Archive

Archive for April 16, 2011

Sessa Marine (parte I)

April 16, 2011 Leave a comment

company   profile

La storia di Sessa Marine è uno degli esempi della cultura imprenditoriale italiana in cui lo spirito d’impresa e l’approccio tecnologico hanno permesso di raggiungere l’eccellenza. Fondata da Camillo Braga, padre di Raffaella Radice, è ora gestita dalla terza generazione di manager, Massimo e Riccardo Radice con la priorità di sviluppare un continuo processo di miglioramento aziendale orientato alle nuove sfide sull’asse nuovi prodotti-nuovi mercati. Un orientamento manageriale al sostegno del prodotto “Made in Italy” in cui lo stile abbraccia l’affidabilità e la riconoscibilità del marchio.

Il gruppo Sessa è operativo nella costruzione di imbarcazioni da diporto e rappresenta oggi uno dei più importanti gruppi italiani in questo settore.

Sessa Holding s.p.a. è la società capogruppo che detiene:

  • Il 100% di Sessa Marine s.r.l. società di produzione e commercializzazione;
  • Il 50% di Seal Marine s.r.l. società di produzione;
  • Il 70% di Sessa Brasil. società che produce e distribuisce i prodotti Sessa in Centro e Nord America;

I bilanci delle suddette società sono consolidati con il metodo integrale. Sessa Holding appartiene totalmente alla Famiglia Radice. La società Seal appartiene per il 50% alla famiglia Alcaro.

Identitá

Sessa Marine produce e commercializza imbarcazioni in vetroresina con motore fuoribordo, entrofuoribordo, in linea d’asse e IPS. La gamma comprende motoscafi, cabinati e yacht, dai 18 piedi del più piccolo open della serie “KEY LARGO”, all’ammiraglia di casa SESSA, il C 68, splendido yacht di 21 metri.

Mission

“Ideare, progettare, realizzare imbarcazioni esclusive con un perfetto equilibrio tra design e tecnica, tra qualità e stile.  Perché vogliamo dare corpo alle emozioni dei nostri clienti.”

Filosofia

  • Costruire bene, dal piccolo al grande; utilizzare materiali di prima qualità, controllare ogni fase di lavorazione; rispettare le disposizioni legislative più severe esistenti nei vari paesi, intervenire con prontezza quando è necessario.
  • Affidare il prodotto ad una rete di distribuzione preparata e motivata. Concessionari che, garantiti da seri contratti di esclusività, credono nel prodotto, lo sanno valorizzare e sono capaci di assicurare un servizio di assistenza di prima qualità. Concessionari che, grazie ad una gamma tra le più complete sul mercato, scelgano di fare parte integrante di una squadra da anni ai vertici della classifica.
  • Investire sul marchio con una comunicazione che esalti la qualità e il design del prodotto consapevoli che il gusto e lo stile italiano sono apprezzato ovunque.

La gamma  prodotto

Brand Sessa Marine: le barche sportive di crociera

        • YACHT LINE: C68, C54 Sport-Coupé, Fly 54, C52, C48, C44, C43
        • CRUISER LINE: C38, C35 Sport-Coupé, C32, S32, S26

Brand KEY LARGO : le barche “RUNABOUT” eleganti – Key Largo 36, 30, 27, 26, 24, 20, Key Largo One (18’)

Brand DORADO: la gamma fishing – Dorado 36, 26 outboard, 26, 22

Dati chiave

  • Dipendenti: addetti alla produzione circa 230 persone a Cividate al Piano e 115 a Roccelletta di Borgia; 15 persone presso il Centro sviluppo prodotto e 12 persone presso la sede amministrativa e commerciale.
  • Rete di vendita: garantita da un network di più di 90 dealer in tutti i paesi europei , i principali gestiti direttamente dal ufficio commerciale del cantiere ed i minori attraverso importatori.
  • Superficie cantieri: Cividate al Piano, 31.710 mq e Roccelletta di Borgia 7.900 mq
  • Fatturato 2009-2010:  48 milioni di Euro, +11% rispetto all’anno precedente
  • Fatturato Previsto a fine 2011: 61.195 milioni di Euro, + 22,6% rispetto all’anno precedente
  • Produzione stagione 2010 : 478 imbarcazioni prodotte di cui più di 100 sopra i 35 piedi
  • Produzione stagione 2009:  448 di cui 93 superiori ai 35 piedi

Recenti evoluzioni ed aspetti economici

2009: Un anno Affrontato con Successo grazie ai Nuovi Modelli

Nel corso della stagione 2009/2010, Sessa Marine ha presentato ben 6 nuovi modelli evidenziando la personale spinta propositiva verso l’innovazione; le vendite per l’esercizio chiuso nell’agosto 2010 hanno raggiunto circa i 48 milioni di euro, con una crescita del 11% rispetto  alla stagione precedente.  “La nostra strategia per la stagione 2009 – dice l’amministratore delegato Massimo Radice – è stata quella di tenere in funzione l’azienda ai massimi livelli possibili, in modo da garantire la continuità del lavoro e della catena di fornitura. Le prospettive per il prossimo anno nautico, che comincerà con il salone nautico di Cannes di Settembre 2010, sono positive, e prevediamo una crescita di fatturato tra il 15 ed il 20%, grazie al lancio dei sei nuovi modelli e della crescita di nuovi mercati in alcuni paesi emergenti che hanno risentito meno della crisi e dello stock di barche usate. Infine – conclude Radice – Abbiamo in fase di definizione un ambizioso piano industriale che prevede il superamento dei 60 milioni di ricavi già a fine 2011, con il ritorno nel 2012 ai livelli di fatturato e di redditività  pre-crisi.”

Innovazione e Creativitá per Prospettive Future Positive

Anche il 2010 vede il lancio di altrettante novità, sottolineando, ancora una volta, il grande sforzo di investimento che il cantiere lombardo ha voluto e vuole tutt’ora mettere in pratica, nella convinzione che, nonostante il momento di incertezza economica mondiale, la qualità e l’innovazione rappresentino valori in grado di divenire, nei prossimi anni, la chiave vincente per la crescita. Le sei novità interesseranno tutte e tre le gamme di Sessa Marine, partendo dalla gamma Key Largo, passando per la gamma cruiser con il lancio del successore del mitico C35 fino ad arrivare a due nuovi yacht di 48 e 54 piedi. Le prospettive per il prossimo anno nautico, che avrà inizio a Settembre con il Salone Nautico di Cannes, sono positive e fanno prevedere una crescita di fatturato grazie al lancio dei 6 nuovi modelli e l’ampliamento dei nuovi mercati in paesi emergenti.

Categories: Portraits Tags:

Domsai, il tamagotchi naturale di Matteo Cibic Studio

This slideshow requires JavaScript.

Domsai è un tamagotchi per la vostra scrivania. Progettato artigianalmente da Matteo Cibic Studio è prodotto a Nove, presso Bassano del Grappa. Ogni Domsai gode di propria personalità e ciascun pezzo possiede un proprio cactus che vive all’interno della piccola cupola realizzata su misura in vetro soffiato. Domsai tamagotchi gode del carattere di unicità, in quanto ognuno di essi si differenzia dagli altri. Distribuito da Monotono. http://www.matteocibicstudio.com

Domsai BIANCO

Centimetri 14x14x28h

Domsai GOLD

Centimetri 20x20x35h

by Marius Creati

Categories: Life-Object Tags:

Grand Hotel Excelsior Vittoria, relax a Sorrento

This slideshow requires JavaScript.

Grand Hotel Excelsior Vittoria è da sempre considerato come uno dei più incantevoli complessi ricettivi di lusso situati nella bellissima Sorrento.
Il prestigioso Hotel, in occassione dell’arrivo della primavera, decide di proporre ai suoi facoltosi ospiti i trattamenti rigeneranti della Boutique Spa La Serra, basati soprattutto sull’utilizzo di terapie a base di limone e caffè verde.
Le doti vitalizzanti e altamente curative di queste due piante, in abbinamento ad altri prodotti, permetteranno di rimettersi in forma per l’estate, distendendo il viso, tonificando la pelle e restituendo la giusta luminosità e morbidezza a quest’ultima.
Oltre ai trattamenti rigeneranti, inoltre, il Grand Hotel Excelsior Vittoria darà la possibilità a tutti coloro che soggiorneranno di pianificare in modo particolare la propria vacanza estiva, offrendo servizi esclusivi e come sempre di massima qualità.
Per altre informazioni, basta visitare il sito exvitt.it

Fonte: GoLook.it

Wider 42, innovatività e prestazioni dai cantieri Wider Yachts

This slideshow requires JavaScript.

Wider dà vita ad una nuova imbarcazione, inaugurando così una nuova linea di yacht, principalmente di piccole dimensioni.
Stiamo parlando del nuovo Wider 42′: un’open di 13 metri (42 piedi), capace di offrire grandi prestazioni e sopratutto soluzioni tecniche a dir poco innovative.
Nato da un’idea della designer Tilli Antonelli, infatti, il Wider 42′ si presenta con una linea filante e sportiva, ma allo stesso tempo comoda e altamente abitabile.
Ciò è dato soprattutto dalla geniale soluzione adattata per fornire maggior spazio a bordo: l’installazione di 2 estensioni laterali che, aprendosi elettricamente in soli 12 secondi, permettono di raddoppiare la superficie calpestabile a bordo.
A spingere questo affascinante open day-cruiser ci pensano due motori Cummins da 480 cavalli ciascuno, che riescono a portare il tutto ad una velocità massima di ben 53 nodi, con una velocità di crociera che si ferma a 40 nodi.
I materiali usati, le tecniche di propulsione e le soluzioni presenti a bordo, permettono inoltre dei bassi consumi, un peso notevolmente basso e soprattutto un minore impatto ambientale.
Per altre informazioni basta visitare il sito wider-yachts.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Veiculi Tags: ,

Milano Shopping Night domani al Teatro Litta

Torna alla sua terza edizione Milano Shopping Night che domani dalle ore 1o fino alle ore 23.00 farà tappa al Teatro Litta in Corso Magenta 24.Una giornata dedicata allo shopping e alla moda per curiosare fra le creazioni di una selezione di 12 giovani designer tra abbigliamento accessori e design, ma anche per sorseggiare un cocktail in una suggestiva location.
L’evento è organizzato da JVM Concept Show in collaborazione con Teatro Litta e domani presenterà le ultime creazioni di: Aber Gazzi, Daniela Farah, Hein Juel, i colorati costumi da bagno Individuals di Carlo Galli, Labonjerie, gli accessori di Laura De La Vega, Le18, Miss Bee, Mua Mua, Playshirt, Rejected Samples e Thais. Oltre ai designer alle ore 16.00 il Teatro propone lo spettacolo “La vita di un giorno” al costo di 15 euro.
Shopping Night è nata dall’ idea di Valeria Gulotta di JVM, quella di trasformare il semplice “shopping” in un vero e proprio evento dedicato alla nuova generazione milanese e non solo, una vetrina originale che da spazio a un selezionato gruppo di stilisti e designer, guidati dallo stesso intento: comunicare l’innovazione e la grinta attraverso l’originalità e la qualità dei loro prodotti. Lo scopo degli organizzatori è quello di dare un senso di continuità e creare un appuntamento fisso nella vita Milanese ed un incubatore di tendenze sempre rinnovate da scoprire e apprezzare

Fonte: Noisymag

Categories: Life-News Tags: ,

Choc Chic, Dark Dark Choc

Choc Chic realizza Dark Dark Choc, le scarpette più sofisticate della serie. Dal tocco intellettuale in elegante black&white, suole e dettagli plasmate in cioccolato bianco mixati con del finissimo cioccolato fondente ne rendono la collezione irresistibilmente vivace, ma di gran classe…

 
by Emilio Di Iorio
Categories: Gusto, Lux-Specialities Tags:

“Vestire lo spazio tra moda e design”, Vision Fashion Mannequins al Fuorisalone 2011

This slideshow requires JavaScript.

Se siete appassionati di moda non potete non passare allo Spazio Vision, in Via Cerano 12 (Zona Tortona) che ospita per il periodo del Fuorisalone la mostra “Vestire lo spazio tra moda e design” nella quale sono esposte le tele degli abiti in fase di realizzazione degli studenti dell’ ultimo anno dell’ Istituto Marangoni, indossate dai manichini Vision.

Una suggestiva installazione dove il design è il pretesto per mostrare il minuzioso lavoro che sta dietro alla realizzazione di una collezione. La tela è infatti la prova in stoffa dell’abito, appunto una tela di cotone o un tessuto di una consistenza simile a quello che si intende usare nell’abito finale. Le tele sono bianche così come i manichini: il non colore esalta le forme degli abiti e crea un atmosfera elegante e sofisticata alla vetrina del negozio.

Fonte: Noisymag

Bulgari, bracciale Serpenti in oro e diamanti

Un’affascinante bracciale in oro e diamanti, capace di attirare i più esigenti appassionati di alta gioielliera, questo grazie sopratutto alla sua brillantezza.
Stiamo parlando del nuovo Bracciale Serpenti di Bulgari, caratterizzato principalmente da una base in oro rosa a 18 carati, tempestata da luccicanti pavè di diamanti divisi tra loro.
Ciò che stupisce a colpo d’occhio, è l’articolata lavorazione, che dà al tutto la forma di un serpente, con tanto di testa e coda; il tutto è lavorato a mano dai talentuosi artigiani di casa Bulgari che hanno messo in campo tutta la loro professionalità e la passione per l’alta gioielleria.
La referenza del bracciale in questione è BR855312.
Per altre informazioni basta visitare il sito bulgari.com

Fonte: GoLook.it

Categories: Lux-Woman Tags:

“Sirenity” di Nardelli Gioielli diventa il gioiello ufficiale di Sorrento

Il prezioso pendente sarà presentato il 17 aprile agli operatori economici e alle istituzioni dal sindaco Giuseppe Cuomo prima di partire per un lungo “tour” che lo vedrà per tutta l’estate nelle vetrine dei principali alberghi della Terra delle Sirene

Si chiama “Sirenity” l’autentico gioiello della città di Sorrento, che sarà presentato ufficialmente domenica 17 aprile alle 17 e 30 allo storico Bar Fauno di piazza Tasso, ritrovo esclusivo di sorrentini e stranieri.

Un prezioso pendente in oro, diamanti e zaffiri realizzato da Nardelli Gioielli su disegno di Carmen De Bernardo, giovane jewelry designer diplomata alla scuola di designer del Tarì e vincitrice del concorso “Un Gioiello per Sorrento” Premio Cristina Poli.

La forma è quella di una sinuosa sirena stilizzata che si slancia tra le onde del mare avvolta per metà da una rete di pescatori. C’è chi sostiene, infatti, che il nome di Sorrento derivi proprio da loro, dalle sirene che ammaliavano i naviganti con il loro dolce canto aggirandosi tra gli isolotti dei Galli e le sponde della Costiera.

Durante la presentazione il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo  e i vertici della Nardelli Gioielli illustreranno nei dettagli la raffinata novità agli operatori economici e alle istituzioni.

E’ prevista la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Federalberghi, Costanzo Iaccarino, del presidente dell’Ataps, Ugo di Maio, del presidente dell’Ascom, Francesco Parisi e dei deputati Raffaele Lauro, Nello Di Nardo e Antonio  Palagiano.

L’occasione sarà propizia per l’annuncio dell’inizio di “Sirenity – Un Gioiello per Sorrento in Tour”, che dopo il mitico bar Fauno vedrà il prezioso ciondolo fare essere per tutta l’estate nelle vetrine dei più prestigiosi alberghi della Terra delle Sirene. Dall’Hilton Sorrento Palace al Bellevue Syrene passando per l’Imperial Tramontano, il Grand Hotel Excelsior Vittoria, il Grand Hotel Royal, il Grand Hotel Ambasciatori, il Grand Hotel Riviera, il Grand Hotel Cocumella, l’Hotel Plaza e la Maison Tofani.

Oualidia, alla ricerca dei luoghi dimenticati

April 16, 2011 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

Questo ex villaggio di pescatori è diventato la meta prediletta di agiati marocchini e occidentali che vogliono riscoprire la quiete di certi antichi villaggi di pescatori. Ovviamente i mesi peggiori per passarci qualche splendida giornata sono a luglio e agosto, ma in primavera o in autunno é fantastico.  A Oualidia ci sono delle dune di sabbia, a semiluna, con una roccia al centro, che al tramonto riflette gli ultimo raggi del sole  ed è affascinante passeggiare nella zona, fare jogging o semplicemnte parlare con i pescatori al termine della loro dura giornata.  La sua spiaggia è sicura, riparata, restate pero’ nella splendida laguna, e comprende alcuni Hotels e ristoranti e ville per i vacanzieri. La piccola città è conosciuta anche, oltre alla sua bellezza, per i suoi crostacei che si possono gustare direttamente nel parco delle ostriche della laguna, affittando una piccola barca e i servizi del suo proprietario (le informazioni presso gli Hotels). La parte bassa della città ospita le rovine del Palazzo Reale costruito dal Re Mohammed V ma non sono visitabili. Chi pratica invece il birdwatching potrà osservare fenicotteri, gabbiani di Audoin, trampolieri e starne. Nelle vicinanze, presso le saline che partono da Sisi Moussa sono avvistabili cormorani, anatre e trampolieri. A sud di Oualidia si trova Cap Beddouza, altro habitat di specie acquatiche.  Oualidia é una città sicuramente poco festaiola, adatta a chi cerca pace e relax in una atmosfera semplice e un po’ bohémienne, senza troppi fronzoli ma con la forza di chi sa di essere vero, senza false illusioni e miti. E’ adatta sicuramente ai romantici, alle persone che non cercano stress e chiasso, a chi ama passeggiare in un ambiente incontaminato e a tratti selvaggio. Per mangiare del buon pesce andate al ristorante dell’Hotel A l’Araignée Gourmande: é rinomato per il suo ottimo pesce e provate i ricci di mare oppure le ostriche ovviamente (12 ostriche vi costeranno circa 80/90 dh, circa 8 euro). O ancora l’Initiale, dove, come nel caso del Gourmande é presente una lista di vini e alcolici vari. Oualidia dista da Marrakech circa 210 Km ma calcolate 3 ore di auto.

Fonte: My Amazighen

 

Categories: MondoViaggi Tags: