo il 2015 a meno che io non venga investito da un autobus”, ha detto il top manager spiegando che tale lasso di tempo permetterà di affrontare anche il completamento del collocamento in borsa di Chrysler e la crescita di un successore alla guida del gruppo.
Nell’intervista Marchionne ha confessato che la riemersione di Chrysler dal fallimento è avvenuta più velocemente delle sue previsioni: “Se le raccontassi che mi aspettavo qualcosa migliore di ciò che è accaduto mentirei”.
Nel 2011 le vendite di Chrysler negli Stati Uniti sono aumentate del 26%, il maggior incremento tra i grandi costruttori. E in poche settimane – scrive la testata Usa – Chrysler renderà noto un utile di bilancio che si avvicinerà ai 600 milioni di dollari, il primo utile semestrale dal 2005. Motivi che hanno indotto la testata Usa ad assegnare a Marchionne il titolo di vincitore del suo premio nell categoria della leadership dirigenziale.
Con quello che però viene definito un ‘fiasco’: il lancio della Fiat 500 negli Usa, per la quale a fronte di un obiettivo di vendita di 50.000 unità ne sono state vendute finora solo 26.294. Un temporaneo insuccesso legato a vari fattori quali soprattutto il ritardo nella costruzione di nuovi punti vendita. “Abbiamo lanciato la vettura un anno in anticopo – ha detto Marchionne – questo è il succo del discorso”.

Fonte: TMNews


Nike, scarponi da snowboard in oro

January 9, 2012 Leave a comment

In occasione dell’intensa stagione invernale, Nike ha voluto omaggiare i suoi clienti più esigenti presentando degli scarponi da snowboard in oro.
Parliamo dei Nike ZF-1 American Eagle Snowboard, che per molti appassionati di snowboard possono essere dei veri e propri oggetti di desiderio.
L’idea è nata dalla collaborazione con il colosso delle scarpe sportive Complete Technique, sulla visione di quanto descritto dal designer Osamu Koyama. Gli scarponi, infatti, dal design molto particolare, sono ispirati a quelli indossati dai Cavalieri dello Zodiaco, rivestiti da una struttura in oro con tanto di ali ai piedi.
Il prezzo e la disponibilità non sono ancora stati resi disponibili, ma si pensa che questi nuovi scarponi rimangano un unico esemplare da esposizione per gli amanti di questo sport.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Man, Lux-Woman Tags:

Louis Vuitton, preservativi di lusso… con ufficiale riserva

January 9, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Potrebbe sembrare una creazione insolita per la maison Louis Vuitton, ma le immagini che stanno girando da giorni sul web parlano chiaro.
Molti si chiedono se sia solo un fotomontaggio, mentre altri affermano che le foto siano state rilasciate dalla casa stessa.
Fatto sta, che non c’è ancora nessuna conferma ufficiale sulla produzione e sul lancio dei preservativi Louis Vuitton, anche se quanto si deduce dai commenti degli utenti social, non sarebbero affatto una cattiva idea.
Per ora non possiamo fare altro che mostrarvi alcune foto di questi nuovi preservativi, attendendo che arrivino conferme o che venga smentito tutto da fonti ufficiali.

Fonte: GoLook.it

Categories: Behaviour, Life-Object Tags:

Novità 3-D, moda e tecnologia per una nuova linea di occhiali

January 9, 2012 Leave a comment

Ancora non si può dire con certezza se il 3-D sia o meno il futuro dell’intrattenimento mediale, certo è però che nonostante una battuta d’arresto rispetto ai primi entusiastici mesi post-Avatar del 2010, che hanno visto proliferare dispositivi di tutti i tipi, oggi stanno continuando a uscire film nelle sale cinematografiche (sempre di più i titoli in 3-D) e, seppur più lentamente, continuano a comparire nuovi prodotti di vario tipo sia per fruire che per produrre queste nuove immagini tridimensionali. Basti pensare agli smartphone comparsi poco prima di questo Natale (LG e HTC), con i primi modelli in grado di riprodurre e registrare immagini in 3D. Insomma, la crisi economica certo non aiuta e si procede a rilento, ma la diffusione del 3D sembra comunque non arrestarsi.
Questa introduzione per arrivare a parlare di un progetto di moda che proprio sul 3D getta le sue basi. E il mondo della moda, si sa, è sempre ricettivo rispetto alle novità (abbiamo parlato ad esempio del numero speciale di Vogue con scatti tridimensionali) e si sono viste varie sfilate in 3D. Propositive e fiduciose nella novità e nel 3D si dimostrano anche due giovani fashion designer norvegesi, Kine e Einy Paulsen (gemelle), in trasferta a Los Angeles, che hanno lanciato una raccolta fondi su Kickstarter per realizzare una linea di occhiali 3D decisamente fashion. L’incipit del loro lavoro, a quanto dicono, è stata la visione di un film in 3D mentre erano in viaggio a Los Angeles e quello che hanno notato è come gli occhiali forniti in dotazione dalla sala fossero tutti uguali e, sostanzialmente, poco fashion. Da lì l’idea di realizzare degli occhiali dal look decisamente più cool, da portare sempre con sè per qualunque esigenze. Uno dei punti di forza del progetto infatti vuole essere, oltre la bellezza estetica dei modelli, un’alta compatibilità con la maggior parte delle sale cinematografiche e dei televisori 3D in commercio. Se infatti gli occhialini sono al momento la più grossa scomodità del 3D, questo progetto mira a capovolgere la situazione facendo sì che chiunque abbia il proprio paio personalizzato, utilizzabile potenzialmente ovunque. Altre caratteristiche che le due designer tengono a sottolineare sono l’igiene, infatti non si sarà più costretti a pulire gli occhiali prima dell’utilizzo o domandarsi chi li abbia utilizzati prima di noi; migliore comodità, avendo una montatura fatta su misura e non standard che, il più delle volte, risulta decisamente scomoda; infine la sostenibilità, in quanto se ognuno ha i propri occhiali, si eviterà un grande sperpero di plastica attualmente utilizzata per (ri)fornire tutti i cinema di occhialini.
Il progetto ha bisogno di diecimila dollari per essere avviato e la raccolta al momento ha raggiunto i 3.900$.

Fonte: Noisymag