Archive

Archive for March 2, 2012

Sotheby’s, incanto mirabile per il diamante Beau Sancy a Ginevra

March 2, 2012 Leave a comment

Il 15 maggio di quest’anno, sarà una data davvero importante per tutti i collezionisti che hanno intenzione di aggiungere una pietra preziosa di grande valore nella propria raccolta.
In un’asta tenuta da Sotheby’s a Ginevra, infatti, sara venduto proprio quel giorno il Beau Sancy, considerato come uno dei diamanti più celebri al mondo.
Questa enorme pietra, infatti, è passata tra i reali di Francia, Inghilterra e Prussia, arrivando dopo secoli come un vero e proprio pezzo di storia.
Prima della vendita, la pietra Beau Sancy sarà però messa in mostra in molte parti del mondo per permettere a tutti di ammirarla prima di cederla alle mani di un privato.

Fonte: GoLook.it

Categories: Incanto Tags: , ,

Sunny Isles Beach, villa di lusso in Florida

March 2, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Sulla spettacolare distesa di Sunny Isles Beach, nell’area di Collins, in Florida, sorge questa splendida dimora in grado di catturare i sensi.
La villa in questione, con tre camere da letto, offre una visuale a dir poco suggestiva sull’universo circostante, affacciata sull’Oceano Atlantico e con una grande piscina infinity degna di quelle presenti negli hotel di lusso più prestigiosi.
La casa dispone di un arredamento minimalista, in grado di deliziare i più esigenti con comfort e funzionalità in ogni punto dell’abitazione.
Della dotazione fa parte anche una grande spa per stimolare il benessere del corpo e dello spirito.
Questa villa di lusso è attualmente in vendita al prezzo di 6,5 milioni di dollari; per altre informazioni basta visitare il sito jameslist.com

Fonte: GoLook.it

Perrelet Tourbillon, masterpiece in limited edition

This slideshow requires JavaScript.

A mechanical marvel, the Tourbillon remains a benchmark in the universe of luxury watchmaking and signals the return of a masterpiece to the Perrelet collection.
In its generous 50 mm, rose gold and DLC steel case, already appreciated in the Perrelet collection, the new interpretation of this rare automatic Tourbillon with off-centre hour and minute display, is a magnificent demonstration of style.
Perrelet has chosen to work the structure and composition of its latest creation in depth, in order to evoke the multidimensional aspect of time. Thus the cage of the flying tourbillon is presented inside a cylindrical ring positioned at 6 o’clock. The small second’s indication is provided by the revolving of the cage, which completes one full rotation every 60 seconds.
Two wing-shaped, carbon fibre zones lead the eye towards 12 o’clock, where the tips of the hour and minute hands are finished in a luminescent material.
The minute hand, precisely profiled to rise out of its recessed base area, matches the contours of its surrounding limits perfectly. The extensions of the claws gripping the case embellish the dial in the form of six double tubes, adding force and character to the whole.
On the reverse side, the crystal case back reveals the “Côte de Genève” decoration of the movement and the Perrelet oscillating weight, brushed and set with a crystal engraved with the Brand’s name.
This complication is completed with a black rubber strap and DLC steel tongue buckle in a limited series of 20 pieces only.
Skilfully combining avant-garde with tradition, this out of the ordinary timepiece would certainly have appealed to the inventor, Abraham-Louis Perrelet; because over and above the product, there is man, the love of the know-how and the pleasure of sharing a passion.
Movement – Automatic P-161. Open-worked, exclusive decorated Perrelet rotor. Power Reserve 110 hours. Frequency 28’800 (4Hz). Rubies 33.
Case – Ø 50 mm / Thickness 14.30 mm. Case material – Middle part 18 carats rose gold (4N). Bezel and back DLC-treated stainless steel. Anti-glare sapphire crystal (front & back).
Dial – Black, carbon fibber.
Water resistance – 5 ATM.
Strap – Natural black rubber DLC-treated stainless steel buckle.
Source: Perrelet

Fonte: Luxury & Fine TimepiecesFacebook

Categories: Lux-Man Tags:

Chopard, collare di lusso per gli amici a quattro zampe

March 2, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Il lusso si vede soprattutto dai particolari, ed è proprio per questo che Chopard ha voluto deliziare i suoi clienti con un nuovo collare per gli amici a quattro zampe.
I nuovi collari firmati da Chopard sono stati indossati per la prima volta dal cane protagonista del flim muto “The Artist”, premiato con 5 Oscar.
Il primo, quello che vedete nella foto in alto, è interamente in pelle di qualità, con borchiette e osso in oro giallo 18 carati; il secondo, invece, è un vero e proprio papillon per cani, anch’esso con osso e anello centrale interamente in oro.
I due collari, però, saranno presto nelle mani di pochi fortunati che potranno partecipare all’asta in cui si venderanno; il ricavato, sarà interamente devoluto alla Fondazione Amanda, visto che si pensa ad una cifra con molti zeri.

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Pet Tags:

Blackmail, seduzione per la primavera estate 2012

March 2, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

La donna Blackmail è una donna estremamente seducente, incline all’arte e al mondo del fashion, è elegante e al contempo trasgressiva, è maliziosa, ha una forte personalità e si abbandona piacevolmente all’ironia e alla voglia di sorprendere. La collezione Blackmail p/e 2012 rispecchia tutte le caratteristiche del brand concept:
Spregiudicato!! Il sandalo dal tacco vertiginoso! Effetto lacca e colori super strong con dettagli fluo.
Maliziosa!! La zeppa intrecciata, proposta con la chiusura in stoffa multicolor o in candido bianco con cinturino sulla caviglia.
Ironica!! La sneakers a righe orizzontali, fasciante sulla caviglia e con le stringhe sfumate.
Elegante! La proposta per la sera, open-toe, in pelle color latte e nera, impreziosita da sofisticati ricami.
Il team creativo del brand si è ispirato a una musa immaginaria, nata dall’estro dei giovani designers, per dare vita a questa collezione unica: è “Silly”, una sorta di “Mata Hari”, voluttuosa e sensuale creatura capace di ammaliare
ogni uomo attraverso intrighi, un velo di mistero ed estrema seduzione.
I ritratti della Musa, interpretata su piatti e quadri, danno vita a veri e propri oggetti di arte e design.

Fonte: BlogModa

Categories: Life-Woman Tags:

Damiani, nuova boutique a Milano

March 2, 2012 Leave a comment

Lo scorso 16 febbraio la famosa casa di alta gioielleria Damiani  ha inaugurato un nuovo concept per la boutique di via Montenapoleone a Milano, estesa su una superficie di oltre 500 metri quadrati disposti su due piani e corredato di un nuovo e moderno concept espositivo, interamente realizzato con vetrine a vista, sia all’interno come all’esterno, mentre una imponente porta d’ingresso si apre sulla famosa summenzionata. Ogni spazio é stato concepito in modo da essere identificato come uno scrigno per porre in risalto le creazioni di alta gioielleria del marchio italiano.

Marius Creati

Categories: Boutiques Tags: ,

Resident Evil Operation Raccoon City, i cattivi siamo noi

March 2, 2012 Leave a comment

Non conosce fine la saga di Resident Evil che sta per portare sugli scaffali l’ennesimo capitolo della vicenda. Però, anche questa volta non si fa un vero e proprio passo in avanti nella storia ma si entra un po’ di più nei suoi meandri, scoprendone aspetti ed eventi non ancora conosciuti, o appena sfiorati, durante le molteplici altre avventure. Si torna indietro quindi nel 1998, durante gli eventi che si svolgono fra il 2° e 3° capitolo della serie, fra le strade di Raccoon City, la cittadina colpita dal virus-T sfuggito al controllo e che sta trasformando in zombie la maggior parte dei suoi abitanti. Quello che caratterizza questo titolo, almeno da quanto se ne sa al momento, è che per la prima volta vestiremo i panni dei cattivi, ovvero degli agenti della USS (Umbrella Security Service), mercenari che lavorano per la casa farmaceutica che vengono inviati sul posto per eliminare ogni traccia dell’accaduto (alias, sterminare tutti). Quindi sempre di far fuori zombie e mutanti di ogni genere si tratta, ma staremo dall’altro lato della barricata facendo il lavoro sporco per gli immortali cattivi della Umbrella. A quanto pare, sul campo si avrà a che fare anche coi gli SPEC OPS, interessati a salvare i superstiti e smascherare la Umbrella. Il tutto durerà fino al momento dell’esplosione nucleare che spazzerà via il tutto, ricollegandoci quindi agli eventi già visti nelle puntate precedenti. Insomma, una scelta certamente interessante che potrebbe aiutare a dare un tocco di novità in più alla serie.
Il gioco sarà giocabile sia in single player che online a squadre, dove sostanzialmente a sfidarsi saranno le fazioni USS e SPEC OPS, più una modalità chiamata Heroes dove si potrà scegliere uno dei personaggi storici della serie: Jill, Leon, Carlos, Claire fra i buoni e Hunk, Nicholai, Ada, Lone Wolf per i cattivi.
Da quello che si può vedere nel video del gameplay non sembrano esserci grosse innovazioni nel sistema di gioco (qui la prima missione).
Dovrebbe essere rilasciato il 23 marzo per PS3 e X360 mentre il 18 maggio la versione pc. Questo il sito ufficiale del gioco.
E voi, accetterete di tuffarvi di nuovo nelle strade di Raccoon City vestendo la divisa Umbrella?

Fonte: Noisymag

Categories: Tempo Libero Tags:

C’N’C

March 2, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Sotto la nuova location posta nel Castello Sforzesco, ha sfilato la donna immaginata da Ennio Capasa per C’N’C per il prossimo inverno. La sfilata inizia con le note degli Starcontrol, che con il loro ritmo rock creano un perfetto accompagnamento per gli abiti in passerella.
I colori sono scuri: nero, blu navy, grigio pietra e bordeaux illuminati dai toni lucidi, gli effetti iridescenti, superfici a specchio riflettenti in vernice, mixati con tessuti opachi. Come sempre presente la geometria, nei tagli asimmetrici, nelle linee precise tracciate da spacchi, inserti, zip a vista che diventano decorative. Le forme sono severe, il corpo non è mai scoperto, casomai velato da jersey leggerissimi e tessuti trasparenti usati come inserti per i top. Shorts, gonne al ginocchio o mini, pantaloni super skinny. Ma sono i capispalla ad essere il fulcro della creatività dello stilista: parka e giacce biker tagliati diagonalmente, con zip metaliche, ampi cappucci, esagerati che contrastano col una silhouette asciutta. Giochi di superfici lucide e opache in vernice ed eco pelliccia, con intarsi e contrasti in maglia. Minicoprispalle in maglia.Le spalle sono ben definite e le forme mai attillate, ma dritte, architettoniche e a volte fluide.
Gli accessori sono pochette in vitello spazzolato portate dentro pochette pvc antipioggia trasparenti o fumè colorati. Stivali al ginocchio con maxi tacco, zip metallica centrale e allacciatura nascosta dietro, rivisitazione minimale dell’anfibio.Ennio Capasa è coerente  con il suo stile, con i suoi codici: una donna moderna, che vive in una metropoli futuristica, ovviamente digitale, forte, sicura di se, che porta abiti che riflettono la sua personalità e il gusto stesso dello stilista. Una donna un po’ eroina di Matrix, un po’ Lisbeth Salander, ingentilita nelle forme e nella preziosità dei tessuti, ma pur sempre austera. Siamo sicuri che la donna del futuro sarà così? Vivremo pur sempre in un periodo di austerità, ma forse a maggior ragione non avremmo bisogno di più femminilità, di una figura rassicurante piuttosto che corazzata?

Fonte: Noisymag

Rodo, nuova boutique a Milano

March 2, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Nella prima giornata della fashion week milanese, nel cuore del quadrilatero della moda, ha inaugurato ieri sera la nuova boutique Rodo: storico marchio fiorentino di accessori della famiglia Dori, che per questo evento ha scelto di collaborare con il vintage shop meneghino Cavalli e Nastri.
Il progetto “Rodo Firenze per Cavalli & Nastri” nasce dall’ idea di creare un ponte tra il passato e il futuro della maison: l’ inaugurazione del negozio, primo monomarca Rodo, rappresenta il futuro, mentre il passato è quello che Cavalli e Nastri ha voluto evocare attraverso un’accurata selezione di borse, esposte nelle vetrine del suo negozio di Via Brera 2, dedicando un’ omaggio ad un marchio che da generazioni è il simbolo del vero lusso artigianale.
La storia di quest’azienda nasce nei primi del ’900 con il cappello di paglia di Firenze: l’emblema dell’eleganza di allora. Questo stesso materiale inizia, dagli anni ’50, ad essere sfruttato anche per le borse, grazie alla lungimiranza di Romualdo Dori. Nasce così (dalle iniziali del suo nome) la Rodo, una borsa in paglia, ispirata agli antichi cesti per la spesa denominati olandesi, riscuotendo un grande successo soprattutto negli Stati Uniti. La famiglia Dori ha continuato nel tempo a portare avanti questo progetto, garantendo solide basi all’azienda e mantenendo sempre una qualità altissima del prodotto proposto. Pellami pregiati, tessuti, metallo e dettagli preziosi sono modellati da abili mani artigiane per creare borse e scarpe che sono veri e propri gioielli di eleganza.
L’opening di ieri sera ha visto la presenza di diverse guest star, come la dj Paola Maugeri che ha curato il sottofondo musicale, in stile anni ’60, Barbara e Benedetta Parodi, Justine Mattera e la splendida Vittoria Puccini che per l’occasione ha indossato un elegante abito selezionato da Cavalli e Nastri. Ovviamente presenti Gianni Dori, attuale presidente dell’ azienda, Maurizio, figlio di Romualdo, direttore creativo di Rodo affiancato oggi anche da sua figlia Martina, giovane talento e responsabile ufficio stile della maison.
Antonio Frana, art director dell’evento, oltre ad aver curato l’immagine del negozio in Corso Matteotti, ha condotto una ricerca negli archivi Rodo per selezionare le borse che trovate nelle vetrine di Cavalli e Nastri in via Brera 2: modelli storici, che vanno dagli anni ’60 ai ’90, da quelle in paglia, alla pelle fino alle superbe e storiche miniaudiere da sera rigorosamente in metallo. I look vintage creati per contestualizzare le borse Rodo si ispirano e vogliono omaggiare Valentino con il tailleur giallo del ’68 e i look gitani-russi di Yves Saint Lauren della collezione del 1976-77. Le collezioniste Rodo e le amanti della moda non potranno perdersi quest’evento unico trovando una selezione di preziose Rodo nella boutique vintage più rinomata d’Italia.

Fonte: Noisymag

Categories: Fashion Stores Tags: ,

Aldo, décolleté color block per l’estate 2012

Si è parlato anche troppo delle tonalità pastello che quest’anno coloreranno con grazia le stagioni più calde, ma questo non significa che il trend del color block sia morto, anzi, è più vivo che mai! Borse a scarpe si illuminano grazie alle tinte fluo abbinate tra loro in modo incisivo e un filo esagerato, come si può notare anche su queste peep toe Aldo, realizzate in suede arancio, turchese e viola.
Tre colori che probabilmente nessuna di noi avrebbe il coraggio di miaxare, eppure su questo modello stanno benissimo, sembrano nati per stare insieme; il vantaggio di scegliere un unico accessorio in color block è di non dover impazzire per calibrare i colori, abbracciando un trend divertente con discrezione. Tra l’altro questo modello, che si chiama Mazar, è grazioso anche nelle forme, ho apprezzato molto la scelta di scoprire un po’ di pelle inserendo un taglio sotto il malleolo, ornato da una piccola fibbia.
In vendita nei monomarca Aldo, costano circa 110 Euro.

Fonte: Shoeplay

Categories: Life-Woman Tags: